Adamo esclusivo: "A Hyundai mancava malizia. Nel 2019 il primo obiettivo è il Mondiale Costruttori WRC"

condivisioni
commenti
Adamo esclusivo:
Di:
19 gen 2019, 11:15

Il nuovo direttore di Hyundai Motorsport WRC si racconta a Motorsport.com dopo aver sostituito Nandan e afferma: "Partiamo per vincere i titoli. Voglio che i 4 equipaggi collaborino davvero tra loro".

Parole poche e chiare, concretezza e obiettivi ben fissati in mente. Andrea Adamo, nuovo direttore del team Hyundai Motorsport WRC, si è presentato così una volta ufficializzato il suo incarico, quello che sino a poche settimane fa era di Michel Nandan.

Dal 2014 a oggi Hyundai è sempre cresciuta. Ha vinto subito un rally, ha preparato ben 3 vetture in poche stagioni e ha aumentato sempre di più la sua competitività, chiudendo più volte al secondo posto nei Mondiali Costruttori e Piloti. Questi, però, nonostante gli sforzi tecnici ed economici, non sono mai arrivati.

Anche per questo in Corea hanno deciso di affidarsi ad Adamo. L'obiettivo della Casa rispecchia pienamente il modo di presentarsi dell'ingegnere che avrà il compito di portare Hyundai ai famigerati titoli WRC: pochi fronzoli, poche parole, tanto lavoro e tanti fatti.

Il prossimo fine settimana sarà già tempo di farli, perché scatterà il Mondiale Rally 2019 con il Rallye Monte-Carlo. In vista dell'avvio del primo campionato FIA nel corso di quest'anno, Andrea Adamo ha concesso a Motorsport.com un'intervista esclusiva in cui ha raccontato come si è calato nella nuova realtà WRC e quali saranno gli obiettivi per il 2019 di Hyundai nel Mondiale Rally.

Adamo, lei è subentrato da poco alla guida del team WRC di Hyundai. Si è già fatto un'idea di cosa è mancato e cosa manca per vincere i Mondiali Rally che sino a oggi sono sempre sfuggiti alla Casa coreana?
"In Hyundai lavoro dal 2015, dunque l'ambiente lo conosco anche se non avevo a che fare quotidianamente con il team WRC. Però sicuramente ero a contatto e c'era conoscenza reciproca sulle persone. Cosa manca a Hyundai per vincere? Io al momento ho un'idea molto chiara, ma prima di condividerla con il mondo voglio esserne sicuro e prima capire bene. Credo che forse possa mancare un po' di malizia. Però voglio ragionare bene su questo punto e poi vedremo".

Nella seconda parte del 2018 la Toyota è diventata la vettura di riferimento e partirà con i favori del pronostico a Monte-Carlo. Cosa ha fatto Hyundai in questi mesi per cercare di recuperare terreno sulla Casa giapponese e arrivare forte a Monte-Carlo?
"Abbiamo semplicemente lavorato! Ognuno ha fatto il suo lavoro ad Alzenau e abbiamo lavorato sulle strade francesi per i test. Nulla di speciale. Abbiamo fatto il nostro lavoro".

Leggi anche:

Qual è stato il suo approccio con i piloti una volta preso il comando del team?
"Abbiamo incontrato gli equipaggi, uno per uno, chiusi in un ufficio, dicendoci le cose in faccia fino in fondo. Questa secondo me è la cosa migliore da fare e l'ho sempre fatta anche in passato. L'ho fatto per avere la massima chiarezza. Quando parlo di equipaggi, sottolineo equipaggi. Chiaramente ogni equipaggio ha dato il suo contributo per cercare di capire come poter essere ulteriormente più competitivi nell'anno che viene, ma soprattutto negli anni a venire. Perché ci sono delle cose che vanno impostate anche per il futuro. Il loro contributo è stato e sarà determinante perché poi la macchina viene portato in gara da loro. Saranno i finalizzatori del lavoro fatto a casa".

Secondo lei per quale motivo Neuville, che è un grande talento, non è mai riuscito a vincere il titolo? Cosa si aspetta in più da lui in questa stagione?
"Perché Neuville non sia mai riuscito a vincere il Mondiale non ne ho la più pallida idea, perché non ho mai seguito in maniera diretta le cose, per cui non lo so. Ti posso dire cosa mi aspetto dai 4 equipaggi nel 2019. Io sono focalizzato su tutti e quattro i nostri equipaggi. Onestamente mi aspetto che siano determinati, focalizzati sul lavoro da fare, impegnati soprattutto a collaborare l'un l'altro con il team, molto coesi, molto determinati ad avere un obiettivo comune con tutti, che è per prima cosa quello di vincere il Mondiale Costruttori e poi il Mondiale Piloti. Di conseguenza voglio molte meno chiacchiere, meno parlare in giro e dichiarazioni varie, ma voglio dichiarazione di intenti".

