Rossi: "Basta un turno difficile e mi dicono ritirati"

A Barcellona il "Dottore" ha finalmente tirato fuori dal cilindro una buona prestazione, centrando la Q2 diretta e dando la sensazione di avere un buon ritmo. Una caduta gli ha impedito di fare meglio dell'11esimo posto in qualifica, ma il pilota della Yamaha ha comunque risposto a chi vorrebbe il suo ritiro.

Rossi: "Basta un turno difficile e mi dicono ritirati"

Il sabato di Barcellona è stato forse una delle giornate migliori della stagione 2021 per Valentino Rossi. E' vero che alla fine è venuto fuori solamente un 11esimo posto in griglia, ma il passo avanti in termini di setting è stato importante rispetto a ieri e il "Dottore" si è tolto la soddisfazione di centrare la qualificazione diretta alla Q2 oltre a mettere insieme un buona ritmo gara.

Peccato che una scivolata alla curva 4 proprio sul più bello lo abbia relegato ancora una volta in quarta fila ma oggi almeno il pilota della Yamaha Petronas è riuscito a ritrovare il sorriso.

"Oggi è andata molto meglio. Questa mattina abbiamo modificato la moto ed ho avuto subito un feeling migliore in inserimento fin dalla FP3. Ho migliorato molto il mio passo e alla fine sono riuscito ad entrare in Q2", ha detto Rossi.

"Anche la FP4 è stata una buona sessione, perché abbiamo provato la gomma dura, poi abbiamo fatto un altro step a livello di setting e il mio passo non era male, perché ho finito settimo. Purtroppo in Q2 sono caduto ed è diventato tutto difficile, perché sono dovuto saltare sull'altra moto, ma penso che il mio potenziale fosse migliore dell'11esimo tempo", ha aggiunto.

La prestazione odierna lo ha portato anche a togliersi un sassolino dalla scarpa riguardo alle molte critiche arrivate nell'ultimo periodo, soprattutto nei confronti di chi lo invitava a ritirarsi.

Leggi anche:

"Ieri avevamo preso una strada sbagliata a livello di set-up, ma queste sono cose che possono capitare ogni weekend e ad ogni pilota. Il problema è che quando succede a me tutti dicono: 'Rossi è troppo vecchio, si deve ritirare'. Basta un turno difficile. Ma sono contento del feeling che ho trovato oggi, perché mi sono anche divertito".

Lo scorso anno il pesarese fu capace di lottare per la vittoria prima di scivolare e anche oggi le indicazioni sono positive. Per domani è convinto di poter fare una buona gara, anche se non al livello di quella del 2020.

"L'anno scorso più o meno andavo come quest'anno, il problema è che quest'anno il livello si è alzato e vanno tutti fortissimo. Ero solo a sette decimi da Quartararo quando sono caduto, però partivo in prima fila. Stavolta, tra la caduta e tutto, parto 11esimo, quindi sarà tutto molto più difficile e complicato".
"Sarà difficile essere nella posizione in cui ero nel 2020, ma dall'altra parte ho il potenziale per fare una bella gara, perché ho un bel passo anche con le gomme usate, mi trovo bene con la moto e sono piuttosto veloce. Dobbiamo cercare di dare il massimo per fare una bella gara".

E a questo punto gli è stato fatto notare che con il suo tempo della FP3 sarebbe stato in pole un paio d'anni fa e chiesto di commentare la cosa.

 

"E una bella bega, anzi forse anche uno step in più. Il livello è veramente altissimo, ma la cosa che fa veramente impressione è che vanno tutti forte. Stamattina ho preso meno di mezzo secondo ed ero decimo, quindi sono entrato in Q2 per un pelo. Fino a cinque anni fa con quattro decimi eri in prima fila, quindi da una parte è bello, però è anche molto stressante per tutti".

Infine, ha detto la sua anche sulle strategie ed i tanti giochi di scie che si cominciano a vedere anche in MotoGP. Una cosa inevitabile secondo lui, visto il grande livellamento verso l'alto.

"Quando i distacchi sono così minimi e tra partire in prima ed in terza fila a volte c'è solo un decimo e mezzo, tutti provano diversi trucchi per cercare di avere quel pelo in più. Due decimi ti possono cambiare il weekend".

"Diciamo che non è fondamentale come nella Moto3, ma sta diventando molto importante, perché siamo tutti attaccati e se uno da solo fa settimo, magari con il tiro giusto riesce ad andare in prima fila. Penso che sia anche per questo che c'è molta strategia".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
21/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
22/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
23/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Honda avrà le concessioni se non sale mai sul podio nel 2021
Articolo precedente

Honda avrà le concessioni se non sale mai sul podio nel 2021

Prossimo Articolo

Miller e il gioco di scia con Marquez: “La prima volta è gratis”

Miller e il gioco di scia con Marquez: “La prima volta è gratis”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021