WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
FP3 in
04 Ore
:
27 Minuti
:
50 Secondi
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
69 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
95 giorni
G
Spa-Francorchamps
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
131 giorni

Austin, Libere 2: Neel Jani sfiora il record e la Porsche si conferma

condivisioni
commenti
Austin, Libere 2: Neel Jani sfiora il record e la Porsche si conferma
Di:
15 set 2017, 00:15

Neel Jani ha abbassato di 2"3 il tempo ottenuto da Earl Bamber in mattinata. Più indietro le due Toyota TS050. In GTE PRO l'Aston Martin Vantage di Nicki Thiim e Marco Sorensen è davanti di pochi centesimi alla prima delle Ford GT

C'è voluto poco per le LMP1 abbassare i tempi relativamente alti della mattinata. Nel secondo turno di prove libere per la 6 Ore WEC di sabato pomeriggio le Porsche 919 Hybrid si sono fin da subito avvicinate ai rilievi della pole position del 2016, ottenendo con Neel Jani 1'45"860 davanti alla seconda 919 di Weissach, pilotata da Earl Bamber , scesa a1'46"401 e alla prima delle Toyota TS050, quella di Kobayashi, staccata alla fine di poco meno di un secondo.

Molto più indietro l'altra vettura giapponese, di Buemi-Nakajima-Sarrazin che non è nemmeno riuscita a scendere sotto la barriera del 1'48". In compenso le Toyota hanno percorso più giri delle Porsche: 44 per la numero 8, 43 per la 7 mentre le 919 Hybrid non sono andate oltre a 36 e 35 tornate. Entrambi i team hanno provato  varie soluzioni di gomme proposte dalla Michelin ma sarà solo domani che decideranno il da farsi a seconda di quelle che saranno le temperature. Oggi, all'asfalto superavano abbondantemente i 40° e la pista, molto scivolosa, ha creato non pochi problemi a tutti quanti.

Le tattiche dei due schieramenti sono state diverse: Toyota ha girato di più cercando il passo; la Porsche ha mostrato una facilità di prestazione superiore, confermando ciò che si era visto in Messico. Per la cronaca dietro a Jani e a Bamber nella graduatoria dei giri più veloci ci sono Tandy e Bernhard. Il primo pilota della TS050 è Kobayashi, quinto. Tutti gli altri della Casa giapponese sono dietro a Hartley e a Lotterer.

La Vantage si riprende il primato

In molti hanno simulato stint anche nelle altre categorie. La situazione in GTE PRO è stata di fatto ribaltata rispetto alla prima sessione: dopo aver cercato il passo corsa in mattinata, l'Aston Martin Vantage di Sorensen e Thiim ha sfoderato una bella prestazione, andando a prendersi il primo posto davanti alla Ford GT di Tincknell-Priaulx e  alle due Porsche RSR di Estre e di Lietz. I due hanno girato con continuità e senza apparenti problemi. È una buona notizia in prospettiva. Quanto alla Ford, dominatrice della prima sessione, si è ancora con i dubbi su quale mescole utilizzare tra le tre della Michelin, se le soft, le medie o le dure.

Il comportamento della vettura cambia radicalmente e il set up sul quale si sono concentrati i piloti è stato rivolto al naturale compromesso che questa pista richiede in termini proprio di efficienza e di consumo pneumatici. I tempi tra Aston e Ford sono simili: appena 74 centesimi di differenza a favore della vettura britannica. Gli altri invece hanno accusato distacchi pesanti: le Porsche sono ad oltre un secondo ; la prima delle Ferrari 488, quella di Calado è a uno e mezzo. Le rosse nel pomeriggio hanno avuto qualche problema, soprattutto sull'esemplare di Davide Rigon che ha fatto spesso visita ai box.

In LMP2 la Oreca-Rebellion di Bruno Senna ha rifilato appena un decimo alla consorella guidata da Mathias Beche. Irrimediabilmente più staccati gli altri ad iniziare da Alex Lynn, terzo, e Lapierre. Domani, alle 17 ora italiana, ci sarà il terzo turno di libere di un'ora.

