Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

IMSA, Lime Rock: trionfo Ford con Westbrook e Briscoe

condivisioni
commenti
IMSA, Lime Rock: trionfo Ford con Westbrook e Briscoe
Di:
21 lug 2019, 07:15

Richard Westbrook e Ryan Briscoe hanno adottato una strategia a tre soste ed hanno regalato al Chip Ganassi la prima vittoria stagionale.

In GT Le Mans le Porsche 911 di Vanthoor e Tandy hanno mantenuto le prime due posizioni in partenza seguite dalla BMW di De Phillippi, dalla Ford di Muller e dalle due Corvette di Garcia e Gavin.

Le posizioni sono rimaste invariante fino al giro 39 quando Muller è salito in terza posizione ai danni di De Phillippi. Poco dopo sia la BMW che la Ford #67 che la Corvette #4 sono entrate in pit lane.

Al giro 44 De Phillippi ha lasciato il volante a Tom Blomqvist ed al giro successivo Garcia ha fatto spazio a Magnussen. Entrambe le Corvette hanno perso la posizione nei confronti di Briscoe scivolando in sesta e settima piazza.

Vanthoor è entrato in pit lane al giro 50 cedendo il volante a Bamber, imitato la tornata successiva da Tandy che ha lasciato il posto a Pilet. Quest’ultimo è riuscito a tornare in pista davanti a Bamber, ma il duo Porsche è stato subito messo sotto pressione da Briscoe.

Al giro 75 Hand, dopo aver passato entrambe le Corvette, si è messo in scia alla BMW di Blomqvist superandolo agevolmente al giro numero 83. Al passaggio numero 92 Briscoe ha ceduto il volante della Ford #67 a Westbrook ed al giro 111 Pilet ha commesso un errore che l’ha fatto retrocedere alle spalle di Bamber ed ha così deciso di effettuare subito la sosta.

Identica mossa è stata compiuta da Hand, mentre Westbrook non ha lasciato scampo a Bamber prendendo il comando delle operazioni. Quest’ultimo ha così deciso di entrare ai box ma è tornato in pista alle spalle di Pilet e davanti alla Ford di Hand.

Westbrook è stato costretto ad effettuare dei giri veloci per avere un margine di vantaggio sulle Porsche in occasione del suo ultimo pit. La missione è riuscita perfettamente quando è entrato ai box con 41 secondi di vantaggio per poi tornare in pista con 1 secondo di svantaggio su Bamber e 2 su Pilet.

Pilet ha poi compiuto un nuovo errore al giro 147 in curva 7 ed ha consentito a Bamber di passarlo. Sotto la pressione delle due Ford, Pilet ha commesso un nuovo errore durante un doppiaggio di una GTD ed ha consentito a Westbrook e Hand di passare in seconda e terza posizione.

Westbrook ha iniziato a spingere per ridurre il gap di 2’’8 su Bamber e dopo due giri questo svantaggio era sceso a mezzo secondo. A sei giri dal termine Wesbrook ha passato con decisione la Porsche prendendo il comando delle operazioni ed ha tagliato il traguardo in prima posizione.

In GT Daytona Trent Hindman ha mantenuto la prima posizione in partenza, mentre al sesto giro Corey Lewis dopo aver effettuato una escursione fuori pista è entrato ai box per effettuare un rifornimento e far controllare l’auto ai meccanici tornando poi sul tracciato prima che Hindman lo potesse doppiare.

Il primo giro di pit ha visto Bleekemolen portare la Mercedes al comando seguito da Seefried e Mario Farnbacher. Quest’ultimo poi è salito in seconda posizione seguito da Densi Olsen, mentre Seefried ha perso numerose posizione.

Farnbacher e Olsen hanno iniziato a recuperare anche un secondo la giro nei confronti di Bleekemolen. Dopo la seconda tornata di pit, Farnbacher e Olsen sono tornati in pista davanti a Bleekemolen ed hanno continuato ad incrementare il proprio vantaggio. A 50 minuti dal termine la Mercedes aveva un ritardo di 12 secondi.

Nell’ultimo quarto d’ora di gara Bleekemolen ha subito la pressione di Auberlen e Long e dopo aver commesso una sbavatura è retrocessa in sesta posizione.

Nei cinque minuti conclusivi Olsen ha passato Farnbacher quando entrambi erano intenti a doppiare Andy Lally. Farnbacher ha tentato di riprendere il comando ma ha chiuso in secondo posizione ad 1 centesimo di ritardo.

