Moto3, Phillip Island, Libere 1: Martin svetta dopo oltre 2 ore di bandiera rossa

condivisioni
commenti
Moto3, Phillip Island, Libere 1: Martin svetta dopo oltre 2 ore di bandiera rossa
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
26 ott 2018, 02:03

La rottura di Stefano Nepa e la pioggia hanno provocato un grande ritardo. Alla ripresa il leader del Mondiale ha messo tutti in fila, mentre è stata una mattinata travagliata per Bezzecchi, caduto per ben due volte.

La prima sessione di prove libere del GP d'Australia è stata probabilmente una delle più lunghe della storia della Moto3. Per completare i 40 minuti a disposizione dei piloti della classe entrante, infatti, ci sono volute quasi tre ore.

Il turno era già cominciato con la pista bagnata dalla pioggia caduta nel corso della notte, ma a peggiorare la situazione è arrivata la rottura della KTM di Stefano Nepa dopo neanche sette minuti, con il pilota del Team CIP che ha letteralmente inondato d'olio la pista nel tratto compreso tra la curva 1 e la curva 8.

Inevitabile l'esposizione della bandiera rossa, con i commissari che sono stati chiamati ad un lavoro massacrante per ripulire la pista. Il tutto mentre si è abbattuto anche un violente acquazzone su Phillip Island per rallentare ulteriormente la ripresa.

Se non altro, pur se con un pesante ritardo, quando i ragazzini terribili della Moto3 sono tornati in pista, l'asfalto si era asciugato quasi completamente (tranne che in uscita dalla curva 4, il punto che era stato più "trattato" dai commissari), quindi hanno avuto a disposizione 30 minuti di prove vere e proprie prima della bandiera a scacchi di questa lunghissima FP1.

Alla fine il più veloce è stato il leader del Mondiale Jorge Martin, che con la sua Honda del Gresini Racing ha girato in 1'38"841, distanziando di 133 millesimi la KTM di Marcos Ramirez. Il tutto mentre invece il rivale Marco Bezzecchi ha vissuto un turno davvero tribolato, finendo ruote all'aria per ben due volte e chiudendo solo nono a poco più di quattro decimi.

Il portacolori della Prustel GP è stato il primo a fare le spese della rottura di Nepa, scivolando alla curva 4 prima della bandiera rossa, proprio sull'olio lasciato dal connazionale. Alla ripresa invece è andato largo alla curva 1 ed ha tagliato sull'erba bagnata. Una volta rientranto in pista è stato poi vittima di una highside, fortunatamente a bassa velocità, dal quale è ripartito senza particolari conseguenze.

Tornando a scorrere la classifica, la tripletta spagnola è servita dalla Honda di Aron Canet, mentre in quarta posizione troviamo il primo degli italiani con la Honda di Tony Arbolino. A completare la top 5 c'è invece la KTM di John McPhee, con a seguire il giapponese Tatsuki Suzuki con la Honda della SIC58 Squadra Corse.

Detto del nono tempo di Bezzecchi, nella top 10 c'è spazio anche per Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio, che occupano rispettivamente la settima e la decima piazza. Ne è rimasto di poco fuori invece l'uomo del momento Lorenzo Dalla Porta, 12esimo con la Honda del Leopard Racing. In 17esima e 18esima piazza troviamo poi il tandem KTM composto da Andrea Migno e Dennis Foggia.

Dopo la rottura, è tornato in pista anche Nepa, autore del 22esimo tempo, mentre in coda al gruppo ci sono i sostituti Yari Montelli e Celestino Vietti Ramus: il primo prende il posto di Niccolò Antonelli sulla Honda della SIC58 Squadra Corse, il secondo quello di Nicolò Bulega sulla KTM dello Sky Racing Team VR46. Entrambi hanno chiuso a poco più di due secondi alla loro prima presa di contatto con un tracciato impegnativo come quello australiano.

Dietro di loro c'è il solo Jakub Kornfeil, rimasto fermo lungo il tracciato per un problema tecnico, che ha certificato una mattinata decisamente travagliata per la Prustel GP. Per non farsi mancare niente, infine, va segnalato che ad un certo punto la pista è stata attraversata anche da un canguro, che però non ha creato problemi ai piloti fortunatamente.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 88 Spain Jorge Martin Honda 17 1'38.841     162.005 229
2 42 Spain Marcos Ramírez KTM 15 1'38.974 0.133 0.133 161.787 237
3 44 Spain Aron Canet Honda 15 1'39.125 0.284 0.151 161.541 230
4 14 Italy Tony Arbolino Honda 16 1'39.162 0.321 0.037 161.481 233
5 17 United Kingdom John McPhee KTM 8 1'39.179 0.338 0.017 161.453 231
6 24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 11 1'39.185 0.344 0.006 161.443 230
7 33 Italy Enea Bastianini Honda 15 1'39.231 0.390 0.046 161.368 229
8 75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 16 1'39.281 0.440 0.050 161.287 231
9 12 Italy Marco Bezzecchi KTM 12 1'39.285 0.444 0.004 161.281 231
10 21 Italy Fabio Di Giannantonio Honda 17 1'39.375 0.534 0.090 161.135 234
11 19 Argentina Gabriel Rodrigo KTM 14 1'39.411 0.570 0.036 161.076 229
12 48 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 18 1'39.472 0.631 0.061 160.977 235
13 41 Thailand Nakarin Atiratphuvapat Honda 15 1'39.548 0.707 0.076 160.855 232
14 40 South Africa Darryn Binder KTM 19 1'39.569 0.728 0.021 160.821 233
15 7 Malaysia Adam Norrodin Honda 10 1'39.588 0.747 0.019 160.790 230
16 5 Spain Jaume Masia KTM 15 1'39.644 0.803 0.056 160.700 229
17 16 Italy Andrea Migno KTM 16 1'39.867 1.026 0.223 160.341 232
18 10 Italy Dennis Foggia KTM 18 1'39.881 1.040 0.014 160.318 235
19 72 Spain Alonso Lopez Honda 16 1'39.896 1.055 0.015 160.294 235
20 65 Germany Philipp Ottl KTM 17 1'39.937 1.096 0.041 160.228 238
21 22 Japan Kazuki Masaki KTM 16 1'40.029 1.188 0.092 160.081 229
22 81 Italy Stefano Nepa KTM 8 1'40.197 1.356 0.168 159.813 235
23 77 Spain Vicente Perez KTM 16 1'40.346 1.505 0.149 159.575 236
24 71 Japan Ayumu Sasaki Honda 13 1'40.396 1.555 0.050 159.496 233
25 27 Japan Kaito Toba Honda 18 1'40.629 1.788 0.233 159.127 233
26 55 Yari Montella Honda 17 1'40.990 2.149 0.361 158.558 227
27 31 Celestino Vietti KTM 19 1'41.113 2.272 0.123 158.365 228
28 84 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 7 1'42.995 4.154 1.882 155.471 234
Prossimo Articolo
Dalla Porta: "Sarò da Mondiale nel 2019? Non lo dico, però ci voglio provare"

Articolo precedente

Dalla Porta: "Sarò da Mondiale nel 2019? Non lo dico, però ci voglio provare"

Prossimo Articolo

Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet nella tripletta spagnola, risale Bezzecchi

Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet nella tripletta spagnola, risale Bezzecchi
Carica commenti