Nel 2019 avrete con voi anche Loeb. Giocherà un ruolo importante anche nello sviluppo della i20 o contate su di lui per fini puramente sportivi e di classifica?
"Non è che i feedback che abbiamo avuto sino a ora non siano stati solidi. Loeb viene e ha un'esperienza e un punto di vista differente rispetto a quello che abbiamo fatto noi. Dunque avere un punto di vista fresco e differente aiuta sempre. Il suo apporto allo sviluppo della vettura sarà ovviamente importante".

Dopo l'arrivo di Loeb in Hyundai, le porte per Paddon sono definitivamente chiuse?
"Non so quali altri progetti possa avere con Hyundai, considerando che Hyundai fa il WRC e nel WTCR ha già 4 piloti sotto contratto. Lo scorso anno Paddon ha fatto qualche gara in Nuova Zelanda con un suo team e con Hyundai Nuova Zelanda, ma Hyundai Motorsport non c'entra assolutamente nulla".

Per concludere, avete già stilato il programma di sviluppo 2019 della i20 o, dato il suo recente arrivo, è ancora in fase di studio?
"Certo che abbiamo un programma di sviluppo per la i20. Partiremo dal paraurti anteriore e finiremo con quello posteriore. Lavoreremo su tutta la vettura, su tutto quello che potremo modificare". 

Scorrimento
Lista

Hyundai i20 Coupe

Hyundai i20 Coupe
1/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Hyundai i20 Coupe

Hyundai i20 Coupe
2/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Hyundai i20 Coupe

Hyundai i20 Coupe
3/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Hyundai i20 Coupe

Hyundai i20 Coupe
4/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Thierry Neuville, Hyundai Motorsport

Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
5/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport

Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport
6/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Andreas Mikkelsen, Hyundai Motorsport

Andreas Mikkelsen, Hyundai Motorsport
7/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Anders Jaeger, Hyundai Motorsport

Anders Jaeger, Hyundai Motorsport
8/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Dani Sordo, Hyundai Motorsport

Dani Sordo, Hyundai Motorsport
9/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Carlos Del Barrio Corral, Hyundai Motorsport

Carlos Del Barrio Corral, Hyundai Motorsport
10/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport
11/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport. visita la sede della Casa coreana ad Alzenau

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport. visita la sede della Casa coreana ad Alzenau
12/18

Foto di: Hyundai

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport. fa il sedile per la i20 Coupé WRC Plus

Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport. fa il sedile per la i20 Coupé WRC Plus
13/18

Foto di: Hyundai

Sebastien Loeb e Dani Sordo, Hyundai Motorsport

Sebastien Loeb e Dani Sordo, Hyundai Motorsport
14/18

Foto di: Sarah Vessely / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team Director di Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team Director di Hyundai Motorsport
15/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport
16/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport, Nicolas Gilsoul, Carlos del Barrio, Anders Jäger, Thierri Neuville, Dani Sordo, Andreas Mikkelsen, sul palco di Autosport

Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport, Nicolas Gilsoul, Carlos del Barrio, Anders Jäger, Thierri Neuville, Dani Sordo, Andreas Mikkelsen, sul palco di Autosport
17/18

Foto di: Hyundai Motorsport

Thierri Neuville, Carlos del Barrio, Andreas Mikkelsen, Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport, Dani Sordo, Anders Jäger e Nicolas Gilsoul

Thierri Neuville, Carlos del Barrio, Andreas Mikkelsen, Andrea Adamo, Team Director, Hyundai Motorsport, Dani Sordo, Anders Jäger e Nicolas Gilsoul
18/18

Foto di: Nicolas Gilsoul

Prossimo Articolo
Toyota costruirà una Yaris WRC Plus tutta nuova per fare correre Gronholm in Svezia

Articolo precedente

Toyota costruirà una Yaris WRC Plus tutta nuova per fare correre Gronholm in Svezia

Prossimo Articolo

Hyundai: ecco Loeb che fa il suo esordio sulla i20 WRC a 48 ore dal termine della Dakar 2019!

Hyundai: ecco Loeb che fa il suo esordio sulla i20 WRC a 48 ore dal termine della Dakar 2019!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Team Hyundai Motorsport
Autore Giacomo Rauli