Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"

Il pilota della Ducati è deluso: l'incidente con Iannone lo ha messo ko alla prima curva in Argentina, ma almeno non si è fatto male. Un peccato perché era convinto di avere il passo per stare almeno con Bautista, alla fine quarto.

Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

"Il mio campionato inizierà ad Austin: in Qatar abbiamo avuto tante difficoltà e qui di fatto è come se non avessimo corso. Si, la mia stagione inizierà ad Austin".

E' questo il mantra con cui Jorge Lorenzo si è presentato alle interviste di rito al termine del GP d'Argentina, che purtroppo per lui è durato appena poche centinaia di metri: all'uscita della prima curva, infatti, il pilota della Ducati ha tamponato la Suzuki di Andrea Iannone, finendo a terra piuttosto rovinosamente.

Come lui stesso ha sottolineato, fortunatamente è stato evitato per un soffio da Loris Baz quando è stato sbalzato via dalla sella della sua Desmosedici GP, perché il francese dell'Avintia Racing gli è passato davvero vicino.

"Fortunatamente sono tutto intero, perché Baz era veramente vicino e mi ha quasi colpito. E' stato un brutto incidente. Era dal GP d'Australia del 2009 che non mi ritiravo alla prima curva, quindi sono molto deluso, anche perché avevo bisogno di fare chilometri per valutare i miglioramenti che avevamo fatto nel corso del weekend" ha spiegato Jorge.

"Nel giro di ricognizione mi sentivo molto a mio agio, ma alla prima curva ho deciso di andare all'interno, dove c'erano molte moto. A quel punto ho incrociato la ruota posteriore di Iannone e sono caduto. Ora vorrei tornare in moto subito, ma almeno non mi sono infortunato e credo che abbiamo trovato la strada per essere più competitivi in futuro" ha proseguito.

Un peccato, perché era convinto di poter fare una gara discreta con le modifiche apportate ieri (è stata modificata l'ergonomia, rialzando la posizione della sella): "Credo di essere migliorato molto in frenata, inoltre nel warm-up le cose erano andate bene: non riuscivo ad essere veloce sul giro secco, ma ero molto costante. In gara mi aspettavo di migliorare ancora, ma purtroppo è andata così".

Il maiorchino vedeva alla sua portata il passo di Alvaro Bautista, alla fine quarto con la GP16 dell'Aspar Racing: "Ero partito abbastanza bene, quindi se non avessi avuto l'incidente, credo che avrei potuto lottare con il gruppetto di Bautista. Quello è il ritmo che mi immaginavo di poter tenere".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

condivisioni
commenti
Valentino: "Vedere che in gara sono forte è un'iniezione di fiducia"
Articolo precedente

Valentino: "Vedere che in gara sono forte è un'iniezione di fiducia"

Prossimo Articolo

Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"

Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021