Autore

Franco Nugnes

Franco Nugnes è il direttore di Motorsport.com Italy. Ha iniziato a collaborare con il quotidiano il Secolo XIX nel 1979 prima di entrare nella redazione di Autosprint nel 1985 dove è rimasto 20 anni fino ad arrivare al ruolo di vice-direttore. Dal 2001 è passato a SportAutoMoto, settimanale di auto e moto da corsa e nel 2009 ha partecipato alla nascita di Omnicorse.it, prima che il sito entrasse nel network di Motorsport.com. Sposato con Laura, ha due figli, Matteo e Giorgia. Ha corso in turismo e GT conseguendo diverse vittorie.

Latest articles by Franco Nugnes

Griglia
Lista
Ghini: "I mondiali all'ultimo GP e i gesti inconsulti"
Video all'interno

Ghini: "I mondiali all'ultimo GP e i gesti inconsulti"

Torna l'appuntamento del sabato mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata del Candido, Franco Nugnes e Antonio Ghini ci parlano dei mondiali combattuti fino all'ultima corsa, con i gesti inconsulti che ormai sono entrati nell'immaginario collettivo

Red Bull tranquilla: "La regola sulle ali flessibili non colpirà solo noi"

Helmut Marko a Motorsport-Total.com ha rivelato in un'intervista esclusiva che la Red Bull non teme la variazione sui valori di carico delle ali posteriori che scatterà dal 15 giugno: "Finora la monoposto ha superato tutti i test di verifica - ha detto l'austriaco - e ora saranno introdotti dei nuovi criteri: non saremo gli unici colpiti, perché ci sono altre squadre con ali flessibili". "Le nuove misure non cambieranno i valori in campo nella lotta mondiale".

Classifica Forbes: Hamilton è solo ottavo fra i Paperoni dello Sport

Nella top 10 stilata da Forbes per l'anno 2020 il sette volte campione del mondo figura all'ottavo posto, mentre la testa della graduatoria è capeggiata Conor McGregor, il lottatore di arti marziali miste irlandesi che ha preceduto Lionel Messi e Cristiano Ronaldo i due assi del calcio. Scopriamo la graduatoria nel dettaglio.

L'università italiana all’Indy Autonomous Challenge!

Nasce il team Euroracing per partecipare alla gara a guida autonoma in programma il 23 ottobre sul catino di Indianapolis: oltre all’Università di Modena e Reggio, e quella di Pisa hanno aderito al progetto MegaRide, spin-off accademico della Federico II di Napoli e l’ETH Zurigo e la Polish Academy of Sciences. In palio un montepremi di 1,5 milioni per chi riuscirà a effettuare 20 giri di Indy in meno di 25 minuti con un veicolo a guida autonoma.

Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

F1: la FIA introduce nuove verifiche per bloccare le ali flessibili

Il provvedimento scatterà a partire dal 15 giugno: la Federazione Internazionale inasprirà i carichi statici durante le verifiche dopo che le immagini televisivi hanno mostrato che almeno sei team adottano ali posteriori che flettono al crescere del carico, riducendo la reistenza all'avanzamento in rettilineo per poi tornare a bassa velocità alla forma statica. Il provvedimento potrebbe cambiare dei valori in campo?

Test Pirelli: 150 giri per Alfa Romeo e Red Bull con le gomme 18

Robert Kubica e Alexander Albon hanno totalizzato 150 giri della pista di Montmelò con Alfa Romeo e Red Bull con le gomme da 18 pollici. Domani le stesse squadre saranno di nuovo in azione e si aggiungerà al gruppo l'Alpine di Daniil Kvyat.

Alfa Romeo: Kubica gira con i cerchi 2022 lenticolari

Nel test Pirelli che è in corso a Barcellona con le gomme da 18 pollici, la squadra di Hinwil ha portato dei cerchi posteriori carenati che anticipano la novità regolamentare del 2022 quando saranno obbligatori su tutte le monoposto. L'Alfa Romeo è la prima a effettuare i collaudi con le ribassate e con ruote conformi alle norme del prossimo anno.

Test Pirelli: ecco Kubica con l'Alfa dotata delle gomme da 18

A Barcellona sono ripresi i test della Casa milanese con le gomme ribassate in vista del debutto in F1 della prossima stagione: in pista oltre al pilota polacco c'è anche Alexander Albon con la Red Bull, mentre domani si aggiungerà al gruppo anche Daniil Kvyat con l'Alpine. Oggi c'è rischio pioggia.

