SBK: Barni e Rabat si separano con effetto immediato

Il pilota spagnolo e la squadra satellite della Ducati hanno annunciato di aver deciso di interrompere la loro collaborazione. Al momento non si sa ancora chi prenderà il suo posto, ma il team ha confermato l'intenzione di essere in pista a Barcellona.

SBK: Barni e Rabat si separano con effetto immediato

Quello di Tito Rabat era uno dei nomi più attesi al via della stagione 2021 del Mondiale Superbike. Il campione del mondo 2014 della Moto2 sbarcava tra le derivate di serie dopo una lunga esperienza in MotoGP e lo faceva su un mezzo competitivo come la Ducati del Barni Racing Team.

Tuttavia, le cose sono andate decisamente peggio del previsto per il pilota spagnolo, che nei primi sette round della stagione è riuscito a conquistare appena due piazzamenti nella top 10, un nono ed un decimo posto maturati entrambi nel secondo appuntamento ad Estoril.

Un rendimento che al momento gli ha permesso di conquistare appena 38 punti, bottino che gli vale la 15esima posizione nella classifica iridata. Indubbiamente un ruolino di marcia che è stato al di sotto delle aspettative, soprattutto se si pensa che le altre Ducati satellite di Chaz Davies ed Axel Bassani hanno raccolto rispettivamente 114 e 100 punti,  e che ha quindi portato entrambe le parti a decidere di chiudere anticipatamente la loro collaborazione.

Con un breve comunicato, la squadra diretta da Marco Barnabò ha infatti annunciato la separazione da Rabat, che avverrà con effetto immediato, anche se per il momento non è stato ancora confermato il nome del suo successore in sella alla Panigale V4.

"Il Barni Racing Team e Tito Rabat hanno raggiunto un accordo per risolvere consensualmente il contratto che li legava per la stagione 2021 del WorldSBK. Nonostante gli sforzi profusi da entrambe le parti, preso atto dei risultati non in linea con le aspettative, il team e il pilota hanno deciso di interrompere la collaborazione", recita il comunicato della squadra.

"Il team manager e team owner Marco Barnabò ringrazia Tito per la determinazione e l’impegno che ha sempre dimostrato in ogni weekend e gli augura le migliori fortune professionali per il futuro. Il Barni Racing Team è già al lavoro per proseguire la stagione con un nuovo pilota a partire dal round di Barcellona del 17-19 settembre", aggiunge la nota.

Tra le altre cose, questa è la seconda stagione che la squadra italiana completa la stagione con un pilota diverso da quello con cui aveva pianificato il programma: lo scorso anno Leon Camier si arrese ad un infortunio avvenuto nei test pre-campionato e al suo posto poi si alternarono Marco Melandri, Samuele Cavalieri e Matteo Ferrari.

Tito Rabat, Barni Racing Team

Tito Rabat, Barni Racing Team

Photo by: Alexander Trienitz

condivisioni
commenti
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

Articolo precedente

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

Prossimo Articolo

Honda convince Lecuona ad unirsi al progetto Superbike

Honda convince Lecuona ad unirsi al progetto Superbike
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021