Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"

Il campione del mondo ha concluso la seconda gara stagionale con un ritiro a seguito di una caduta avvenuta dopo 4 giri quando si trovava in testa. Marc non cerca scuse e si prende le responsabilità dell'errore ma ha lodato la crescita della moto.

Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"
Marc Marquez, Repsol Honda Team, caduta
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Carica lettore audio

Dopo aver centrato una pole position fenomenale, seppur agevolata da condizioni meteo del tutto particolari, Marc Marquez ha concluso nella ghiaia la seconda gara della stagione.

Il campione del mondo, infatti, dopo essere scattato perfettamente dalla prima casella in griglia ed aver preso un notevole vantaggio sugli inseguitori, è improvvisamente caduto in terra alla seconda curva dopo appena quattro giri, spalancando così le porte del successo a Maverick Vinales.

Marquez non ha cercato scuse per l'inconveniente, addossandosi tutte le colpe per un ritiro che complica la difesa del titolo conquistato lo scorso anno ed evidenziando come non stesse spingendo ad un ritmo forsennato.

"Non so perché sono caduto, è stato tutto molto strano. Mi si è chiuso l'anteriore anche se mi sentivo molto a mio agio con la moto e non stavo spingendo così tanto. Il gap con Maverick era ampio. E' stato un mio errore e sono dispiaciuto perché può costarmi molto in campionato, ma ormai è accaduto e devo pensare alla prossima gara".

Lo spagnolo ha affermato di essere stato costretto a montare la gomma dura all'anteriore date le attuali difficoltà della Honda.

"Abbiamo preso un rischio mettendo la dura all'anteriore per cercare di migliorare la stabilità e frenare meglio. Anche in Qatar abbiamo fatto una scelta simile che ci ha penalizzato, mentre qui abbiamo cercato di aggredire sin dall'inizio, ma questa non può essere una scusa perché è stato solamente un mio errrore. L'unica nota positiva di oggi è stata vedere che possiamo lottare per la vittoria".

"La Honda è una moto difficile da guidare ma si può convivere con questo. Per qualche ragione dobbiamo mettere per forza la gomma dura all'anteriore e questo è un fattore che ci penalizza in gara perché ci costringe a prendere più rischi. Io e Dani siamo caduti, mentre Cal ha concluso terzo".

Marquez ha poi affermato che non stava cercando il limite nei primi giri nonostante il notevole vantaggio sugli inseguitori. Per lo spagnolo questa caduta è un passo falso che potrebbe rivelarsi fondamentale nella lotta per il campionato.

"Stavo guidando non molto veloce, non ero sul trentanove e mezzo, quindi la caduta mi ha sorpreso. Dall'esterno potrà sembrare che stessi spingendo al limite, ma posso garantire che non è così. Il campionato fortunatamente è ancora lungo. Gli errori commessi ad inizio anno penalizzano molto. Sono dispiaciuto con il team, ma siamo umani e queste cose possono accadere".

Marc ha infine voluto lodare il lavoro svolto dai meccanici, capaci di far progedire notevolmente la moto dal venerdì alla domenica. Secondo il campione del mondo la Honda ha un potenziale notevole che aspetta solo di essere tirato fuori al massimo.

"Stiamo ancora lavorando per capire la moto. In questo weekend siamo partiti molto indietro e giorno dopo giorno siamo riusciti a migliorare per arrivare in una buona posizione durante il warm up. Dobbiamo capire meglio l'elettronica. La moto ha un buon potenziale, tocca a noi sfruttarlo al massimo".

 

condivisioni
commenti
Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"
Articolo precedente

Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"

Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021