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime
Video all'interno

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

Test Pirelli: Albon domani torna sulla Red Bull

La Casa milanese prosegue lo sviluppo delle gomme da 18 pollici per il 2022 a Montmelò: domani saranno in pista Red Bull con il pilota anglo-thailandese e l'Alfa Romeo con Robert Kubica. Mercoledì si aggiungerà l'Alpine con Daniil Kvyat al debutto con il team di Enstone.

Alfa Romeo: la fiera degli errori cominciata con una valvola rotta

La gara nel GP di Spagna di Giovinazzi è stata rovinata già al giro 8 quando ci sono voluti 35"1 per un pit stop: la gomma media anteriore sinistra si era sgonfiata per un problema alla valvola che si è rotta per un errore umano. Poi l'italiano non ha potuto ricongiungersi al gruppo in safety car perché sul display restava l'indicazione FIA del tempo da rispettare, mentre avrebbe potuto tornare in coda alla griglia tirando. L'Alfa rimedia troppe brutte figure.

F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

Lewis conquista la 98esima vittoria nel GP di Spagna dopo una partenza non brillante nella quale era stato infilato da Verstappen. L'olandese ha provato a stare davanti con una sola sosta, mentre il pilota Mercedes ha puntato a un secondo pit per iniziare una strepitosa rimonta che lo ha portato al comando al giro 59. Terzo Bottas incolore, davanti a Leclerc capace di essere a lungo in zona podio con una Ferrari che cresce.

Ferrari: quelle scelte sagge in funzione della gara

Analizziamo grazie ai dati della telemetria che abbiamo ricavato le differenza in qualifica fra la Ferrari di Leclerc e la Mercedes del poleman, Hamilton. Rispetto alle prove libere si è aperta la forbice a favore della freccia nera che ha portato a un distacco di oltre sette decimi, ma a Maranello hanno ponderato delle scelte tecniche in favore della gara puntando sull'ala carica e sul cofano motore più aperto.

Reutemann si è ripreso ed è stato dimesso

L'argentino di 79 anni è uscito dall'ospedale di Rosario dove era ricoverato in terapia intensiva ed è potuto tornare a casa a Santa Fe con la moglie e le due figlie.

Top secret Ferrari e Alfa: provati nuovi materiali dei dischi

Le due squadre nelle prove libere del GP di Spagna hanno avuto la possibilità di sperimentare sulle rispettive monoposto dischi 2022 realizzati con materiali innovativi a più basso costo ma con prestazioni molto vicine a quelli attuali.

Ferrari: le (piccole) ambizioni di chi sta crescendo

La SF21 ha dimezzato il distacco nelle qualifiche del GP di Spagna che la SF1000 aveva beccato l'anno scorso. Leclerc scatterà dalla seconda fila per difendere il ruolo di primo degli altri conquistato in pista a Montmelò. La squadra di Maranello ha capitalizzato le buone cose mostrate nelle prove libere su un tracciato che mette in mostra pregi e difetti delle monoposto.

Mercedes più potente di motore, Red Bull più scarica

L'analisi della telemetria fra il miglior giro in qualifica di Hamilton e quello di Verstappen ci offre delle interessanti chiavi di lettura: la freccia nera dispone di più motore e può usare un'ala più carica, mentre la Red Bull per compensare è costretta a soluzioni aerodinamiche più estreme. Max dovrà giocarsi il tutto per tutto in partenza, altrimenti la freccia nera avrà buon gioco a Barcellona.

F1 storica: Hamilton in Spagna centra quota 100 pole position

Lewis Hamilton scrive una pagina storica nelle qualifiche del GP di Spagna: il sette volte campione del mondo coglie la 100esima partenza al palo della carriera dopo aver prevalso solo di 36 millesimi sulla Red Bull di Max Verstappen. Terzo è Valtteri Bottas a poco più di un decimo davanti a Charles Leclerc che ha portato ancora una volta la Ferrari in seconda fila. Sainz è sesto dietro all'ottimo Ocon quinto con l'Alpine.

F1, Barcellona, Libere 3: Verstappen si sveglia, Leclerc terzo

La Red Bull tira fuori gli artigli nella terza sessione di prove libere del GP di Spagna con Verstappen più veloce di un paio di decimi su Hamilton con la Mercedes e le due Ferrari di Leclerc e Sainz, segno che la Rossa è consistente anche a Barcellona. Bottas è solo quinto con la W12 davanti a Norris con la McLaren.

