Dunlop inarrestabile: tris in gara 2 della Supersport

Per il portacolori della MD Racing questa è la decima vittoria in carriera al Tourist Trophy

Dunlop inarrestabile: tris in gara 2 della Supersport
Non c'è due senza tre: Michael Dunlop si è confermato il mattatore assoluto dell'edizione 2014 del Tourist Trophy, ottenendo il suo terzo successo nella seconda gara della Supersport, dopo essersi già imposto nel Dainese Superbike e nella Superstock. Tra le altre cose questa è una tappa fondamentale della carriera del figlio e nipote d'arte sull'isola di Man, perché si tratta della sua decima vittoria assoluta. Il portacolori della MD Racing ha fatto la differenza nei primi due giri in sella alla sua Honda CBR600RR, nei quali si è costruito un buon margine di sicurezza nei confronti di Bruce Anstey, azzeccando anche la strategia giocando d'anticipo per l'unico pit stop previsto per la gara odierna. Alla fine le due Honda sono transitate sul traguardo separate tra loro da circa 9", anche se ad onor del vero va detto che i primi due sono stati favoriti anche dall'assenza del vincitore della prima gara di questa categoria. Gary Johnson è stato infatti costretto ad alzare bandiera bianca a causa delle fratture rimediate nell'incidente avvenuto ieri durante la gara della Superstock. Questo però non deve assolutamente togliere merito a Dunlop, che domani tornerà in sella alla BMW S1000RR con cui si è imposto nel Dainese Superbike per inseguire il suo primo sigillo nel Senior TT. Continuando a scorrere la classifica, la festa per la famiglia Dunlop è stata completata dal terzo posto conquistato dal fratello Williams, transitato sotto alla bandiera a scacchi con un ritardo di 23" con la sua Suzuki della Tyco Racing by Tas. Dietro di lui poi completano la top five la Yamaha di Dean Harrison e la Kawasaki di James Hillier, mentre Guy Martin non è riuscito a fare meglio del decimo posto. Peccato poi per Joshua Brookes, che sembrava lanciatissimo verso la quinta posizione, ma ha gettato tutto al vento all'ultimo giro rimanendo coinvolto in un incidente con Lee Johnston nei pressi di Creg-ny-Baa. Infine, rispetto alle prime uscite questa volta è rimasto leggermente più indietro l'italiano Stefano Bonetti, che ha chiuso al 27esimo posto.

Tourist Trophy 2014 - Supersport - Gara 2

condivisioni
commenti
McGuinness e la Mugen da record nel TT Zero

Articolo precedente

McGuinness e la Mugen da record nel TT Zero

Prossimo Articolo

Primo centro di Dean Harrison nel Lightweight TT

Primo centro di Dean Harrison nel Lightweight TT
Carica commenti