Vergne chiude il campionato alla grande, all'Audi il titolo "full electric"

condivisioni
commenti
Vergne chiude il campionato alla grande, all'Audi il titolo
Chiara Rainis
Di: Chiara Rainis , Motorsport.com Switzerland
15 lug 2018, 21:00

Il fresco campione 2017-2018 ha congedato la stagione 4 della Formula E vincendo a New York, mentre la Casa tedesca si è aggiudicata la corona tra i team grazie a un solido doppio podio...

Jean-Eric Vergne, Techeetah
Jean-Eric Vergne, Techeetah
Jean-Eric Vergne, Techeetah
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, festeggia sul podio
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler

Si è conclusa con un vero e proprio show newyorchese la quarta stagione del Campionato FIA di Formula E, l'ultima prima dell'avvento delle monoposto Gen2 e delle competizioni a vettura unica. Grazie ad una splendida partenza, il francese della Techeetah Jean-Éric Vergne ha beffato all’istante il poleman Sébastien Buemi e si è andato a prendere un successo meritato, perfetta ciliegina sulla torta dopo la corona di campione tra i piloti conquistata sabato nella Grande Mela.

Alle sue spalle è giunto un combattivo Lucas Di Grassi, che ha tentato in ogni modo di dargli fastidio costringendolo pure ad utilizzare il FanBoost, ma che nulla ha potuto fare per contrastarlo davvero. Terzo l’altro driver Audi Sport, Daniel Abt, il quale, superate le polemiche della prima manche, ha contribuito a regalare al marchio tedesco l’agognato titolo costruttori, firmando pure il giro veloce del circuito cittadino di Brooklyn.

Quarto posto per l’elvetico della Renault e.dams, che partiva sì al palo, ma che è stato incapace in seguito di reggere il ritmo degli avversari. Quinto Felix Rosenqvist su Mahindra, in grado di dare cenni di ripresa al termine di un week end piuttosto complicato per lui, quindi il duo Panasonic Jaguar, Mitch Evans e Nelson Piquet Jr.

Ottavo Nick Heidfeld con la Mahindra, davanti ad André Lotterer. Il driver della Techeetah-Renault è scattato con un po’ di anticipo e per questo ha subito 10” di stop-and-go che, dalla top 3 che stava occupando, lo hanno fatto scivolare indietro, obbligandolo ad un’avvincente rimonta. 

Leggi anche:

Ultimo della zona punti Sam Bird, totalmente anonimo con una DS Virgin in netta difficoltà sul lungo circuito della Grande Mela, tanto da farsi sfilare da Lucas Di Grassi la piazza d’onore nella generale.

Undicesimo Stéphane Sarrazin su Andretti ha preceduto Nicolas Prost su Renault e.dams, probabilmente alla sua ultima presenza nella serie al 100 per cento elettrica, benché lui si sia detto in trattative con due squadre esistenti. Tredicesimo il cinese della NIO. Ma Qing Hua, che senza infamia e senza lode o danni ha portato a termine la corsa da sostituto improvviso dell’infortunato Oliver Turvey.

Quattordicesimo Alex Lynn du DS Virgin. Segnalato con tre giri di ritardo Antonio Félix Da Costa, già nei guai per la sostituzione del cambio con annessa penalità di 10”, protagonista nelle battute d’avvio di un incidente che ha coinvolto anche l’italiano della NIO, Luca Filippi, a sua volta finito contro la Dragon di Jerome d’Ambrosio.

Ritiro per l’altra vettura Penske di José Maria Lopez, andato a sbattere contro il muretto appena una tornata prima della carambola a tre, e per entrambe le Venturi di Maro Engel e Tom Dillman, in azione negli Stati Uniti al posto dell’assente Edoardo Mortara. 

Gara:

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   25 France Jean-Éric Vergne  China Techeetah 43 -         25
2   1 Brazil Lucas Di Grassi  Germany Audi Sport Team ABT 43 0.508 0.508 0.508     18
3   66 Germany Daniel Abt  Germany Audi Sport Team ABT 43 1.287 1.287 0.779     16
4   9 Switzerland Sébastien Buemi  France DAMS 43 1.780 1.780 0.493     15
5   19 Sweden Felix Rosenqvist  India Mahindra Racing 43 12.146 12.146 10.366     10
6   20 New Zealand Mitch Evans  United Kingdom Jaguar Racing 43 20.050 20.050 7.904     8
7   3 Brazil Nelson Piquet Jr.  United Kingdom Jaguar Racing 43 20.592 20.592 0.542     6
8   23 Germany Nick Heidfeld  India Mahindra Racing 43 24.275 24.275 3.683     4
9   18 Germany André Lotterer  China Techeetah 43 28.821 28.821 4.546     2
10   2 United Kingdom Sam Bird  United Kingdom Virgin Racing 43 32.810 32.810 3.989     1
11   8 France Nicolas Prost  France DAMS 43 34.100 34.100 1.290      
12   27 France Stéphane Sarrazin  United States Andretti Autosport 43 34.594 34.594 0.494      
13   16 Ma Quinghua  China NIO Formula E Team 42 1 lap 1 Lap 1 Lap      
14   36 United Kingdom Alex Lynn  United Kingdom Virgin Racing 42 11.641 1 Lap 10.641      
15 dnf 28 Portugal António Félix Da Costa  United States Andretti Autosport 40 2 laps 3 Laps 2 Laps   Retirement  
16 dnf 5 Germany Maro Engel  Monaco Venturi 15 27 laps 28 Laps 25 Laps   Retirement  
17 dnf 68 Italy Luca Filippi  China NIO Formula E Team 7 35 laps 36 Laps 8 Laps   Retirement  
18 dnf 7 Belgium Jérôme D'Ambrosio  United States Dragon Racing 6 36 laps 37 Laps 1 Lap   Retirement  
19 dnf 6 Argentina José María López  United States Dragon Racing 5 37 laps 38 Laps 1 Lap   Retirement  
20 dnf 4 France Tom Dillmann  Monaco Venturi 4 38 laps 39 Laps 1 Lap   Retirement

 

Prossimo articolo Formula E
New York 2, Sébastien Buemi fa la differenza nella Super Pole!

Previous article

New York 2, Sébastien Buemi fa la differenza nella Super Pole!

Prossimo Articolo

Vergne: “Ansioso di vincere anche il prossimo titolo...”

Vergne: “Ansioso di vincere anche il prossimo titolo...”
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di New York
Sotto-evento Domenica, gara
Piloti Lucas Di Grassi , Jean-Éric Vergne , Daniel Abt
Team Audi Sport Team ABT , Techeetah
Autore Chiara Rainis
Tipo di articolo Gara