Alfa Romeo, pace fatta tra il team e Giovinazzi dopo la Turchia

Frederic Vasseur ha spiegato quanto accaduto nei giri conclusivi dello scorso GP di Turchia ed ha ammesso che le tensioni con Giovinazzi sono state chiarite.

Alfa Romeo, pace fatta tra il team e Giovinazzi dopo la Turchia

In occasione delle battute finali dello scorso GP di Turchia Antonio Giovinazzi non ha prestato ascolto all’ordine del team di lasciar passare Kimi Raikkonen nonostante il finlandese stesse recuperando terreno molto velocemente.

Giovinazzi ha deciso di restare davanti al suo compagno di team per provare a beffare Esteab Ocon, ma il pilota di Martina Franca ha fallito l’aggancio transitando sotto la bandiera a scacchi con un ritardo di appena 8 decimi dal francese della Alpine.

Subito dopo la fine della gara è stato Xevi Pujolar, responsabile degli ingegneri di pista, a svelare come sia stato Giovinazzi a decidere di non dare strada a Raikkonen.

Esteban Ocon, Alpine A521, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41

Esteban Ocon, Alpine A521, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Nella giornata del venerdì del GP di Austin il team principal della Sauber Alfa Romeo, Frederic Vasseur, ha parlato di quanto accaduto sottolineando come l’atteggiamento di Giovinazzi non sia da condannare.

“A un certo punto Kimi ha spinto di più e pensavamo fosse in grado di gestire le gomme, così abbiamo chiesto ad Antonio di spingere a sua volta o di lasciarlo passare. Forse è stato troppo conservativo, ma non voglio biasimarlo”.

“Non sapeva quanto attaccare, sicuramente poteva essere più veloce ed invece è stato troppo conservativo. Non siamo riusciti ad andare a punti, ma non voglio incolpare Antonio per la discussione che abbiamo avuto. Si stava attenendo al piano e quando abbiamo avuto una finestra per spingere di più ha impiegato qualche giro per capire che poteva farlo”.

Vasseur ha poi sgombrato il campo da eventuali polemiche affermando di aver chiarito la questione con Giovinazzi.

Il futuro del pilota di Martina Franca in Alfa Romeo resta però incerto. Il pugliese non sa ancora se il prossimo anno sarà compagno di team di Valtteri Bottas, mentre le quotazioni di Zhou sembrano essere in ribasso dopo le indiscrezioni di un possibile acquisto della Sauber da parte di Andretti.

Nella conferenza stampa di giovedì Antonio ha sottolineato come l’attuale situazione non sia di certo ideale, mentre Vasseur ha affermato: “Abbiamo un paio di opzioni e presto prenderemo una decisione”.

condivisioni
commenti
F1 | Mercedes-Red Bull: è la partita da giocare sui... rischi!
Articolo precedente

F1 | Mercedes-Red Bull: è la partita da giocare sui... rischi!

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti, Libere 3

LIVE Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti, Libere 3
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021