McGuinness e la Mugen da record nel TT Zero

21esimo centro a Man per "Morecambe Missile", che porta a 117 miglia di media il primato delle elettriche

McGuinness e la Mugen da record nel TT Zero

Dopo un avvio decisamente deludente, dovuto ad un polso dolorante, John McGuinness ha trovato il suo riscatto scrivendo una pagina di storia nell'edizione 2014 del TT Zero. "Morecambe Missile" ha infatti condotto al successo la sua Mugen Shinden San al successo con una media oraria di oltre 180 km/h, tantissima roba se si considera che parliamo di una moto elettrica. Per McGuinness, che ha puntato fortemente su questa gara, rinunciando alla seconda gara della Supersport che scatterà tra poco, proprio in virtù dei suoi acciacchi fisici, si tratta della 21esima affermazione sulle strade dell'isola di Man, che quindi lo colloca a soli cinque successi dalla leggenda Joey Dunlop. Dopo aver viaggiato a 115 miglia orarie in qualifica, ma in gara si è decisamente superato, completando il solo giro in programma alla media di 117,366 miglia orarie. La crescita di questi mezzi quindi è incredibile: basta pensare che le prime moto che hanno corso qui nel 2009 si fermarono sotto le 90 miglia, mentre oggi McGuinness è arrivato a realizzare una prestazione quasi da top 20 nella Supersport! Per la Mugen quella di oggi è stata una giornata trionfale, perché ha completato una bella doppietta grazie al secondo posto di Bruce Anstey, arrivato invece a 115,048 miglia orarie di media. Ma non solo, perchè questa è la prima vittoria della Casa giapponese nel TT Zero, dopo quattro anni di trionfi marchiati MotoCzysz. Molto bella poi la lotta per il gradino più basso del podio nella quale la Buckeye Current RW-2.x, realizzata dalla Ohio State University ed affidata a Robert Barber, l' ha spuntata per appena tre decimi sulla Sarolea SP7 di Robert Wilson.

 

Tourist Trophy 2014 - TT Zero - Classifica finale

condivisioni
commenti
Bis di Michael Dunlop nella gara della Superstock

Articolo precedente

Bis di Michael Dunlop nella gara della Superstock

Prossimo Articolo

Dunlop inarrestabile: tris in gara 2 della Supersport

Dunlop inarrestabile: tris in gara 2 della Supersport
Carica commenti