Cla#PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 germany André Lotterer
switzerland Neel Jani
united_kingdom Nick Tandy
Porsche 919 Hybrid LMP1 36 1'45.860     187.481
2 2 germany Timo Bernhard
new_zealand Brendon Hartley
new_zealand Earl Bamber
Porsche 919 Hybrid LMP1 35 1'46.401 0.541 0.541 186.528
3 7 japan Kamui Kobayashi
united_kingdom Mike Conway
argentina José María López
Toyota TS050 Hybrid LMP1 43 1'46.819 0.959 0.418 185.798
4 8 france Stéphane Sarrazin
japan Kazuki Nakajima
switzerland Sébastien Buemi
Toyota TS050 Hybrid LMP1 44 1'48.839 2.979 2.020 182.350
5 31 brazil Bruno Senna
france Julien Canal
france Nicolas Prost
Oreca 07 LMP2 36 1'54.601 8.741 5.762 173.181
6 13 brazil Nelson Piquet Jr.
denmark David Heinemeier Hansson
switzerland Mathias Beche
Oreca 07 LMP2 31 1'54.770 8.910 0.169 172.926
7 26 russia Roman Rusinov
france Pierre Thiriet
united_kingdom Alex Lynn
Oreca 07 LMP2 41 1'55.043 9.183 0.273 172.516
8 36 france Nicolas Lapierre
brazil André Negrao
united_states Gustavo Menezes
Alpine A470 LMP2 39 1'55.136 9.276 0.093 172.377
9 37 china David Cheng
france Tristan Gommendy
united_kingdom Alex Brundle
Oreca 07 LMP2 40 1'55.443 9.583 0.307 171.918
10 28 france François Perrodo
france Emmanuel Collard
france Matthieu Vaxivière
Oreca 07 LMP2 39 1'55.818 9.958 0.375 171.361
11 24 france Jean-Éric Vergne
united_kingdom Ben Hanley
united_kingdom Matt Rao
Oreca 07 LMP2 23 1'55.864 10.004 0.046 171.293
12 38 united_kingdom Oliver Jarvis
china Ho-Pin Tung
france Thomas Laurent
Oreca 07 LMP2 34 1'55.965 10.105 0.101 171.144
13 25 russia Vitaly Petrov
switzerland Simon Trummer
mexico Roberto Gonzalez
Oreca 07 LMP2 41 1'57.177 11.317 1.212 169.374
14 95 denmark Marco Sorensen
denmark Nicki Thiim
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 36 2'04.023 18.163 6.846 160.025
15 67 united_kingdom Harry Tincknell
guernsey Andy Priaulx
Ford GT LMGTE PRO 37 2'04.097 18.237 0.074 159.929
16 92 denmark Michael Christensen
france Kevin Estre
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 32 2'05.208 19.348 1.111 158.510
17 91 austria Richard Lietz
france Frédéric Makowiecki
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 36 2'05.375 19.515 0.167 158.299
18 51 united_kingdom James Calado
italy Alessandro Pier Guidi
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 32 2'05.468 19.608 0.093 158.182
19 97 united_kingdom Darren Turner
united_kingdom Jonathan Adam
brazil Daniel Serra
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 26 2'05.750 19.890 0.282 157.827
20 66 germany Stefan Mücke
france Olivier Pla
Ford GT LMGTE PRO 32 2'05.898 20.038 0.148 157.641
21 98 portugal Pedro Lamy
canada Paul Dalla Lana
austria Mathias Lauda
Aston Martin Vantage V8 LMGTE AM 12 2'05.935 20.075 0.037 157.595
22 71 united_kingdom Sam Bird
italy Davide Rigon
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 33 2'06.241 20.381 0.306 157.213
23 61 ireland Matt Griffin
malaysia Mok Weng Sun
japan Keita Sawa
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 37 2'07.503 21.643 1.262 155.657
24 77 germany Christian Ried
italy Matteo Cairoli
germany Marvin Dienst
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 32 2'07.852 21.992 0.349 155.232
25 86 united_kingdom Michael Wainwright
united_kingdom Ben Barker
australia Nick Foster Jr.
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 34 2'07.981 22.121 0.129 155.076
26 54 italy Francesco Castellacci
spain Miguel Molina
switzerland Thomas Flohr
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 37 2'08.218 22.358 0.237 154.789

 

Prossimo Articolo
Austin, Libere 1: doppietta Porsche ma la Toyota sembra esserci

Articolo precedente

Austin, Libere 1: doppietta Porsche ma la Toyota sembra esserci

Prossimo Articolo

Austin, Libere 3: Kazuki Nakajima riporta la Toyota in vetta

Austin, Libere 3: Kazuki Nakajima riporta la Toyota in vetta
Carica commenti