Vinales: "Rivorrei la Yamaha 2016, la 2019 non basta!"

condivisioni
commenti
Vinales: "Rivorrei la Yamaha 2016, la 2019 non basta!"
Di:

Maverick Vinales ha chiesto alla Yamaha di concentrarsi sul miglioramento della moto 2020 e non tornare alla 2019, come richiesto da Fabio Quartararo. Ma prenderebbe ad occhi chiusi la M1 2016, la miglior moto che abbia mai guidato.

Il pilota spagnolo è ancora in lotta per il secondo posto nel Mondiale, ma se non starà attento, potrebbe anche ritrovarsi settimo.

"Non penso al campionato, penso alla gara, è un circuito che mi piace e cercherò di fare del mio meglio. Per chiudere secondo nel Mondiale devo vincere la gara e dare il massimo. E' questa la mentalità con cui voglio affrontare il weekend" ha detto Maverick.

A Valencia, Quartararo ha detto che si sarebbe incontrato con la Yamaha per spiegare le caratteristiche della moto che vorrebbe per il 2021.

"Non lo so, non so cosa ha chiesto o cosa vuole, ma la moto del 2019 non basta per battere Marquez. La moto di quest'anno è migliore se c'è grip. Se non c'è grip è dove soffriamo di più. Dobbiamo lavorare sulla gomma posteriore, questo è molto importante perché il grip è fondamentale per tutto. In frenata, in accelerazione, senza grip si pedere il DNA della Yamaha. Dobbiamo migliorare la moto attuale e trovare più grip".

Quando gli è stato domandato di darsi un voto per questo 2020, il pilota di Roses ha detto: "Mi darei un 4 o un 3, è stata davvero un disastro questa stagione. A parte Jerez, dove abbiamo fatto un errore con le gomme e non abbiamo potuto lottare per la vittoria, non si capisce come sia possibile passare da essere primo un giorno e lottare per essere decimo in quello successivo".

Leggi anche:

"Ora dobbiamo trovare più grip al posteriore e migliorare la moto attuale per il prossimo anno. Poi nel 2022 potranno portare la moto che vogliono".

Se Quartararo rivorrebbe la moto del 2019, Vinales andrebbe addirittura molto più indietro, alla prima M1 che ha avuto modo di guidare al primo test, quella del 2016.

"Vorrei che mi dessero la M1 del 2016, per me è la migliore che io abbia mai guidato. L'errore per noi è stato quello di cambiare quella moto. Qualunque cosa abbiano fatto, ricordo che eravamo andati in Malesia e in 10 giri volavo. Poi abbiamo commesso degli errori che ci siamo trascinati e che ci hanno portato a questa situazione".

"L'anno scorso avevamo trovato un po' di stabilità, ma abbiamo fatto di nuovo gli stessi errori. Nei test c'è sempre tantissimo grip e la moto funziona, ma questo ci porta fuori strada. Vediamo se Cal (Crutchlow) può darci una mano a risolvere i nostri problemi" ha concluso Maverick.

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
1/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
2/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
3/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
4/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
5/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
6/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
7/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
8/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
9/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
10/23

Foto di: MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
11/23

Foto di: MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
12/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
13/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
14/23

Foto di: MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
15/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
16/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
17/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
18/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
19/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
20/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing, Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing, Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
21/23

Foto di: Motogp.com

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
22/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
23/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez: "A volte ho pensato che la MotoGP non facesse per me"

Articolo precedente

Alex Marquez: "A volte ho pensato che la MotoGP non facesse per me"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Orgoglio per ciò che ho fatto con Ducati dal 2017"

Dovizioso: "Orgoglio per ciò che ho fatto con Ducati dal 2017"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP del Portogallo
Piloti Maverick Viñales
Team Yamaha Factory Racing
Autore Germán Garcia Casanova