Van der Mark: "Voglio lottare per il podio anche ad Aragon!"

condivisioni
commenti
Van der Mark:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
30 mar 2016, 16:12

Il team Honda Ten Kate è la vera sorpresa di questo inizio di Mondiale Superbike 2016. Michael van der Mark ora è veloce e consistente, mentre Nicky Hayden prosegue nel suo adattamento alla nuova categoria dopo anni di MotoGP.

Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Nicky Hayden, Honda WSBK Team e Markus Reiterberger, Althea BMW Team
Il terzo Michael van der Mark, Honda WSBK Team, sul podio
Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Michael van der Mark, Honda WSBK Team
Michael van der Mark, Honda WSBK Team
Michael van der Mark, Honda WSBK Team

Mancano pochi giorni all'inizio del terzo fine settimana di gara del Mondiale Superbike 2016, previsto sul tracciato spagnolo di Aragon, e il team Honda Ten Kate è sempre più proiettato a nuovi orizzonti, impensabili appena qualche settimana or sono. Dopo i due podi colti nelle prime quattro gare, la scuderia olandese ha capito di avere in mano una moto molto più competitiva rispetto al 2015 - grazie a doverosi aggiornamenti di motore - ma anche due piloti di grande calibro.

L'inizio di Mondiale di Michael van der Mark è stato una vera e propria sorpresa per tutti, anche per gli addetti ai lavori. L'olandese è cresciuto molto rispetto allo scorso anno e i due podi centrati nelle prime quattro gare sono prova tangibile di questo miglioramento. Ora l'ex iridato della SuperStock 1000 tenterà di terminare ancora tra i primi tre anche ad Aragon, magari inserendosi nella lotta per la vittoria.

"Non vedo l'ora di tornare in pista dopo gli ottimi risultati conseguiti nei primi due appuntamenti svolti in Australia e in Thailandia", ha dichiarato Michael van der Mark. "Abbiamo mostrato di essere in grado di lottare per il podio in circuiti molto differenti tra loro. Ho un buon feeling con il tracciato di Aragon. Mi piace e l'assetto della nostra moto sembra essere molto buono, dunque spero proprio di avere il migliore dei fine settimana qui in Spagna e salire di nuovo sul podio. Questo poi potrebbe consentirmi di arrivare alla gara di casa ad Assen in una buona posizione nel campionato".

Nicky Hayden, invece, continuerà il suo apprendistato nel nuovo campionato. A Buriram il pilota statunitense è riuscito a concludere solo la seconda manche di gara (al quinto posto), perché nella prima ha dovuto arrendersi a causa di un guasto sulla sua CBR1000 RR. Nicky tenterà così di rifarsi e di lottare per la prima volta per il podio.

"Questa sosta di due settimane tra una garra e l'altra l'ho percepita più lunga di quanto non sia stata realmente. Ora sono pronto per tornare in pista assieme al team per il mio primo evento europeo da quando sono arrivato nel Mondiale Superbike. Ci sarà certamente un clima differente nel Paddock rispetto alle prime due gare dell'anno. Aragon è un tracciato piuttosto complesso. Ci sono alcune zone molto tecniche, discese che portano a frenate importanti e curve cieche. Nonostante ciò, è anche molto bello, dunque non vedo l'ora di entrare in pista", ha affermato il pilota nativo del Kentucky.

Prossimo articolo WSBK
Menghi: "I tempi del mio recupero fisico si stanno dilatando"

Articolo precedente

Menghi: "I tempi del mio recupero fisico si stanno dilatando"

Prossimo Articolo

Superbike: ecco il palinsesto TV di Mediaset per la gara di Aragon

Superbike: ecco il palinsesto TV di Mediaset per la gara di Aragon
Carica commenti