Gasly e Giovinazzi regalano una gran doppietta alla Prema in Gara 1

Prima vittoria in GP2 per il francese che, grazie ad una grande strategia, precede un Giovinazzi autore di un sorpasso da brividi su Rowland. Grande rimonta di Ghiotto che risale in quinta posizione. Marciello conclude nono.

Suona la marsigliese sul podio di Silverstone e questa volta il merito è tutto di Pierre Gasly. Il pilota del team Prema è riuscito a cogliere il primo successo in GP2, in una gara estremamente spettacolare, grazie ad una ottima strategia della propria squadra che può festeggiare l'ennesima doppietta con il secondo posto conquistato in rimonta da Antonio Giovinazzi.

Allo spegnersi dei semafori il polmean Nato è scattato benissimo dalla prima casella, mentre proprio Gasly ha faticato maggiormente seguito come un'ombra da, Latifi, King e Rowland. Male lo start di Giovinazzi che ha fatto pattinare gli pneumatici ed è stato subito sopravanzato dal britannico della Racinge Engineering.

Il pilota di Martina Franca ha patito la prima fase di gara andando presto in crisi con le gomme vedendosi costretto a cedere la posizione a Marciello al quinto giro per poi scivolare in decima posizione davanti ad un Luca Ghiotto in splendida forma ed autore di una rimonta di forza dal fondo dello schieramento.

Giovinazzi ha deciso di effettuare il pit al sesto giro, seguito proprio da Ghiotto e da Rowland, mentre Gasly ha optato per entrare ai box il giro seguente riuscendo così a giocarsi una chance per la vittoria.

Il francese, una volta montate gomme hard, ha realizzato subito il giro più veloce recuperando rapidamente sul gruppo dei primi guidato da Nato. La gestione gomme di Gasly è stata magistrale ed il pilota del team Prema è riuscito a risalire in settima posizione al ventunesimo giro in attesa che il gruppo di testa effettuasse il cambio gomme.

Al giro 22 è toccato al francese della Racing Engineering rientrare ai box, ma l'uscita dalla piazzola di sosta è stata rallentata dall'ingresso di Latifi. La strategia scelta dal team di Nato si è rivelata errata ed ha fatto precipitare il pilota in settima posizione davanti al compagno di team King.

Gasly ha così avuto strada libera per conquistare la prima vittoria in GP2, mentre alle sue spalle si è assistito ad un duello incredibile tra Giovinazzi e Rowland per la conquista della seconda posizione. Il britannico del team MP Motorsport, nonostante un passo inferiore rispetto all'italiano, ha difeso con i denti il secondo gradino del podio, ma Giovinazzi, nel corso dell'ultimo giro, ha sfoderato uno strepitoso sorpasso all'esterno garantendo così al team Prema la seconda doppietta stagionale.

Quarto gradino del podio per Mitch Evans, autore di una gara trascorsa sempre nelle posizioni di testa e bravo ad avere la meglio di un Luca Ghiotto autore di una rimonta incredibile.

Il pilota del team Trident, dopo le difficoltà patite in qualifica, è stato costretto a prendere il via dal fondo dello schieramento. Ghiotto ha subito iniziato una solida rimonta, portandosi in tredicesima posizione già al terzo giro.

Il muretto box della Trident ha poi optato per la strategia migliore, la sosta anticipata, per consentire al pilota italiano di conquistare il quinto posto finale difeso con i denti nei giri finali dalla pressione di Matsushita.

Chiude con un settimo posto che lascia l'amaro in bocca Norman Nato. Il francese ha mostrato un passo gara iniziale decisamente convincente, ma la strategia adottata dalla Racing Engineering non ha premiato ed ha penalizzato anche Jordan King, ottavo.

Nono posto conclusivo per Raffaele Marciello. Il pilota del Russian Time è stato tra i protagonisti nella prima fase di gara, subito dopo essere riuscito a sopravanzare Giovinazzi. Purtroppo anche la sua squadra ha optato per il pit stop ritardato ed una violenta spiattellata per tentare di tenere la posizione su Evans ne ha compromesso il risultato finale. Un bravo va comunque detto a Marciello per aver precedeuto sul traguardo il compagno di team Markelov.

Grazie alla vittoria odierna Gasly prende il comando della classifica piloti con 72 punti, mentre Evans e Giovinazzi si portano in seconda posizione con due punti di distacco precedendo Rowland a quota 69 e Marciello a 68.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   21  Pierre Gasly   Prema Powerteam 29 -       1   25  
2   20  Antonio Giovinazzi   Prema Powerteam 29 9.4 9.400 9.400   1   18  
3   22  Oliver Rowland   MP Motorsport 29 11.0 11.000 1.600   1   15  
4   7  Mitch Evans   Campos Racing 29 21.6 21.600 10.600   1   12 2
5   15  Luca Ghiotto   Trident 29 24.5 24.500 2.900   1   10  
6   1  Nobuharu Matsushita  ART Grand Prix 29 25.1 25.100 0.600   1   8  
7   3  Norman Nato   Racing Engineering 29 25.4 25.400 0.300   1   6 4
8   4  Jordan King   Racing Engineering 29 25.6 25.600 0.200   1   4  
9   9  Raffaele Marciello   RUSSIAN TIME 29 31.7 31.700 6.100   1   2  
10   10  Artem Markelov   RUSSIAN TIME 29 33.1 33.100 1.400   1   1  
11   6  Nicholas Latifi   DAMS 29 34.2 34.200 1.100   1      
12   19  Marvin Kirchhofer   Carlin 29 34.4 34.400 0.200   1      
13   18  Sergio Canamasas   Carlin 29 37.8 37.800 3.400   1      
14   12  Arthur Pic   Rapax 29 42.6 42.600 4.800   1      
15   25  Jimmy Eriksson   Arden International 29 55.2 55.200 12.600   1      
16   5  Alex Lynn   DAMS 29 56.6 56.600 1.400   1      
17   24  Nabil Jeffri   Arden International 29 57.4 57.400 0.800   1      
18   2  Sergey Sirotkin   ART Grand Prix 29 62.0 1'02.000 4.600   1      
19   23  Daniel De Jong   MP Motorsport 29 83.6 1'23.600 21.600   2      
20   14  Philo Paz Armand   Trident 29 99.7 1'39.700 16.100   1      
21   8  Sean Gelael   Campos Racing 28 1 lap 1 Lap 1 Lap   3      
22   11  Gustav Malja   Rapax 28 1 lap 1 Lap 0.000   2

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Evento Silverstone
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Silverstone
Piloti Antonio Giovinazzi , Pierre Gasly , Oliver Rowland
Team Prema Powerteam
Articolo di tipo Gara