MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
21 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
41 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
54 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
82 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
103 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
159 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
173 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
187 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
250 giorni

Dovizioso: "Orgoglio per ciò che ho fatto con Ducati dal 2017"

Andrea, all'ultima uscita con Ducati, afferma che, sebbene non sia riuscito a vincere il titolo di MotoGP, può dirsi orgoglioso di quanto fatto con Ducati nelle ultime 3 stagioni.

Dovizioso: "Orgoglio per ciò che ho fatto con Ducati dal 2017"

Andrea Dovizioso si prepara a prendere parte all'ultima gara della sua carriera con la Ducati e, forse, l'ultima in MotoGP. Nel 2021 non sarà nella classe regiona del Motomondiale dopo aver deciso di prendersi un anno sabbatico e provare a rientrare nel 2021.

Nel corso della conferenza stampa piloti del giovedì, Andrea ha sottolineato l'importanza di Alberto Giribuola detto "Pigiamino", suo ingegnere di pista con cui è cresciuto sino a diventare dal 2017 in avanti il rivale più credibile di Marc Marquez.

"Mi mancherà molto. E' un ragazzo speciale, il nostro rapporto è migliorato molto di anno in anno. E' anche questo uno dei motivi per cui siamo riusciti a lottare per il titolo e a ottenere risultati importanti. Ci conosciamo bene e il suo modo di lavorare si addice molto al mio e alla mia mentalità. E' un ingegnere, ma è più vicino ai piloti rispetto a gran parte degli ingegneri. Questo mi ha aiutato molto a lavorare sulla moto, cambiare l'assetto. Capiva tante cose di ciò che dicevo e abbiamo fatto grandi passi assieme. Abbiamo vinto tanto anche se non è arrivato il titolo. Ci godremo il tempo assieme a casa, perché abitiamo abbastanza vicini".

Ora l'obiettivo di Andrea è solo uno: fare bene a Portimao, sede del Gran Premio del Portogallo che concluderà la stagione 2020 di MotoGP, e lasciare la Ducati con un buon ricordo, magari cogliendo la seconda o la terza posizione nella classifica generale Piloti alle spalle del nuovo campione del mondo, Joan Mir.

"Fare bene è il nostro obiettivo. Vogliamo concludere con un bel risultato. Siamo ancora in lotta per buone posizioni nel Mondiale. Morbidelli è forse troppo lontano, ma è ancora tutto aperto perché questa è una pista nuova per tutti. Tutto può succedere e sono felice di poter correre in una pista nuova per la mia ultima gara con Ducati".

Dovi ha poi tirato le somme della sua carriera in MotoGP, parlando dei momenti indimenticabili, ma anche quelli meno belli.

"Difficile dire uno dei momenti migliori, perché ne ho avuti tanti. Ho fatto belle battaglie sino all'ultima curva che sono state importanti. L'ultima grande emozione è arrivata l'anno scorso in Austria. Stavamo soffrendo e tutti si aspettavano una vittoria da noi su quella pista ma noi sino al via della gara non eravamo i più veloci. Era Marquez il più veloce. Ma fui in grado di lottare fino all'ultima curva e quando vinci così è un'emozione pazzesca. Fu una grande emozione perché c'erano anche amici in pista a guardarmi ed è stato bellissimo averli con me".

"Rimpianti... Alla fine ci sono cose che avrei cambiato, perché è impossibile fare tutto alla perfezione. Non so... Gareggio da tanto tempo e ce ne sono un po'".

Con l'anno sabbatico che si prenderà nel 2021, Dovizioso non è affatto certo di rientrare in MotoGP l'anno successivo. Molti piloti avranno un contratto firmato con i rispettivi team, ma Andrea non si è detto dispiaciuto qualora non dovesse riuscire a tornare nel Motomondiale da pilota.

"Se non dovessi tornare in MotoGP sarei comunque contento, perché quello che ho fatto nel corso della mia carriera, soprattutto negli ultimi 3 anni è stato grande, non sento che abbiamo perso il titolo, pur non avendolo vinto. Eravamo molto lontani dai migliori prima, ma poi siamo riusciti a giocarci il titolo. Abbiamo fatto qualcosa di speciale. Eravamo contro Marquez e la Honda. Per noi era molto difficile batterli, ma sono molto felice per i progressi che siamo riusciti a fare. Io stesso sono cresciuto nella mia carriera, sono riuscito a mostrare il mio valore e sono contento. Ma in questo momento voglio credere nel futuro".

Per concludere, il forlivese ha raccontato la sua ultima vittoria della stagione, quella in Austria, al Red Bull Ring: "Questa è stata una stagione difficilissima. L'ultima vittoria in Austria... abbiamo vinto ma non mi sentivo molto bene sulla moto. Su quella pista andava un po' meglio del solito e volevo portarla a casa a tutti i costi. E' stata una gara folle, ma sono riuscito a gestire la situazione e farmi trovare pronto. Sono stato molto felice di aver vinto una gara in una stagione simile".

condivisioni
commenti
Vinales: "Rivorrei la Yamaha 2016, la 2019 non basta!"

Articolo precedente

Vinales: "Rivorrei la Yamaha 2016, la 2019 non basta!"

Prossimo Articolo

Rossi: "Se Yamaha non mi avesse riaccolto, avrei smesso"

Rossi: "Se Yamaha non mi avesse riaccolto, avrei smesso"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP del Portogallo
Location Algarve International Circuit
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Autore Giacomo Rauli
Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021
KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber" Prime

KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber"

La Casa austriaca prova a cambiare filosofia, schierando quelli che ritiene essere due team ufficiali a tutti gli effetti. Dopo le tre vittorie del 2020, le ambizioni sono elevate, ma i quattro piloti ne saranno all'altezza?

MotoGP
15 feb 2021