Scott Dixon conquista la pole tra le polemiche a Watkins Glen

Il pilota del team Ganassi si impone nella sessione, conquistando la venticinquesima pole in carriera, e stabilisce il nuovo record del tracciato, ma a farla da padrone sono le penalità e le polemiche fioccate durante le qualifiche.

Sarà Scott Dixon a prendere il via dalla pole position sul tracciato di Watkins Glen. Il pilota del team Ganassi, grazie al crono di  1'22''5259, ha fatto segnare il nuovo record del circuito abbassandolo di cinque secondi rispetto al riferimento del 2009, ma ha sofferto non poco nel tenere a bada Will Power.

Il pilota del team Penske è stato solamente 4 centesimi più lento di Dixon, ed è stato fortunato a raggiungere la top six dopo che le vetture del proprio team hanno sofferto particolarmente la carenza di grip fornita dalle Firestone rosse.

Power, infatti, aveva chiuso la Q2 in settima posizione, ma la cancellazione del tempo ad Aleshin a causa dell'ostruzionismo su Montoya, ha consentito al pilota del team Penske di poter accedere alla fase finale ed ottenere il secondo crono grazie alle coperture di mescola più dura.

La fortuna ha poi girato le spalle all'australiano. Il motore della sua vettura, infatti, ha accusato problemi proprio quando Power stava realizzando il giro veloce.

Identico inconveniente è occorso a Bourdais, alla fine costretto ad accontentarsi dal terzo tempo, mentre alle spalle del francese prenderà il via Helio Castroneves, ardito nello scegliere le gomme rosse per ottenere la sua migliore performance.

Tony Kanaan e Max Chilton hanno completato la presenza delle vetture Ganassi in top six con l'ex Formula 1 alla sua migliore qualifica stagionale, mentre da dimenticare è stata la sessione di Simon Pagenaud, settimo e costretto a prendere il via della gara al fianco di Montoya.

Ha ben impressionato il nono tempo realizzato da Jack Hawksworth, primo pilota motorizzato Honda in classifica, mentre Aleshin, dopo la penalità, scatterà dalla decima posizione davanti ad un incredibile  RC Enerson.

Altri piloti furiosi n questa sessione di qualifiche sono stati Rahal, penalizzato per aver ostacolato Hawksworth, e Hinchcliffe per aver bloccato Power. Prenderanno il via dalla tredicesima e ventesima posizione.

 DriverTeam (Engine)Time
1 9  Scott Dixon   Ganassi (C) 1:22.5259
2 12  Will Power   Penske (C) 1:22.5742
3 11  Sébastien Bourdais   KVSH (C) 1:22.7844
4 3  Helio Castroneves   Penske (C) 1:22.8748
5 10  Tony Kanaan   Ganassi (C) 1:22.9158
6 8  Max Chilton   Ganassi (C) 1:23.0064
7 22  Simon Pagenaud   Penske (C) 1:23.4660
8 2  Juan Pablo Montoya   Penske (C) 1:23.5493
9 41  Jack Hawksworth   Foyt (H) 1:23.6392
10 7  Mikhail Aleshin   Schmidt (H) 1:23.7744
11 19  R.C. Enerson   Coyne (H) 1:23.9907
12 21  Josef Newgarden   Carpenter (C) 1:24.0983
13 5  James Hinchcliffe   Schmidt (H) 1:23.7342
14 98  Alexander Rossi   Andretti-Herta (H) 1:24.0908
15 15  Graham Rahal   Rahal (H) 1:24.1716
16 18  Conor Daly   Coyne (H) 1:24.2606
17 28  Ryan Hunter-Reay   Andretti (H) 1:24.5254
18 83  Charlie Kimball   Ganassi (C) 1:24.8928
19 20  Spencer Pigot   Carpenter (C) 1:25.1826
20 26  Carlos Muñoz   Andretti (H) 1:25.5560
21 27  Marco Andretti   Andretti (H) 1:26.4285
22 14  Takuma Sato   Foyt (H)

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Scott Dixon , Sébastien Bourdais , Will Power
Team Chip Ganassi Racing
Articolo di tipo Qualifiche