A Buenos Aires prima pole position di Sam Bird

Il leader di campionato Sébastien Buemi scatterà invece ultimo per un errore in frenata alla curva 5

Sam Bird si è assicurato la prima pole position in carriera nella storia della Formula E nelle qualifiche del Buenos Aires ePrix, mentre il leader del campionato Sébastien Buemi ha costretto se stesso e la Renault e.dams a scattare dal fondo della griglia di partenza a causa di un testacoda.

Dominatore del primo turno di prove libere, il pilota britannico della DS Virgin Racing è risultato invece il secondo più veloce del gruppo di apertura delle prove ufficiali, subendo un distacco di tre decimi di secondo dal provvisorio battistrada Stéphane Sarrazin (Venturi).

L'inglese, ormai un veterano della serie “full electric”, ha però alzato prepotentemente il ritmo durante la Super Pole riservata alle cinque monoposto più veloci dei quattro gironi regolamentari di qualifica, registrando il crono di 1'09”420 con il quale ha inflitto un gap di tre decimi di secondo al suo rivale più vicino, ovvero Nicolas Prost (Renault e.dams).

“L'obiettivo della giornata è un podio, e con ciò che ho fatto finora esso può diventare certamente una realtà", ha raccontato Sam Bird. "Vedremo i dati telemetrici dalle prove livere e ci assicureremo di lavorare al meglio per la corsa. Nico (Prost, ndr) è molto vicino e la loro macchina non è male, come abbiamo osservato".

Il transalpino figlio d'arte ce l'ha fatta appena a respingere l'assalto di un arrembante Antonio Félix da Costa per la piazza d'onore e per la prima fila appena di un centesimo di secondo: segnatamente, il pilota portoghese del Team Aguri sembrava aver prenotato una partenza al palo con uno superbo passaggio nel quarto e ultimo gruppo.

Stéphane Sarrazin non è riuscito invece a replicare nello shoot-out il tempo del proprio segmento di qualificazione e prenderà il via in quarta posizione davanti al compagno di squadra alla Venturi (nonché debuttante in Formula E...) Mike Conway.

Dopo aver dominato il secondo e ultimo turno di prove libere, Sébastien Buemi si è invece relegato nelle retrovie dello schieramento di partenza in forza di un errore compiuto durante il suo giro veloce nel secondo gruppo.

Il pilota svizzero ha bloccato i freni posteriori della propria Renault e.dams Z.E. 15 mentre approcciava la curva numero 5 e dovrà cominciare di conseguenza una corsa di rimonta dalla 18esima e ultima posizione.

"Non voglio trovare scuse, ho soltanto fatto un errore", ha detto l'esperto elvetico. "L'anno scorso ero in pole; quest'anno nelle retrovie, quindi vedremo che cosa si potrà fare". E ancora: "Realisticamente non c'è modo di vincere, ma spero di ottenere alcuni buoni punti per il campionato".

Lucas Di Grassi e la scuderia ABT Schaeffler Audi Sport non ce l'hanno fatta a sfruttare appieno i guai dell'avversario per il titolo, rinunciare obtorto collo alla Super Pole con un giro malandrino nel girone finale delle prove ufficiali.

Il brasiliano scatterà infatti settimo, dietro a Robin Frijns (Amlin Andretti), ma davanti al compagno di squadra Daniel AbtNelson Piquet jr. (NextEV TCR) e Jérome D'Ambrosio (Dragon Racing).

Un vero psicodramma è stato vissuto nel terzo e ultimo girone di qualificazione, in quanto sia Bruno Senna che Salvador Durán hanno incontrato serie difficoltà durante i loro giri lanciati.

Il brasiliano della Mahindra Racing ha preso troppo forte il cordolo della chicane finale, rimbalzando contro il muro esterno di protezione; il messicano del Team Aguri si è schiantato anch'esso contro le barriere con tanto di bloccaggio delle ruote alla curva 4, distruggendo la sospensione anteriore destra.

La coppia di piloti sudamericani, teoricamente quasi “in casa” in Argentina, prenderà il via in 16esima e 17esima posizione rispettivamente, appena davanti allo sfortunato Sébastien Buemi (Renault e.dams), mentre Jean-Éric Vergne inizierà l'ePrix di Buenos Aires sulla DS Virgin DSV-01 al 15esimo posto, fresco del benestare dei Commissari Sportivi della FIA per competere dopo l'avvelenamento da cibo patito nella notte fra venerdì e sabato.

Qualifiche:

PosPilotaTeamTempo
1 United KingdomSam Bird  United KingdomVirgin Racing 1:09.420
2 FranceNicolas Prost  FranceDAMS 1:09.751
3 PortugalAntonio Felix da Costa  JapanTeam Aguri 1:09.761
4 FranceStéphane Sarrazin  MonacoVenturi 1:10.298
5 United KingdomMike Conway  MonacoVenturi 1:12.391
6 NetherlandsRobin Frijns  United StatesAndretti Autosport 1:09.616
7 BrazilLucas di Grassi  GermanyAudi Sport Team Abt 1:09.677
8 GermanyDaniel Abt  GermanyAudi Sport Team Abt 1:09.814
9 BrazilNelson Piquet Jr.  ChinaChina Racing 1:09.931
10 BelgiumJérôme d'Ambrosio  United StatesDragon Racing 1:10.067
11 United KingdomOliver Turvey  ChinaChina Racing 1:10.126
12 FranceLoic Duval  United StatesDragon Racing 1:10.130
13 GermanyNick Heidfeld  IndiaMahindra Racing 1:10.321
14 SwitzerlandSimona de Silvestro  United StatesAndretti Autosport 1:10.446
15 FranceJean-Eric Vergne  United KingdomVirgin Racing 1:10.581
16 BrazilBruno Senna  IndiaMahindra Racing 1:11.306
17 MexicoSalvador Duran  JapanTeam Aguri 1:13.256
18 SwitzerlandSébastien Buemi  FranceDAMS 1:19.421

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Buenos Aires
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Puerto Madero Street Circuit
Piloti Sam Bird , Sébastien Buemi
Team Virgin Racing
Articolo di tipo Qualifiche