F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Toro Rosso: la carenatura del comando DRS ha evitato il bloccaggio del flap mobile

Sull'ala a basso carico della STR13 vista a Monza è apparsa una carenatura del comando che, oltre a dare vantaggi aerodinamici ha evitato al flap mobile i problemi visti sulla Sauber. Interessante anche la nuova soluzione vista sul fondo.

Toro Rosso: la carenatura del comando DRS ha evitato il bloccaggio del flap mobile

La Toro Rosso nel GP d’Italia a Monza si è distinta per un paio di soluzioni aerodinamiche interessanti studiate, in parte, per ovviare alla potenza mancante del motore Honda rispetto a Ferrari e Mercedes e migliorare le velocità massime sui lunghi rettilinei, visto che la STR13 è una monoposto che predilige le piste guidate dove conta più il carico dell’efficienza aerodinamica.

La squadra di Faenza nel “Tempio della Velocità” ha portato un’ala posteriore molto scarica con il profilo principale praticamente neutro e un flap mobile a incidenza minima, tale da rendere poco efficace il DRS rispetto ad altri tracciati nei quali la differenza di velocità fra ala aperta e chiusa era nettamente superiore.

La prima novità era data dal comando del DRS che è stato completamente carenato, risultando diverso da tutti gli altri che, oltre a ripulire i flussi alle alte velocità, è stato disegnato in modo tale da evitare i problemi che ha avuto Marcus Ericsson, sulla Sauber C37 che nelle ultime prove libere di sabato mattina si è trovato con il flap mobile che si è chiuso in ritardo rispetto al comando di richiamo che è associato automaticamente quando il pilota frena.

I tecnici Toro Rosso, infatti, hanno disegnato la carenatura dell’attuatore in modo tale che il flap mobile sottoposto al carico delle altissime velocità di Monza (Sergio Perez con la Force India ha toccato i 362,5 km/h) non potesse sollevarsi più del previsto, inchiodando la manovra di richiamo del sistema per la chiusura del DRS, ma facesse da fermo evitando i rischi che hanno reso problematico il weekend della Sauber.

La squadra svizzera, infatti, ha dovuto allestire la scocca di scorta della C37 perché la macchina dello svedese è andata distrutta nella paurosa serie di capottamenti. Gli aerodinamici Toro Rosso, invece, si sono messi al riparo dai rischi, potendo contare su una soluzione che garantiva buoni vantaggi aerodinamici.

L’ala a basso carico aveva anche paratie laterali con appena tra soffiaggi orizzontali aperti, una soluzione inaugurata nel 2016 dalla Toro Rosso e poi copiata da tutti.

Noterai anche che l'ala presentava tre delle feritoie di tipo open-end nella piastra terminale che la squadra ha aperto la strada nel 2016 e che sono state successivamente copiate dall'intera griglia ad un certo punto.

Toro Rosso STR13, il fondo che ha debuttato a Monza

Toro Rosso STR13, il fondo che ha debuttato a Monza

Photo by: Gorgio Piola

Inedita anche la modifica al fondo

La STR13 ha portato a Monza anche un inedito fondo che introduce una nuova variante a soffiaggi, buchi e alette che abbiamo visto fiorire negli ultimi anni davanti alle ruote posteriori nel tentativo di ridurre le turbolenze che si creano con le deformazioni della spalla della gomma e rendono meno efficiente i diffusore posteriore.

La Toro Rosso ha introdotto una doppia bavetta nel tratto angolare del fondo con un flap che si rialza rispetto al fondo e uno equivalente che scende verso il basso. Questo elemento a V si raccorda con un lungo soffiaggio nel bordo d’entrata laterale, mentre in coda è visibile uno slot che vuole incanalare il flusso proprio nell’area critica del tyre squirt.

condivisioni
commenti
Hamilton: "Raikkonen? Mancherà alla F1. Da piccolo ero sempre Kimi giocando alla Playstation"

Articolo precedente

Hamilton: "Raikkonen? Mancherà alla F1. Da piccolo ero sempre Kimi giocando alla Playstation"

Prossimo Articolo

Mercato F1: Haas vuole confermare Grosjean, si chiude una porta per Raikkonen

Mercato F1: Haas vuole confermare Grosjean, si chiude una porta per Raikkonen
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

Formula 1
3 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021