Ferrari: la SF21 stupisce per l'ibrido e il grip meccanico

I tifosi del Cavallino a Barcellona si sono trovati una Rossa che non si aspettavano: Leclerc terzo dopo le libere del venerdì a un soffio dalle Mercedes. Analizziamo la telemetria del giro migliore di Charles confrontato con quello di Hamilton perché emergono dei dati interessanti che andiamo ad analizzare.

F1, Barcellona, Libere 2: dietro alle Mercedes c'è la Ferrari!

Hamilton è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP di Spagna di poco più di un decimo sul comapgno Bottas, ma le Mercedes sono state incalzate dalla Ferrari di Leclerc terza. Bene le Alpine con Ocon davanti ad Alonso e le due AlphaTauri, con Gasly rintuzzato da Tsunoda. Non ha entusiasmato Sainz ottavo, mentre si sono mascoste le Red Bull con Verstappen nono e Perez, decimo.

McLaren: funziona il nuovo pacchetto aerodinamico!

Lando Norris ha destato un'ottima impressione con la MCL35 M dotata di una nuova ala anteriore, di modifiche al fondo e alle brake duct posteriori. L'inglese ha centrato un ottimo quarto tempo nella prima sessione di prove libere del GP di Spagna, segno che il pacchetto portato da James Key funziona.

F1, Barcellona, Libere 1: c'è Bottas davanti a Verstappen

Bottas è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP di Spagna con la Mercedes: il finlandese ha preceduto Verstappen di 33 millesimi e Hamilton di un decimo. Quarto è Norris davanti alle due Ferrari di Leclerc e Sainz che non hanno usato le gomme morbide, ma hanno ottenuto il tempo con le medie. Bandiera rossa per un testacoda di Kubica con l'Alfa Romeo alla nuova curva 10.

Aston Martin: la AMR21 ha toccato il... fondo

La squadra di Silverstone cerca un rilancio sulla pista di Barcellona: entrambi i piloti potranno usufruire di un pacchetto di novità che Lance aveva provato a Portimao. In particolare c'è una nuova versione del fondo con una conglia in più sul bordo d'uscita.

Ferrari: cestelli dei freni anteriori asimmetrici sulla SF21

La squadra del Cavallino cerca di risolvere i problemi di usura alle gomme riscontrati in Portogallo la scorsa settimana utilizzando due cestelli dei freni anteriori di disegno completamente diversi.

Ferrari: niente fondo modificato, ma un diverso alettone

Sulla SF21 che si vedrà nel GP di Spagna non ci sarà il fondo con sei pinnette visto nelle prove libere del Portogallo. La soluzione non è adatta al circuito catalano e si rivedrà su altri tracciati più simili a Portimao, ma la Ferrari porterà a Barcellona un'ala posteriore da alto carico e una diversa regolazione della sospensione posteriore nel tentativo di salvaguardare la durata delle gomme Pirelli andate in crisi in Algarve.

Wolff: "La sfida con la Red Bull durerà tutta la stagione"

Il team principal della Mercedes è soddisfatto per il risultato nel GP del Portogallo e guarda con grande attenzione al GP di Spagna che arriva: "Due vetture sul podio a Portimao andavano bene, ma a Barcellona le gerarchie potrebbero cambiare in una sfida che terrà banco per tutta la stagione". Toto si augura che la W12 possa essere competitiva anche sulla pista che è stata rinnovata alla curva 10.

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime
Video all'interno

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

Ceccarelli: "Ci sono campioni che non sono in comort zone"
Video all'interno

Ceccarelli: "Ci sono campioni che non sono in comort zone"

Nuovo appuntamento di Doctor F1, in compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Ceccarelli di Formula Medicine. Un pilota sotto pressione è sicuramente più propenso all'errore. Ma c'è una differenza tra chi lo è perchè conscio di aver qualcosa da perdere, e chi in tasca ha una bella collezione di sigilli...

Report F1 Portimao: Ferrari e quell'errore di presunzione GP del Portogallo
Video all'interno

Report F1 Portimao: Ferrari e quell'errore di presunzione

Il Gran Premio del Portogallo ha visto primeggiare su tutti Lewis Hamilton, che stacca il 2 a 1 nella sfida iridata contro Max Verstappen, secondo. Gradino più basso del podio per Bottas, ma tante le sorprese, in positivo e in negativo. Andiamo ad analizzare nel dettaglio quanto accaduto durante il weekend lusitano, in compagnia di Franco Nugnes, Giorgio Piola e Roberto Chinchero.

Test Honda: nuovo airbox per migliorare in accelerazione

Pol Espargaro nei test di Jerez ha provato un nuovo cupolino che adotta una presa d'aria del motore in stile Yamaha utile a migliorare l'erogazione del motore ai regimi medio-bassi. Marquez e Nakagami hanno usato anche la carena che si era vista nei collaudi pre-stagionali a Doha. La Honda, in attesa che Marc torni all'apice della forma, lavora sulla moto nella consapevolezza che non è più vincente.

Mercedes: Hamilton ha vinto con un assetto più carico di Bottas

Il campione del mondo sabato ha deciso di andare in qualifica con una freccia nera più carica di quella di Bottas: una scelta che ha pagato soprattutto in gara con il rinforzo del vento. Lewis aveva il doppio pilone di sostegno dell'ala e un flap senza la V centrale, mentre Valtteri è rimasto nella configurazione originale e con meno spinta verticale è andato in crisi nei curvoni di appoggio, subendo i sorpassi dei due fenomeni.

Ferrari: perché la SF21 soffre la febbre a 40?

Leclerc sesto dietro alla McLaren di Norris, Sainz fuori dalla zona punti dopo una buona qualifica nel GP del Portogallo: la Scuderia a Portimao patisce l'aumento della temperatura dell'asfalto e le gomme non funzionano più come negli altri giorni. Conoscendo questi difetti perché si è cercato un undercut dello spagnolo sulla McLaren con le gomme medie, quando si era visto sulla SF21 di Leclerc che le gialle non funzionavano?

GP Portogallo: Hamilton domina, Verstappen lo insegue

Lewis coglie la 97esima vittoria della sua carriera nel GP del Portogallo e porta a 8 i punti di vantaggio su Max Verstappen, secondo. L'inglese ha dato una dimostrazione della sua classe perché ha costruito il suo successo con due sorpassi in pista. Bottas, autore della pole, è il grande sconfitto e chiude terzo con il giro veloce. Bene Perez quarto davanti a Norris e Leclerc. La Ferrari meno bene in gara rispetto alla qualifica.

Telemetria Mercedes: prova di forza con la power unit

L'analisi dei dati dei migliori giri di Lewis Hamilton (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull) è molto interessante perché la telemetria mette in evidenza come a Portimao la Stella abbia puntato a sfruttare di più il motore rispetto a Bahrain e Imola. La differenza si è notata non tanto nella velocità massima, quanto nella fase di accelerazione con un mix micidiale fra sistema ibrido e motore termico.

GP Portogallo: Bottas nega quota 100 a Hamilton in qualifica

La Mercedes firma una doppietta nella qualifica del GP del Portogallo e monopolizza la prima fila con Bottas a sorpresa davanti a Hamilton. Le due Red Bull sono staccate: Verstappen paga quasi quattro decimi, seguito da un buon Perez. Sainz è quinto con la Ferrari, per la prima volta davanti a Leclerc solo ottavo. Ottimo Ocon sesto con l'Alpine. Vettel entra per la prima volta in Q3 con l'Aston Martin.

F1, Portimao, Libere 3: Verstappen detta il passo

Le due Mercedes sono chiuse nella morse delle due Red Bull alla conclusione della terza sessione di prove libere del GP del Portogallo. Verstappen è stato il più veloce di 236 millesimi su Hamilton. Ocon è quinto con l'Alpine davanti alle due Ferrari di Leclerc e Sainz.

Ghini: "Ecco perchè sono contrario alla... garetta" GP del Portogallo
Video all'interno

Ghini: "Ecco perchè sono contrario alla... garetta"

Torna l'appuntamento del sabato con la rubrica di Motorsport.com. In questa puntata del Candido, Franco Nugnes e Antonio Ghini commentano, tra le altre cose, il nuovo e tanto discusso format della Sprint Race: è davvero una "rovina" per la Formula 1?

Budkowski: "Alpine ha superato i problemi in galleria del vento"

Il direttore esecutivo del team di Enstone racconta che il team nell'inverno ha avuto un problema di correlazione fra i dati della galleria e la pista fermando lo sviluppo della A521 per alcune settimane. Ora i guai sembrano risolti, ma la rimonta su Ferrari e McLaren sarà ancora lenta...

Docufilm F1: Le testimonianze del Caso Senna

1° maggio 1994, ore 14:17. Ayrton Senna è vittima del terribile incidente alla curva del Tamburello durante il GP di San Marino di Formula 1. Sono trascorsi 27 anni da quella domenica fatale: Motorsport.com ha trovato la Williams del brasiliano per ripercorre i fatti in un racconto con le testimonianze di chi ha vissuto quella tragedia.

Ferrari: la SF21 troppo scarica per combattere il vento contro

I dati di telemetria ci permettono di confrontare il miglior giro in FP2 di Carlos Sainz con la SF21 e quello di Lewis Hamilton con la Mercedes, più veloce di giornata. La Rossa paga poco alla W12 nel primo e terzo tratto, mentre subisce un distacco di 269 millesimi nel guidato, mandando in crisi le gomme costrette ad un'usura importante. Ecco cosa indicano i numeri raccolti...

F1, Portimao, Libere 2: Hamilton davanti, Sainz quarto

Hamilton è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP del Portogallo: il pilota Mercedes ha lasciato a poco più di un decimo Verstappen con la Red Bull con Bottas terzo. La Ferrari è quarta con Sainz che disponeva del nuovo fondo modificato, mentre Leclerc è solo settimo. Bene l'Alpine con Alonso quinto e Ocon sesto.

Ferrari: ecco il fondo modificato usato da Leclerc

Leclerc ha impressionato nella prima sessione di prove libere con la SF21 dotata del fondo sperimentale che non verrà usato nel weekend portoghese: a Portimao c'è un solo esemplare, ma debutterà ufficialmente la prossima settimana in Spagna dopo i riscontri positivi di oggi.

F1, Portimao, Libere 1: Bottas precede Verstappen, Leclerc quarto

La Mercedes del finlandese precede le due Red Bull nella prima sessione di prove libere del GP del Portogallo. Bottas è il più veloce con Hamilton solo quinto, perché a sorpresa c'è la Ferrari di Leclerc al quarto posto ad apena due decimi dalla W12 di testa. Soprende Russell settimo con la Williams. Delude Sainz nono con l'altra SF21.

Red Bull: la RB16B cambia nell'area delle... veneziane

La squadra di MIlton Keynes continua a spingere nello sviluppo della RB16B: a Portimao sono state portate importanti modifiche nell'area fra le bargeboard e i deviatori di flusso, modificando sensibilmente l'andamento dell'aria nel tentativo di recuperare la downforce perduta con il taglio del fondo.

Red Bull: nuova presa dei freni per migliorare il warm up

La squadra di Milton Keynes non accenna a diminuire lo sviluppo della RB16B: la presa dei freni anteriore che è stata montata in Portogallo dispone di una feritoia in più. L'attenzione non è tanto puntata sul raffreddamento di dischi e pinze, quanto nella destianzione dei flussi che hanno una funzione aerodinamica e contribuiscono a portare più in fretta le gomme nella giusta finestra di funzionamento.

Ferrari: una modifica al muso con un diverso cape

La squadra del Cavallino prosegue lo sviluppo della SF21: in Portogallo dovrebbe debuttare un nuovo cape che potrebbe essere utile a bilanciare la monoposto con un maggiore carico grazie al fondo a Z che ha debuttato a Imola e che era atteso, invece, a Portimao.

Aston Martin: altro che Rake, la AMR21 ha bisogno di respirare

La monoposto di Andy Green è stata una delle grandi delusioni nelle prime due gare della stagione 2021. Szafnaure ha posto l'accento sulle regole aerodinamiche, accusando chi ha fatte le regole di aver penalizzato le monoposto con un basso angolo di Rake, ma le modifiche alle pance della AMR21 hanno dimostrato che i problemi sono legati anche al raffreddamento della power unit Mercedes.

Honda sviluppa il motore Red Bull per il carburante bio 2022

La Casa giapponese nel centro ricerche di Sakura sta lavorando sulla power unit che la Red Bull dovrà congelare per il triennio 2022- 2024: i tecnici nipponici stanno sviluppando il motore perché resti competitivo anche con l'adozione del carburante bio E10 che verrà introdotto in F1 dal prossimo campionato.

F1: promossa la benzina no carbon sperimentale per il 2025

La FIA aveva affidato a un Centro di ricerca indipendente clo sciluppo di un biocarburante "100% sostenibile" adatto alle power unit di Formula 1: a inizio anno i primi fusti erano stati consegnati ai quattro Costruttori (Mercedes, Ferrari, Honda e Renault) e i risultati emersi sono che l'idea è realizzabile. Ora bisognerà lavorare affinchè il rendimento porti a ottenere le potenze che si aspettano nei GP, ma la via è stata aperta.

