Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
59 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Motegi agrodolce per la Volvo: "Avevamo il potenziale per fare di più"

condivisioni
commenti
Motegi agrodolce per la Volvo: "Avevamo il potenziale per fare di più"
Di:
31 ott 2017, 12:46

In Giappone le S60 Polestar TC1 di Catsburg, Girolami e Björk sono state coinvolte in duelli serratissimi con le Honda, ma alla fine riescono a prendere il comando delle classifiche iridate.

Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1. Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volv
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1. Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volv
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1, Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1

Poteva essere un weekend migliore per la Polestar Cyan Racing quello appena affrontato per le gare del WTCC a Motegi.

Ma anche peggiore, dato che nelle difficilissime condizioni meteo trovate in Giappone, Nicky Catsburg, Néstor Girolami e Thed Björk sono incappati tutti e tre in incidenti con i rivali della Honda che avrebbero potuto significare non prendere alcun punto in classifica.

Partiamo con il leader del campionato, Björk, che nonostante si sia toccato con la Civic di Esteban Guerrieri nella Opening Race è riuscito a piazzarsi quarto, terminando poi quinto nella Main Race e prendendo punti pesanti che gli consentono di allungare in classifica di campionato.

"Avevamo il potenziale per fare di più, ma torno a casa dal Giappone con un ampio vantaggio in campionato e quindi l'obiettivo è stato raggiunto - ha detto lo svedese - Il team ha fatto uo sforzo enorme per darmi una vettura competitiva, visto il programma concentrato alla domenica per motivi meteorologici. Non vedo l'ora di essere al via delle prossime gare di Macao, voglio continuare a prendere punti con prestazioni consistenti".

Catsburg ha invece dovuto rimontare nella prima gara per via dell'arretramento in fondo alla griglia in seguito alla sostituzione del motore sulla sua Volvo S60 TC1. L'olandese ha superato velocemente diversi avversari, ma quando si è trovato davanti Ryo Michigami gli è franato addosso incappando nell'inevitabile penalità.

"La più grande delusione è stato l'esito della Opening Race, dove sono partito ultimo per via della sostituzione del motore - racconta Catsburg - Sono riuscito a recuperare velocemente, ma ho sbagliato nel tentare il sorpasso su Michigami perché l'ho colpito e ho dovuto scontare un drive-through. Mi dispiace e gli ho chiesto scusa, è stata colpa mia. Dopo ho continuato a lottare alla fine sono arrivato nono. Il passo era ottimo".

Nicky è salito sul podio nell'altro round giapponese, risultato che gli consente di scalare la classifica iridata e piazzarsi terzo.

"Purtroppo nella Main Race le condizioni meteo sono peggiorate e non si poteva continuare; non so se avrei potuto raggiungere Michelisz e passarlo, certamente avrei preferito continuare la gara, anche se ho avuto problemi ai tergicristalli che avevano smesso di funzionare".

"I risultati alla fine non hanno rispecchiato il nostro potenziale, ma comunque è stato un buon weekend e mi sono riavvicinato alla vetta, cosa che mi ero prefissato. Ora il prossimo obiettivo è prendere molti altri punti a Macao".

Girolami si è invece ripetuto con ottime prestazioni dopo la bella uscita in Cina un paio di settimane fa, ma anche per l'argentino c'è stato un drive-through da scontare per via del tamponamento alla Honda di Norbert Michelisz.

"Inevitabilmente io e Michelisz abbiamo punti di vista differenti su quanto accaduto - spiega "Bebu", che comunque cerca di gettare acqua sul fuoco - Alla curva 11 è vero che ho sbagliato, infatti alla 12 gli ho lasciato lo spazio per passare, ma alla 13 il mio parere è che mi ha chiuso la traiettoria. E' stato un episodio sfortunato perché vogliamo sempre lottare in modo pulito con tutti senza buttare fuori nessuno. Mi dispiace che ci sia stato un contatto, spero che guarderemo assieme i video on-board per discuterne, voglio mantenere buoni rapporti con tutti e conosco molto bene "Norbi", per cui so che è uno corretto e non desidero avere problemi con lui".

Il sudamericano può comunque sorridere per il terzo posto ottenuto nella Main Race che gli dà morale in vista del finale di stagione.

"Abbiamo avuto un po' di problemi prima delle qualifiche che siamo riusciti a risolvere, ringrazio il team che ha lavorato duramente in condizioni stressanti. Sono molto felice di essere tornato sul podio e di averlo fatto per la prima volta assieme a Nicky".

Alexander Murdzevski Schedvin, responsabile di Polestar-Motorsport, ha aggiunto: "Il Giappone era casa di Honda, il nostro principale rivale, e noi torniamo a casa da leader di entrambe le classifiche per cui siamo molto contenti. Ci mancano due appuntamenti, il prossimo di questi sarà sull'ostico circuito cittadino di Macao dove vogliamo continuare a lottare duramente".

Prossimo Articolo
Huff: "Ero lentissimo e non sono andato da nessuna parte"

Articolo precedente

Huff: "Ero lentissimo e non sono andato da nessuna parte"

Prossimo Articolo

Caso iniettori Honda, Mariani: "Più deluso dal comportamento di Volvo"

Caso iniettori Honda, Mariani: "Più deluso dal comportamento di Volvo"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WTCC
Evento Motegi
Location Twin Ring Motegi
Piloti Thed Björk , Nick Catsburg , Néstor Girolami
Team Cyan Racing
Autore Francesco Corghi