Zlín, PS5: Lukyanuk sempre in testa, ma Kopecký sta rientrando velocemente

condivisioni
commenti
Zlín, PS5: Lukyanuk sempre in testa, ma Kopecký sta rientrando velocemente
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
25 ago 2018, 13:15

Il ceco ha vinto la prova più lunga di giornata riportandosi a 7"4 dal russo, con Gryazin terzo e Sordo quarto in scia. Jakeš scavalca Mareš, risalgono Tarabus ed Ingram, Kreim e Magalhães perdono terreno. Érdi Jr sempre al comando dell'ERC2, Sesk guida in ERC3-U27.

Alexey Lukyanuk continua a comandare il Barum Czech Rally Zlín, ma questo sesto round del FIA European Rally Championship è tutt'altro che noioso e scontato, visto che con la vittoria nella PS5 "Kudlovice" (21,43km) Jan Kopecký ha totalmente riaperto i giochi.

Il pilota della ŠKODA Motorsport ha condotto al traguardo la Fabia R5 ufficiale con il miglior tempo nella prova più lunga di giornata, riducendo a 7"4 il distacco che lo separa dalla Ford Fiesta R5 del rivale della Russian Performance Motorsport quando siamo giunti a metà della tappa odierna.

Scende quindi al terzo posto assoluto Nikolay Gryazin, che con la ŠKODA Fabia R5 della Sports Racing Technologies resta comunque in vetta alla Classe ERC Junior U28. Il 20enne russo ha 14"6 di ritardo dal leader e farà bene a guardarsi le spalle perché un Dani Sordo in palla ha ottenuto il secondo tempo in PS portando la Hyundai i20 R5 ufficiale ad 8"8 dal podio.

Lotta interessante fra le ŠKODA Fabia R5 che seguono lo spagnolo: Miroslav Jakeš ha superato Filip Mareš nel duello per la Top5, con il ragazzo dell'ACCR Czech Team che ora è sesto e comunque ancora secondo in U28. Guadagna una posizione anche Jaromír Tarabus (Rufa Sport), seguito da un ottimo Chris Ingram, finalmente competitivo e in Top3 dell'U28 con la Fabia della Toksport WRT.

Il britannico ha rimontato dall'undicesimo all'ottavo posto approfittando delle indecisioni da parte di Fabian Kreim (ŠKODA AUTO Deutschland) e Bruno Magalhães (ARC Sport), non in gran spolvero su questo percorso reso come sempre ostico dalla pioggia. E' finita fuori strada perdendo parecchio tempo la Ford Fiesta R5 di Martin Vlček (Kowax Racing) e a ridosso della ona punti troviamo ora Laurent Pellier, impegnato con la Peugeot 208 T16 ufficiale.

In Classe ERC2 dorme sonni tranquilli Tibor Érdi Jr con la propria Mitsubishi Lancer Evo X, leader solitario della categoria produzione e vicino al suo secondo titolo di fila.

In FIA RGT l'unico cambiamento da rilevare è il vantaggio di Simone Tempestini, che con la Fiat 124 Abarth ora ha 37" netti su quella di Raphaël Astier, penalizzato di 10" per un ritardo ad un controllo. Ancora terzo Petr Nešetřil con la Porsche 997 GT3 davanti alla 124 di Martin Rada (Agrotec Autoklub v AČR).

Posizioni invariate (stranamente) anche in Classe ERC Junior U27, dove la Opel Adam R2 dell'ADAC Opel Rally Junior Team di Mārtiņš Sesks ha 9" di margine sulla Peugeot 208 R2 di Simon Wagner (Saintéloc Junior Team) e 23"3 su quella di Efrén Llarena (Rally Team Spain). Tom Kristensson mantiene la Top5 di categoria sull'altra Opel ufficiale assieme a Kristóf Klausz, che ha riportato la sua Peugeot 208 R2 davanti a quella di Mattia Vita. Fuori Roland Stengg (Opel).

ERC - Barum Czech Rally Zlín: PS5

 

Prossimo articolo ERC
Zlín, PS4: Lukyanuk vince e allunga, Kopecký torna terzo

Articolo precedente

Zlín, PS4: Lukyanuk vince e allunga, Kopecký torna terzo

Prossimo Articolo

Zlín, PS6: Kopecký fora ancora, Lukyanuk prima davanti a Gryazin

Zlín, PS6: Kopecký fora ancora, Lukyanuk prima davanti a Gryazin
Carica commenti