Williams: il chief designer Ed Wood paga il flop della FW41

condivisioni
commenti
Williams: il chief designer Ed Wood paga il flop della FW41
Di:
10 mag 2018, 11:31

Paddy Lowe ha deciso il taglio del tecnico che era a Grove dal 2006: l'inglese vuole affidare il progetto 2019 a Tim Goss che ha da poco chiuso con McLaren. I due hanno diviso un lungo periodo a Enstone e tornerebbero a far coppia.

Lance Stroll, Williams FW41
Williams FW41, dettaglio del barge board
Paddy Lowe, azionista e Direttore Tecnico Williams
Sergey Sirotkin, Williams FW41 Mercedes
Tim Goss, Direttore tecnico McLaren, Paddy Lowe, azionista e Direttore tecnico Williams
Logo Martini sulla monoposto di Sergey Sirotkin, Williams FW41 Mercedes

In Williams rotola la prima testa: Ed Wood, capo progettista della deludente FW41 è stato rimosso dal suo ruolo. Si tratta della prima figura di primo piano che viene fatta fuori nella gestione di Paddy Lowe, segno che per il prossimo anno l'ex direttore tecnico della Mercedes vuole cambiare orientamento tecnico.

Bisogna dire che la F1 è in una fase ribollente di ricambio, nella quale sono in corso dei cambiamenti importanti in diversi ruoli chiave come quelli di vertice dei tecmici. Il valzer è iniziato in McLaren, quando Zak Brown ha deciso di fare a meno del direttore tecnico, Tim Goss, per promuovere Matt Morris che era il responsabile della fabbrica.

Dopo Baku è stata la volta di Jorg Zander che ha pagato un C37 troppo altalenante nelle prestazioni e un comportamento poco consono alla squadra nel viaggio di rientro dall'Azerbaijan. Fatto sta che non ci sono state discussioni e la rottura è stata immediata.

Ora è il momento di Ed Wood che interrompe un rapporto con il team  di Grove che dura dal marzo 2006, dopo le esperienze in Ferrari, Renault e Prodrive.

Stando alle indiscrezioni che filtrano nel paddock potrebbe avvenire presto il ricongiungimento di Paddy Lowe con Tim Goss. I due inglesi hanno lavorato per anni fianco a fianco in McLaren e si stimano molto, oltre ad avere un eccellente rapporto umano.

L'uscita di Ed Wood, quindi, dovrebbe aprire le porte di Grove a Tim Goss: siamo nella fase  di studio delle macchine 2019, ma ora che sono state approvate le nuove regole aerodinamiche che cambieranno molto il comportamento delle monoposto del prossimo anno, sarà il momento di affidare i progetti ai tecnici che avranno il compito di realizzare le vetture...

 

Prossimo Articolo
Mercedes: rischierà in qualifica, strategia del quarto motore in vista?

Articolo precedente

Mercedes: rischierà in qualifica, strategia del quarto motore in vista?

Prossimo Articolo

Mercedes: copiato dalla Sauber il profilo verticale sulla sospensione

Mercedes: copiato dalla Sauber il profilo verticale sulla sospensione
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie