Tarquini: "Obiettivi raggiunti e aspettative superate in condizioni durissime"

condivisioni
commenti
Tarquini: "Obiettivi raggiunti e aspettative superate in condizioni durissime"
Di:

Il "Cinghiale" ha corso benissimo sotto l'intensa pioggia di Ningbo, dove ha centrato due volte la Top5 e aiutato un ottimo Michelisz a recuperare terreno in classifica. Buoni risultati anche per Michigami.

Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo

Gabriele Tarquini ha dato ancora una volta dimostrazione della sua bravura nelle difficilissimi condizioni in cui si è trovato a correre al Ningbo International Speedpark.

Rientrato al volante della Honda Civic WTCC per sostituire l'indisponibile Tiago Monteiro, il "Cinghiale" ha centrato due bei piazzamenti in Top5 nelle gare del FIA World Touring Car Championship funestate dl violento acquazzone che ha causato anche l'interruzione della Main Race.

Nella Opening Race, però, il 55enne nativo di Giulianova ha fatto un lavoro eccellente combattendo nelle fasi iniziali della corsa, per poi cedere il passo e proteggere il suo compagno di squadra Norbert Michelisz, che lotta per il Mondiale.

"Sono contentissimo della mia prestazione in una giornata davvero difficile per le condizioni che abbiamo trovato in pista - ha detto Tarquini - Nella Opening Race c'era tantissima acqua sul rettilineo e si rischiava continuamente l'aquaplaning, serviva una concentrazione massima per non sbagliare. Sono stato chiamato per aiutare Michelisz nella rincorsa al titolo e proteggere la prima posizione di Monteiro in classifica, direi che ho raggiunto entrambi gli obiettivi".

"Quando ho visto "Norbi" dietro di me nella prima gara l'ho lasciato passare per poi proteggerlo e consentirgli di aumentare il proprio vantaggio. Chiudere con un quinto e un quarto posto va oltre le mie aspettative, ma sono felice di come è andata. Spero che "Norbi" e Tiago possano continuare a rincorrere il titolo in Giappone".

Norbert Michelisz si è invece dovuto accontentare del secondo posto nella Main Race, dopo che nel primo round aveva avuto via libera da Tarquini per giungere quarto. Questo consente a "Norbi" di tornare in lotta per il titolo Mondiale.

"Anche io avrei preferito correre la seconda gara, ma ci sono cose che non puoi controllare e alla fine il nostro obiettivo lo abbiamo raggiunto - ha detto l'ungherese - Nella Opening Race ho pensato a concludere davanti a Thed Björk, cosa che avrei voluto fare anche nella Main Race. Comunque sono piuttosto contento perché abbiamo fatto un grande lavoro di squadra e ringrazio Gabriele per avermi lasciato passare pensando al bene del team".

"Purtroppo con noi non c'era Tiago, che tutti conosciamo come persona fantastica e grande professionista. E' strano non sia stato con qui, ma la notizia è arrivata proprio all'ultimo momento. Non è semplice, da professionista, accettare qualcosa che influisce sulle tue prestazioni, ma prima di tutto viene il lato umano e certe cose non possiamo deciderle noi. Spero che possa tornare in fretta e, anzi, sono contento per lui che la Main Race sia stata fermata perché gli consente di restare in lotta per il titolo. E' un combattente e sta lottando da tale, mi auguro di averlo con noi al più presto".

La domenica cinese non era iniziata benissimo per Ryo Michigami, costretto a scattare dal fondo dello schieramento nella prima gara in seguito alla sostituzione del motore sulla sua Honda. Il giapponese ha però stretto i denti e rimontato, andando a prendere punti importanti e i migliori piazzamenti dell'anno.

"Oggi ho raggiunto i migliori risultati da quando sono nel WTCC e la cosa mi rende felicissimo - ha commentato Michigami - Le condizioni in pista erano molto dure, serviva una concentrazione al 100%, soprattutto per me che partivo dal fondo dopo la sostituzione del motore. L'auto andava meglio rispetto alle qualifiche e con un motore più fresco sono riuscito a superare parecchi avversari recuperando posizioni. Non ho commesso errori e alal fine ho preso due punti nella Opening Race che midanno molta fiducia in vista delle gare di casa mia, e di Honda, a Motegi".

Soddisfatto anche il team principal Alessandro Mariani: "Il nostro obiettivo per il weekend era fare in modo che Monteiro restasse ai vertici della classifica piloti e che Michelisz recuperasse terreno, entrambi raggiunti. Debbo ringraziare di cuore Gabriele Tarquini per aver accettato di sostituire Tiago e per il fantastico lavoro fatto nonostante fosse due anni che non guidava la nostra macchina. "Norbi" ha fatto esattamente quello che doveva e Ryo ha ottenuto i migliori risultati da quando è con noi. Tutta la squadra ha lavorato benissimo in un fine settimana difficile, dobbiamo esserne orgogliosi".

Ryuichi Furukawa, Large Project Leader WTCC Development di Honda R&D, ha aggiunto: "Sono molto contento dei risultati di oggi. Quando abbiamo saputo che Tiago non avrebbe potuto correre, è stato subito chiaro che il weekend sarebbe stato molto difficile per tutto il team. Ognuno ha però fatto un lavoro perfetto per consentirgli di restare fra i primi e per fare avvicinare "Norbi" alla vetta. I piloti hanno fatto benissimo in condizioni molto dure. Le tre auto avevano alcune novità montate dopo l'Argentina che hanno funzionato ottimamente. Sono felice per Ryo che ha ottenuto i migliori risultati personali nel WTCC".

Troppa pioggia, Main Race sospesa e vittoria a Néstor Girolami

Articolo precedente

Troppa pioggia, Main Race sospesa e vittoria a Néstor Girolami

Prossimo Articolo

Guerrieri: "Orgoglioso di una grandissima vittoria"

Guerrieri: "Orgoglioso di una grandissima vittoria"
Carica commenti