Misano, Libere 4: zampata Yamaha con Vinales davanti alle due Ducati

condivisioni
commenti
Misano, Libere 4: zampata Yamaha con Vinales davanti alle due Ducati
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
08 set 2018, 12:13

Il pilota spagnolo si è confermato in ottima forma con la sua M1 sul tracciato romagnolo, anche se le Ducati hanno dato ancora la sensazione di essere il punto di riferimento. Subito dietro ci sono Marquez e Valentino.

Se ieri erano state le Ducati a fare la voce grossa, oggi è arrivata la risposta delle Yamaha a Misano. Dopo il miglior tempo di Johann Zarco nella FP3 disputata in condizioni che andavano via via migliorando, nel quarto ed ultimo turno di prove libere è arrivata la zampata di Maverick Vinales.

Dopo aver fatto un primo run con la gomma soft al posteriore della sua M1, lo spagnolo ha montato una media ed è riuscito ad issarsi davanti a tutti in 1'32"633. In ogni caso, va detto che le Ducati si sono confermate ancora una volta in ottima forma, con Jorge Lorenzo ed Andrea Dovizioso che hanno occupato la seconda e la terza posizione staccati di uno e due decimi.

Se il forlivese ha lavorato esclusivamente con doppia gomma media, il maiorchino invece ha provato a fare una comparativa, uscendo prima con una soft e poi con una media sull'anteriore della sua Desmosedici GP.

Quarto tempo per la migliore delle Honda, che è quella del leader iridato Marc Marquez: lo spagnolo paga poco meno di tre decimi e anche lui si è indirizzato sulla media al posteriore, utilizzando però la hard all'anteriore.

Doppia gomma media invece per Valentino Rossi, che con la sua Yamaha completa la top 5 appena 8 millesimi più indietro. Anche il "Dottore" quindi ha dato la sensazione di essere riuscito a trovare le risposte che avrebbe sperato dalla sua M1, riducendo il gap dai migliori.

Alle spalle di Jack Miller, autore di un buon sesto tempo, si sono arrampicati molto bene Franco Morbidelli e Michele Pirro. In questo caso è bene ricordare che il pilota della Marc VDS è rimasto fuori dalla Q2 per appena una manciata di millesimi e con questa prestazione conferma di poter essere pericoloso in Q1.

Solo 11esima invece la prima delle Suzuki, che è stata quella di Andrea Iannone con un ritardo di poco più di sette decimi. Va detto comunque che Alex Rins è proprio nella sua scia. 16esima invece la migliore delle Aprilia, quella di Scott Redding, che precede giusto la KTM di Bradley Smith.

Nel finale c'è stata anche la caduta di Cal Crutchlow, una chiusura d'anteriore avvenuta alla curva 14. Il britannico della Honda LCR comunque ha ripreso subito la via della pista senza particolari problemi.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 25 Spain Maverick Viñales Yamaha 17 1'32.633     164.312 293
2 99 Spain Jorge Lorenzo Ducati 15 1'32.756 0.123 0.123 164.095 294
3 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 15 1'32.887 0.254 0.131 163.863 293
4 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 17 1'32.909 0.276 0.022 163.824 292
5 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 17 1'32.917 0.284 0.008 163.810 292
6 43 Australia Jack Miller Ducati 16 1'32.982 0.349 0.065 163.696 288
7 21 Italy Franco Morbidelli Honda 14 1'33.068 0.435 0.086 163.544 287
8 51 Italy Michele Pirro Ducati 9 1'33.087 0.454 0.019 163.511 291
9 5 France Johann Zarco Yamaha 16 1'33.172 0.539 0.085 163.362 291
10 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 13 1'33.327 0.694 0.155 163.091 291
11 29 Italy Andrea Iannone Suzuki 14 1'33.336 0.703 0.009 163.075 288
12 42 Spain Alex Rins Suzuki 15 1'33.336 0.703 0.000 163.075 289
13 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 15 1'33.350 0.717 0.014 163.050 290
14 26 Spain Daniel Pedrosa Honda 17 1'33.516 0.883 0.166 162.761 293
15 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 16 1'33.572 0.939 0.056 162.664 284
16 45 United Kingdom Scott Redding Aprilia 14 1'33.618 0.985 0.046 162.584 285
17 38 United Kingdom Bradley Smith KTM 14 1'33.843 1.210 0.225 162.194 288
18 55 Malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 11 1'33.847 1.214 0.004 162.187 285
19 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 13 1'33.896 1.263 0.049 162.102 289
20 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 15 1'34.046 1.413 0.150 161.844 288
21 6 Germany Stefan Bradl Honda 13 1'34.143 1.510 0.097 161.677 294
22 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 13 1'34.308 1.675 0.165 161.394 288
23 44 Spain Pol Espargaro KTM 13 1'34.450 1.817 0.142 161.151 290
24 12 Switzerland Thomas Lüthi Honda 14 1'34.500 1.867 0.050 161.066 284
25 10 Belgium Xavier Simeon Ducati 14 1'34.844 2.211 0.344 160.482 284
26 23 France Christophe Ponsson Ducati 15 1'37.739 5.106 2.895 155.729 283
Prossimo articolo MotoGP
Misano, Libere 3: Zarco e Miller eliminano Iannone e Morbidelli dalla Q2

Articolo precedente

Misano, Libere 3: Zarco e Miller eliminano Iannone e Morbidelli dalla Q2

Prossimo Articolo

Lorenzo polverizza il record di Misano: seconda pole di fila nel dominio Ducati

Lorenzo polverizza il record di Misano: seconda pole di fila nel dominio Ducati
Carica commenti