Pol Espargaró: “Ecco la mia paura più grande all’arrivo in Honda”

Il prossimo 1 gennaio, Pol Espargaro diventerà ufficialmente pilota Repsol Honda, lasciandosi alle spalle quattro anni in KTM con un’ultima stagione da rimarcare.

Pol Espargaró: “Ecco la mia paura più grande all’arrivo in Honda”

Pol Espargaro non aveva immaginato nemmeno nei suoi sogni migliori un finale in KTM come quello che ha vissuto quest’anno, con cinque podi ed una moto vincente e temuta dai suoi rivali. La RC16 era inguidabile quando è arrivato alla casa austriaca per la prima volta nel 2017, ma ora è la moto più invidiata del paddock.

In un’intervista esclusiva con Motorsport.com, Pol ha riconosciuto che i primi contatti con Honda sono iniziati a metà del 2019 e che, da allora, l’evoluzione della KTM è stata così importante che gli sono sorti dei dubbi sul passo da fare, se fosse corretto o meno. Nel podcast ‘Por Ojeras’, il catalano spiega: “Ci sono sempre dei dubbi sulle decisioni che prendi e chi dice il contrario, mente. Alla fine sono i dubbi a farti migliorare. Pensare che uno o l’altro possa essere meglio di te è ciò che ti spinge a sforzarti ti più”.

Tuttavia, il minore dei fratelli Espargaro è convinto del fatto che andare in Honda è la decisione corretta a livello sportivo ed i suoi timori riguardano più ciò che possa perdere a livello umano: “I dubbi che ho avuto hanno riguardato maggiormente l’aspetto umano, per il team di persone che abbiamo formato in KTM negli ultimi anni. Per portare la KTM dove è ora, è vero che bisogna guidarla bene, ma è anche importante creare un bel gruppo di lavoro, che capisca alla perfezione sia la moto sia il pilota”.

“La mia paura più grande è quella di non poter formare un gruppo come quello che ho avuto fino ad ora. In MotoGP non esiste la moto migliore del mondo, nemmeno il miglior pilota o la miglior squadra. C’è una combinazione di questi tre fattori insieme. Questo è ciò che ha ottenuto Marc Marquez quando è arrivato in Honda. Non si trovava bene con il gruppo umano che c’era intorno a lui quando è arrivato nel 2013 e cambiarlo è stata parte della motivazione che ha avuto allora e che gli ha permesso di vincere il titolo. Se non si fosse sentito così a suo agio, probabilmente non avrebbe vinto così tanto”.

Pol, che per “motivi contrattuali che non si possono spiegare” non porterà alcuna persona da KTM in Honda, ha piena fiducia nel gruppo tecnico che lo aiuterà, che è lo stesso che è stato con Alex Marquez nel 2020: “Sono persone molto preparate, con un livello alto e che lavorano qui da molti anni. Li conosco e ho parlato mille volte con loro nel paddock, la maggior parte è catalana, come me. Sicuramente ci capiremo bene”.

Nessuno dubita degli enormi meriti di Pol nello sviluppo della KTM in questi quattro anni con il team austriaco, ma lo spagnolo è cosciente del fatto che in Honda i risultati vengono valutati in maniera diversa e sono obbligatori: “Ho iniziato questo progetto con KTM come l’ultimo della griglia e lo concludo con cinque podi e due pole position. Perciò, se l’ho ottenuto con KTM, credo di poterlo fare anche con Honda”.

Sulla carta, Pol condividerà il team con l’attualmente infortunato Marc Marquez, prendendo il posto in Repsol di Alex Marquez, che dopo aver debuttato in MotoGP nel 2020 salendo sul podio due volte, correrà con il team LCR nel 2021: “Alex ha dimostrato di avere ciò di cui si ha bisogno per reggere la pressione. Ha risollevato una stagione che non era iniziata bene, in cui è stato criticato all’inizio senza alcun motivo. Io passo al team Repsol Honda sapendo a cosa vado incontro. Lì o si ottengono buoni risultati o le stagioni non sono buone. Dopo ciò che ha fatto Marc in questi anni, tutto ciò che farà un altro pilota sarà poco”.

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
1/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
2/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
3/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
4/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
5/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
6/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
7/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Casco de Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Casco de Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
8/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
9/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
10/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
11/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
12/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
13/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
14/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
15/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
16/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
17/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
18/49

Foto di: MotoGP

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
19/49

Foto di: Motogp.com

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
20/49

Foto di: Motogp.com

Jack Miller, Pramac Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Jack Miller, Pramac Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
21/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
22/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

El ganador de la carrera Joan Mir, el equipo Suzuki MotoGP, segundo lugar Alex Rins, el equipo Suzuki MotoGP, tercer lugar Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

El ganador de la carrera Joan Mir, el equipo Suzuki MotoGP, segundo lugar Alex Rins, el equipo Suzuki MotoGP, tercer lugar Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
23/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tercero Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Tercero Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
24/49

Foto di: Dorna

Tercero Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Tercero Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
25/49

Foto di: Dorna

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
26/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
27/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
28/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
29/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
30/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
31/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
32/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
33/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
34/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
35/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
36/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
37/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
38/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
39/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
40/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
41/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
42/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
43/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
44/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
45/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
46/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
47/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
48/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
49/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP: il test di Sepang per ora è confermato

Articolo precedente

MotoGP: il test di Sepang per ora è confermato

Prossimo Articolo

Suzuki e Mir campioni a sorpresa, ma con tanto merito

Suzuki e Mir campioni a sorpresa, ma con tanto merito
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Pol Espargaro
Team Repsol Honda Team
Autore Germán Garcia Casanova
MotoGP: come si affronta il GP di Francia Prime

MotoGP: come si affronta il GP di Francia

La MotoGP si appresta a vivere il suo quinto fine settimana di gare del 2021. La pista di Le Mans ospita il Gran Premio di Francia: andiamo a scoprirne segreti e curiosità in questo nostro giro di pista virtuale

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP
12 mag 2021
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021