Vettel attacca Masi: "La sessione non doveva iniziare"

Il tedesco della Aston Martin ha attaccato duramente il direttore di gara per non aver sospeso la Q3 prima del violento incidente di Norris ed ha chiesto che in futuro venga dato maggiore peso all'opinione dei piloti.

Vettel attacca Masi: "La sessione non doveva iniziare"

La sessione di qualifiche andata in scena sullo splendido tracciato di Spa-Francorchamps è stata caratterizzata da una lunga interruzione a seguito del violento incidente che ha visto protagonista nel Q3 Lando Norris.

Il pilota della McLaren, apparso sino a quel momento come uno dei piloti più in palla sull’asfalto reso insidioso dalla pioggia, ha perso il controllo della sua monoposto in prossimità dell’Eau Rouge per poi andare ad impattare violentemente contro le barriere di protezione poste sul lato esterno del tracciato.

Nonostante la violenza dell’impatto, Norris è riuscito ad uscire autonomamente dai rottami della vettura ed è stato trasportato al centro medico per ulteriori accertamenti sulle condizioni del gomito sinistro.

Poco prima dell’incidente dell’inglese la regia internazionale aveva mandato in onda un team radio di Sebastian Vettel nel quale il quattro volte campione del mondo chiedeva a Michael Masi di sospendere la sessione per impraticabilità della pista.

Subito dopo il botto, Vettel ha poi inveito sempre via radio contro il direttore di gara reo di non aver ascoltato l’opinione dei piloti impegnati a cercare di restare in pista in condizioni di aderenza decisamente precaria.

“Penso che Michael non sia orgoglioso di quanto accaduto oggi. Ovviamente è facile parlare a posteriori, ma credo che si debba trovare un modo per dare maggiore peso alle informazioni che abbiamo”. Sono state queste le prime parole di Sebastian Vettel subito dopo la fine del turno.

Il tedesco ha spiegato di aver chiesto immediatamente l’esposizione della bandiera rossa quando ha compreso come il tratto dell’Eau Rouge fosse estremamente pericoloso da affrontare a causa della notevole quantità di acqua caduta sull’asfalto.

“All’interno del garage hai una percezione molto limitata perché è come guardare fuori dalla finestra e non puoi sapere cosa sta accadendo a tre chilometri di distanza. Quando sono arrivato all’Eau Rouge, in prossimità dello scollinamento, c’era molta acqua ed ho chiesto che la sessione venisse sospesa. In realtà credo che non avrebbe dovuto iniziare affatto”.

Vettel ha poi compiuto un bel gesto quando ha accostato la sua Aston Martin accanto a ciò che restava della McLaren per sincerarsi delle condizioni di Norris. Quando il pilota inglese ha fatto cenno con la mano di stare bene, Vettel ha ripreso la via.

“E’ un bene che non sia successo nulla, questa è la cosa più importante, ma le cose sarebbero potute andare diversamente per Lando”.

Il quattro volte campione del mondo ha poi chiesto a Masi di intervenire diversamente confrontandosi non solo con i piloti, solitamente inclini a prendersi maggiori rischi, ma anche con i commissari di pista, ben più obiettivi nella valutazione delle condizioni del tracciato.

“La sessione non avrebbe dovuto iniziare. Abbiamo i commissari in pista che possono valutare correttamente la situazione e avrebbero potuto dare indicazioni migliori per fermare il turno”.

“Purtroppo è una situazione complicata perché tutti ci troviamo nella stessa posizione e tutti vogliono progredire. È una decisione che non dovrebbe spettare ai piloti. Come ho già detto, è facile parlare a posteriori, ma è una situazione che non dovrà ripetersi”.

condivisioni
commenti
Norris fa i raggi in ospedale: si temono danni al gomito

Articolo precedente

Norris fa i raggi in ospedale: si temono danni al gomito

Prossimo Articolo

Bobbi: "Hamilton faceva traiettorie da asciutto, Max da bagnato"

Bobbi: "Hamilton faceva traiettorie da asciutto, Max da bagnato"
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021