Toyota costruirà una Yaris WRC Plus tutta nuova per fare correre Gronholm in Svezia

La Yaris che userà il 2 volte iridato nel WRC correrà poi 2 eventi nel Campionato Finlandese Rally nelle mani del pilota giapponese Takamoto Katsuta. Intanto Marcus ha già svolto ieri il primo test con la vettura giapponese sulla neve.

Toyota costruirà una Yaris WRC Plus tutta nuova per fare correre Gronholm in Svezia

Il 2019 è l'anno dei grandi e clamorosi ritorni nel WRC. Uno di questi coinvolgerà il l2 volte campione del mondo Rally Marcus Gronholm, che farà il suo ritorno nella massima serie dei rally in Svezia.

Nel secondo appuntamento della stagione, che andrà in scena dopo il Rally di Monte-Carlo, L'iridato 2000 e 2002 del WRC correrà al volante di una Toyota Yaris WRC Plus e sarà affiancato da Timo Rautiainen, suo storico copilota nelle stagioni dei titoli mondiali e dei 7 anni completi corsi nel WRC.

Con l'ingresso di Gronholm, Toyota schiererà di fatto 4 Yaris WRC Plus, anche se quella del 50enne pilota finlandese sarà gestita privatamente e non direttamente dal team guidato da Tommi Makinen.

La Yaris WRC Plus di Gronholm - che in Svezia sarà riconoscibile dal numero di gara, il 68, anno di nascita di Marcus - sarà praticamente uguale a quelle che avranno in dotazione i piloti ufficiali, dunque Ott Tanak, Jari-Matti Latvala e Kris Meeke, ma sarà totalmente nuova.

Leggi anche:

Il telaio, così come il motore, saranno appena usciti dalla fabbrica, dunque senza aver mai percorso alcun chilometro di test, né di gara. La stessa vettura, una volta terminato il Rally di Svezia, sarà poi riutilizzata. Ma non nel Mondiale Rally.

La Yaris di Gronholm sarà ereditata da Takamoto Katsuta, pilota di punta dell'academy giovani piloti di Tommi Makinen, che correrà due eventi del Campionato Rally Finlandese proprio al volante della vettura giapponese per prendere confidenza con una delle protagoniste che ha infiammato e infiammerà il WRC.

Intanto Marcus Gronholm si è unito in questi giorni al team Toyota Gazoo Racing per effettuare un test sulla neve proprio per preparare il Rally di Svezia. Tanak, Latvala e Meeke hanno già completato quelli per Monte-Carlo, così Makinen ha deciso di fare qualche prova in vista del secondo appuntamento stagionale.

Per Gronholm e Rautiainen è stata una buona occasione per togliersi la ruggine di dosso e riprendere quegli automatismi che li avevano portati ai titoli nel 2000 e nel 2002, ma anche di capire le potenzialità di una vettura come la Yaris che, a conti fatti, nella seconda parte del 2018 era di gran lunga la macchina da battere.

Kalle Rovanperä, Marcus Gronholm
Kalle Rovanperä, Marcus Gronholm
1/11

Foto di: Red Bull Content Pool

Marcus Gronholm
Marcus Gronholm
2/11

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Julia Piquet interviews Marcus Gronholm
Julia Piquet interviews Marcus Gronholm
3/11

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Marcus Gronholm, Proton Iriz R5
Marcus Gronholm, Proton Iriz R5
4/11

Foto di: Chicane Media

Marcus Gronholm on stage
Marcus Gronholm on stage
5/11

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Marcus Gronholm, shakedown
Marcus Gronholm, shakedown
6/11

Foto di: LAT Images

Marcus Gronholm, Proton Iriz R5
Marcus Gronholm, Proton Iriz R5
7/11

Foto di: Chicane Media

I vincitori Marcus Gronholm w Timo Rautiainen, Peugeot Sport Peugeot 206 WRC
I vincitori Marcus Gronholm w Timo Rautiainen, Peugeot Sport Peugeot 206 WRC
8/11

Foto di: Peugeot Sport

Marcus Gronholm, Peugeot Sport Peugeot 206 WRC
Marcus Gronholm, Peugeot Sport Peugeot 206 WRC
9/11

Foto di: Peugeot Sport

Marcus Grönholm
Marcus Grönholm
10/11

Foto di: Alexander Trienitz

Kalle Rovanperä, Marcus Gronholm
Kalle Rovanperä, Marcus Gronholm
11/11

Foto di: Red Bull Content Pool

condivisioni
commenti
Tanak: "Nel 2018 ero all'esordio con Toyota. Quest'anno ho più possibilità di vincere il titolo"
Articolo precedente

Tanak: "Nel 2018 ero all'esordio con Toyota. Quest'anno ho più possibilità di vincere il titolo"

Prossimo Articolo

Adamo esclusivo: "A Hyundai mancava malizia. Nel 2019 il primo obiettivo è il Mondiale Costruttori WRC"

Adamo esclusivo: "A Hyundai mancava malizia. Nel 2019 il primo obiettivo è il Mondiale Costruttori WRC"
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021