 
Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco Punti
1 Australia Ryan Briscoe
United Kingdom Richard Westbrook
182 2:40'17.361      
2 New Zealand Earl Bamber
Belgium Laurens Vanthoor
182 2:40'24.364 7.003 7.003  
3 United States Joey Hand
Germany Dirk Müller
182 2:40'24.887 7.526 0.523  
4 France Patrick Pilet
United Kingdom Nick Tandy
182 2:40'43.419 26.058 18.532  
5 Denmark Jan Magnussen
Spain Antonio García
182 2:41'06.272 48.911 22.853  
6 United Kingdom Oliver Gavin
Switzerland Marcel Fässler
181 2:40'17.820 1 Lap 1 Lap  
7 United Kingdom Tom Blomqvist
United States Connor de Phillippi
181 2:40'57.192 1 Lap 39.372  
8 Finland Jesse Krohn
United States John Edwards
180 2:40'37.986 2 Laps 1 Lap  
9 Norway Dennis Olsen
Canada Zacharie Robichon
178 2:40'37.377 4 Laps 2 Laps  
10 Germany Mario Farnbacher
United States Trent Hindman
178 2:40'37.387 4 Laps 0.010  
11 United States Bill Auberlen
United States Robby Foley
178 2:40'44.057 4 Laps 6.670  
12 Germany Marco Seefried
United States Patrick Long
178 2:40'44.479 4 Laps 0.422  
13 United States Anthony Imperato
Australia Matt Campbell
178 2:40'45.612 4 Laps 1.133  
14 United States Richard Heistand
United Kingdom Jack Hawksworth
177 2:40'20.742 5 Laps 1 Lap  
15 United States Bryan Sellers
United States Corey Lewis
177 2:40'40.180 5 Laps 19.438  
16 United States John Potter
United States Andy Lally
177 2:40'40.589 5 Laps 0.409  
17 United States Ben Keating
Netherlands Jeroen Bleekemolen
177 2:41'12.700 5 Laps 32.111  
18 United States Paul Holton
United States Matt Plumb
175 2:40'22.467 7 Laps 2 Laps  
19 United States Cooper MacNeil
Finland Toni Vilander
174 2:40'23.705 8 Laps 1 Lap  
20 United Kingdom Katherine Legge
Denmark Christina Nielsen
173 2:38'49.873 9 Laps 1 Lap  
21 United States Frankie Montecalvo
United States Townsend Bell
159 2:40'47.871 23 Laps 14 Laps  
Scorrimento
Lista

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley
1/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley
2/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley

#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley
3/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor
4/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor
5/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor
6/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor
7/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor

#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Earl Bamber, Laurens Vanthoor
8/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#911 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Patrick Pilet, Nick Tandy

#911 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Patrick Pilet, Nick Tandy
9/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#91 Wright Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Anthony Imperato, Matt Campbell

#91 Wright Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Anthony Imperato, Matt Campbell
10/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#9 PFAFF Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Dennis Olsen, Zacharie Robichon

#9 PFAFF Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Dennis Olsen, Zacharie Robichon
11/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman
12/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman
13/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#76 Compass Racing McLaren 720S GT3, GTD: Paul Holton, Matt Plumb

#76 Compass Racing McLaren 720S GT3, GTD: Paul Holton, Matt Plumb
14/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman

#86 Meyer Shank Racing w/ Curb-Agajanian Acura NSX GT3, GTD: Mario Farnbacher, Trent Hindman
15/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#73 Park Place Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Patrick Long, Marco Seefried

#73 Park Place Motorsports Porsche 911 GT3 R, GTD: Patrick Long, Marco Seefried
16/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT, GTLM: Ryan Briscoe, Richard Westbrook

#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT, GTLM: Ryan Briscoe, Richard Westbrook
17/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT, GTLM: Ryan Briscoe, Richard Westbrook

#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT, GTLM: Ryan Briscoe, Richard Westbrook
18/18

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

Prossimo Articolo
IMSA; Lime Rock: Vanthoor in pole, la Porsche monopolizza la prima fila

Articolo precedente

IMSA; Lime Rock: Vanthoor in pole, la Porsche monopolizza la prima fila

Prossimo Articolo

Pole position con record per Dane Cameron a Road America

Pole position con record per Dane Cameron a Road America
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie IMSA
Evento Lime Rock
Sotto-evento Gara
Piloti Ryan Briscoe , Richard Westbrook
Team Chip Ganassi Racing
Autore David Malsher