Alesi: "Quello là deve aver rispetto dei gioielli che si guidano a Monaco!"

Jean non nasconde la sua delusione per la tamponata subita da Marco Werner nella 12esima edizione del Monaco Gran Prix Historique che si è svolto domenica. Il francese era al comando della gara con la Ferrari 312 B3 di Lauda quando è stato spinto contro il muro dalla Lotus 77 del tedesco: "Non ha capito lo spirito con cui si deve partecipare a queste gare. Mi spiace per i danni alla mia monoposto che è un vero gioiello. Ma tornerò...".

Domenicali: "Il calcio può imparare dal Budget cap della Formula 1"

Il presidente e CEO di F1 è intervenuto domenica a e-VENTI l'approfonfdimento di Sky TG24 toccando alcuni tempi di grande attualità: dal rinnovo del GP a Imola che è in discussione, alla sostenibilità di un mondo che guarda con attenzione al futuro. E rivolge un consiglio al calcio: guardare alla riduzione dei costi introdotta in F1, mentre per le donne nei GP la strada sembra più lunga anche se non ci sono barriere di genere.

Mercedes blocca Hodgkinson fino a fine 2022?

La Red Bull Powertrains ha annunciato che Ben Hodgkinson sarà il direttore tecnico del reparto motori di Milton Keynes. L'inglese ha provato a portarsi dietro alcuni collaboratori e allora è partita la reazione Mercedes che lascerà andare il suo specialista solo alla fine 2022 per il lungo gardening che accompagna i tecnici di primo livello di Brixworth. Inizia una guerra a distanza?

Alesi su Ferrari 312 B3 toccato nel GP Historique mentre era in testa!

Al volante della Ferrari 312 B3 di Niki Lauda, Jean ha dato spettacolo nel Monaco GP Historique: partito secondo al via della gara, è scattato subito al comando davanti alla Lotus 77 di Werner. Il tedesco lo ha toccato all'uscita della Noghes e la Rossa è finita contro le protezioni a tre giri dalla fine. Marco è stato penalizzato e retrocesso al terzo posto dopo che i due hanno dato spettacolo.

Formula E: Dennis alla prima vittoria nell'E-Prix II di Valencia

Il giovane inglese del team Andretti Autosport regala alla BMW la sua prima vittoria conquistata dopo aver colto la Superpole in qualifica. Jake ha preceduto il redivivo Lotterer con la Porsche finalmente a punti e Lynn con la Mahindra. Nato secondo al traguardo con la Venturi è stato penalizzato di 5 secondi per una toccata e ha concluso quinto.

Formula E: Dennis in pole a Valencia per l'E-Prix II

Il pilota del team BMW Andretti Autosport ha sbaragliato il campo nella Superpole di Gara 2 grazie al privilegio di essere stato l'ultimo dei sei piloti a entrare in pista sul tracciato permanente allestito al Ricardo Tormo. Jake ha fatto il suo giro per ultimo, con un asfalto che andava asciugandosi. Lotterer secondo è staccato di otto decimi, seguito da Lynn e Blomqvist. I due portacolori Mercedes, Vandoorne e De Vries sono solo 19esimo e 20esimo.

Honda: un colpo di... testa che si sta rivelando vincente

Yasuaki Asaki, responsabile dello sviluppo delle power unit Honda, ha spiegato, dopo il successo di Max Versappen a Imola, qual è stato l'impegno della Casa giapponese nella progettazione e costruzione dello RA621H. In sei mesi è nato un propulsore ultra compatto e potente, capace di sfidare ad armi pari la Mercedes con il telaio Red Bull RB16B.

Maserati: quale futuro nelle corse fra GT e Formula E? Prime

Maserati: quale futuro nelle corse fra GT e Formula E?

Una delegazione del Tridente è stata vista con Agag in occasione dell'E-Prix di Roma. E subito si sono sparse le voci di un ingresso del marchio italiano in Formula E. In realtà la serie elettrica è solo una delle opzioni che si stanno discutendo a Modena. Andiamo a scoprire quali sono gli scenari e le tempistiche perché Maserati torni protagonista nel Motorsport.

Ferrari: Schumacher e Ilott chiudono il test con la SF71H

Dopo la giornata di Carlos Sainz, oggi è stato il turno di Mick Schumacher e Callum Ilott, due piloti della FDA, che si sono alternati sulla SF71H a Fiorano.