DTM: Auer resiste a Lawson e vince Gara 2 ad Assen

Prima affermazione per il pilota del Team Winward sulla Mercedes, tenendo a bada la Ferrari di AF Corse/Red Bull del leader di campionato. Juncadella fuori all'ultimo, Wittmann sale sul podio negandolo a K.Van Der Linde. Bortolotti settimo.

DTM: Auer resiste a Lawson e vince Gara 2 ad Assen

Prima vittoria stagionale per Lucas Auer nel DTM 2021, grazie ad una perfetta Gara 2 condotta dal primo all'ultimo giro ad Assen.

Dopo aver centrato la Pole Position con la sua Mercedes-AMG, l'alfiere del Team Winward è stato perfetto al via allungando sui rivali, per poi tenere a bada in un finale da denti strettissimi Liam Lawson.

L'austriaco non ha sbagliato nulla ed è stato anche il primo ad inaugurare la girandola di soste al giro 5, stessa tornata scelta proprio dal ragazzo di AF Corse, che con la Ferrari 488 marchiata Red Bull alla partenza si era ritrovato quarto, superato dal compagno di squadra Alex Albon, mentre Marco Wittmann manteneva il secondo posto con la BMW M6 della Walkenhorst Motorsport.

Questi ultimi due hanno preferito attendere un passaggio per cambiare le rispettive Michelin e questo ha dato modo a Lawson di scavalcare entrambi al loro rientro in pista, beneficiando delle gomme più calde.

Al giro 7 si è fermato ai box Daniel Juncadella, ma in questo caso lo spagnolo della GruppeM Racing è riuscito a piazzare la sua Mercedes davanti a Wittmann e sul terzo gradino del podio virtuale.

Chi ha invece atteso addirittura il giro 20 per effettuare la sosta è stato Kelvin Van Der Linde. Come in Gara 1, al Team ABT Sportsline hanno giocato la carta della sosta ritardata per provare a sfruttare pneumatici più freschi nel finale.

Le cose non sono andate esattamente come previsto perché l'Audi R8 del sudafricano, che al via era scivolato dal 5° all'8° posto in poche curve, è rientrato dietro a Wittmann in Top5, ma senza riuscire a trovare lo spunto giusto per scavalcare il tedesco, al quale ha pure rifilato una sportellata provando a sorprenderlo alla curva 4.

Auer si è visto rosicchiare il margine accumulato pazientemente da un Lawson che poi ha giocato più di calcolatrice, accontentandosi di una piazza d'onore preziosissima in ottica campionato.

Al giro 34, quando ormai mancavano un paio di minuti alla conclusione, Juncadella si è dovuto fermare per un problema tecnico e quindi sul podio sale Wittmann, che con la vittoria di Gara 1 e questi punti va al secondo posto della classifica piloti, superando K.Van Der Linde.

La Top5 viene completata da Albon con la Ferrari in colorazione AlphaTauri, mentre Maximilian Götz taglia il traguardo sesto al volante della Mercedes del team HRT, pressato a lungo dalla Lamborghini Huracán di Mirko Bortolotti (T3 Motorsport), settimo sotto la bandiera a scacchi.

Dietro al trentino c'è Nico Müller, il cui Team Rosberg ha preferito tenerlo fuori fino al giro 23 prima di cambiare le gomme della sua Audi, con lo svizzero che è riuscito solamente a compiere un paio di sorpassi nel finale per risalire la china.

In zona punti abbiamo anche la Mercedes di Vincent Abril (HRT) e la seconda Lamborghini della T3 Motorsport affidata ad Esteban Muth.

Il primo dei concorrenti a secco è ancora una volta Mike Rockenfeller, undicesimo con l'Audi del Team ABT Sportsline e ultimo a fermarsi per la sosta (giro 33) senza beneficiarne. Alle spalle di "Rocky" ci sono le Mercedes di Philip Ellis (Team Winward) - autore di un testacoda al giro 22 mentre era in Top10 -, Arjun Maini (GetSpeed Performance) e Maximilian Buhk (Mücke Motorsport), oltre alla BMW di Timo Glock (Rowe Racing) e alle Audi dei 'fantasmi' Sophia Flörsch (Team ABT Sportsline) e Dev Gore (Team Rosberg).

