MotoGP, Phillip Island, Libere 4: Iannone vola e precede le due Yamaha

condivisioni
commenti
MotoGP, Phillip Island, Libere 4: Iannone vola e precede le due Yamaha
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
27 ott 2018, 05:16

Il pilota della Suzuki sembra essere quello accreditato del ritmo migliore anche in ottica gara e rifila mezzo secondo a Vinales e Rossi. Poco più indietro c'è Dovizioso, mentre Marquez fa un po' fatica.

Se c'erano ancora dei dubbi, Andrea Iannone ha confermato nella quarta sessione di prove libere del GP d'Australia di avere tutte le carte in regola per provare a battagliare per la vittoria domani a Phillip Island.

Non solo il pilota della Suzuki è stato il solo capace di infrangere la barriera dell'1'30" con una gomma media al posteriore, ma è riuscito a farlo con una certa costanza, dimostrando di avere qualcosa in più sulla concorrenza a livello di passo, almeno per il momento.

Alle spalle del pilota di Vasto troviamo le due Yamaha, che come lui hanno montato una gomma media all'anteriore ed una dura al posteriore, con Maverick Vinales davanti a Valentino Rossi. Se la posizione non è affatto male, va detto però che il distacco da "The Maniac" è pesante, perché pagano rispettivamente mezzo secondo e sei decimi.

Così come sei decimi li ha pagati la Ducati di Andrea Dovizioso, che a sua volta ha montato una gomma dura al posteriore, accoppiata però con una soft all'anteriore. A completare la top 5 poi c'è la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, che però ha ottenuto il suo tempo con la soft al posteriore.

Stesso discorso che vale anche per Marc Marquez, che con il sesto tempo è stato il migliore tra i piloti Honda. Va detto però che il campione del mondo ha iniziato il turno con una gomma posteriore piuttosto usata. Nel finale poi ha montato anche lui una dura, ma ha dato la sensazione di non essere troppo a posto.

A seguire c'è la Suzuki di Alex Rins, che però sul tracciato australiano non riesce ad essere incisivo come il compagno di squadra. Dopo la brutta caduta della FP3, è tornato in sella anche Hafizh Syahrin e bisogna dire che non sembra averne risentito troppo, perché ha staccato un ottimo ottavo tempo con la Yamaha Tech 3.

Il quadro delle prime dieci posizioni si completa poi con le due Ducati di Danilo Petrucci e di un Alvaro Bautista che fatica ancora a trovare il feeling con la Desmosedici GP ufficiale. Continuando a scorrere la classifica, sono invece piuttosto attardate invece le Aprilia e le KTM: la migliore delle RS-GP è quella di Scott Redding in 13esima piazza, mentre è addirittura 17esima la RC16 di Bradley Smith. Tra di loro c'è anche Franco Morbidelli, 15esimo con la Honda della Marc VDS.

Da segnalare, infine, la caduta senza conseguenze di cui è stato protagonista Jack Miller alla curva 4. E' anche per questo che l'idolo locale è rimasto piuttosto indietro in classifica, chiudendo 19esimo.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 29 Italy Andrea Iannone Suzuki 17 1'29.604     178.706  
2 25 Spain Maverick Viñales Yamaha 17 1'30.148 0.544 0.544 177.627  
3 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 14 1'30.292 0.688 0.144 177.344  
4 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 11 1'30.299 0.695 0.007 177.330  
5 5 France Johann Zarco Yamaha 16 1'30.399 0.795 0.100 177.134  
6 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 16 1'30.478 0.874 0.079 176.980  
7 42 Spain Alex Rins Suzuki 15 1'30.531 0.927 0.053 176.876  
8 55 Malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 11 1'30.887 1.283 0.356 176.183  
9 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 14 1'31.043 1.439 0.156 175.881  
10 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 18 1'31.087 1.483 0.044 175.796  
11 10 Belgium Xavier Simeon Ducati 15 1'31.268 1.664 0.181 175.448  
12 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 16 1'31.292 1.688 0.024 175.402  
13 45 United Kingdom Scott Redding Aprilia 12 1'31.293 1.689 0.001 175.400  
14 26 Spain Daniel Pedrosa Honda 15 1'31.404 1.800 0.111 175.187  
15 21 Italy Franco Morbidelli Honda 12 1'31.499 1.895 0.095 175.005  
16 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 16 1'31.662 2.058 0.163 174.693  
17 38 United Kingdom Bradley Smith KTM 12 1'31.706 2.102 0.044 174.610  
18 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 13 1'31.781 2.177 0.075 174.467  
19 43 Australia Jack Miller Ducati 7 1'31.802 2.198 0.021 174.427  
20 12 Switzerland Thomas Lüthi Honda 14 1'31.883 2.279 0.081 174.273  
21 44 Spain Pol Espargaro KTM 14 1'31.946 2.342 0.063 174.154  
22 81 Spain Jordi Torres Ducati 16 1'32.065 2.461 0.119 173.929  
23 7 Australia Mike Jones Ducati 13 1'33.237 3.633 1.172 171.742  
Prossimo Articolo
MotoGP, Phillip Island, Libere 3: Marquez al top in una sessione molto lenta

Articolo precedente

MotoGP, Phillip Island, Libere 3: Marquez al top in una sessione molto lenta

Prossimo Articolo

MotoGP, Phillip Island: la pioggia rilancia Marquez che si prende la pole

MotoGP, Phillip Island: la pioggia rilancia Marquez che si prende la pole
Carica commenti