Tra i ritiri registriamo la McLaren di Christian Klien (JP Motorsport), la BMW di Sheldon Van Der Linde (Rowe Racing) e la Lamborghini di Esmee Hawkey (T3 Motorsport), colpita in avvio di gara rovinando il posteriore.

In classifica di campionato, Lawson sale al comando con 175 punti, seguito da Wittmann a 165 e K.Van Der Linde a 160. In lotta con loro resta anche Götz a 155, mentre Ellis è più staccato a 109, con Albon a 104 e Auer a 96 ancor più attardati.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pit stop Punti
1   22 Austria Lucas Auer Mercedes-AMG GT3 Evo 36 57'38.012     1 25
2   30 New Zealand Liam Lawson Ferrari 488 GT3 Evo 2020 36 57'38.605 0.593 0.593 1 18
3   11 Germany Marco Wittmann BMW M6 GT3 36 57'49.468 11.456 10.863 1 15
4   3 South Africa Kelvin van der Linde Audi R8 LMS Evo 36 57'49.969 11.957 0.501 1 12
5   23 Thailand Alexander Albon Ferrari 488 GT3 Evo 2020 36 57'50.369 12.357 0.400 1 10
6   4 Germany Maximilian Götz Mercedes-AMG GT3 Evo 36 57'51.029 13.017 0.660 1 8
7   63 Italy Mirko Bortolotti Lamborghini Huracán GT3 Evo 36 57'51.646 13.634 0.617 1 6
8   51 Switzerland Nico Müller Audi R8 LMS Evo 36 57'52.026 14.014 0.380 1 4
9   5 France Vincent Abril Mercedes-AMG GT3 Evo 36 57'54.052 16.040 2.026 1 2
10   10 Belgium Esteban Muth BMW M6 GT3 36 57'58.284 20.272 4.232 1 1
11   9 Germany Mike Rockenfeller Audi R8 LMS Evo 36 58'01.332 23.320 3.048 1  
12   57 United Kingdom Philip Ellis Mercedes-AMG GT3 Evo 36 58'04.620 26.608 3.288 1  
13   36 India Arjun Maini Mercedes-AMG GT3 Evo 36 58'09.520 31.508 4.900 1  
14   16 Germany Timo Glock BMW M6 GT3 36 58'17.922 39.910 8.402 1  
15   18 Germany Maximilian Buhk Mercedes-AMG GT3 Evo 36 58'18.242 40.230 0.320 1  
16   99 Germany Sophia Floersch Audi R8 LMS Evo 36 58'23.661 45.649 5.419 1  
17   12 United States Dev Gore Audi R8 LMS Evo 36 58'26.982 48.970 3.321 1  
18   15 Austria Christian Klien McLaren 720S GT3 35 56'25.102 1 Lap 1 Lap 1  
  dnf 8 Spain Daniel Juncadella Mercedes-AMG GT3 Evo 33 52'56.363 3 Laps 2 Laps 1  
  dnf 31 South Africa Sheldon Van Der Linde BMW M6 GT3 28 45'29.245 8 Laps 5 Laps 2  
  dnf 26 United Kingdom Esmee Hawkey Lamborghini Huracán GT3 Evo 22 38'09.153 14 Laps 6 Laps 2  
condivisioni
commenti
DTM: capolavoro Wittmann-BMW nello show di Gara 1 ad Assen
Articolo precedente

DTM: capolavoro Wittmann-BMW nello show di Gara 1 ad Assen

Prossimo Articolo

Di Grassi debutta nel DTM su una Audi di Abt

Di Grassi debutta nel DTM su una Audi di Abt
Carica commenti