Vantaggio Honda: ha potuto lavorare durante il lockdown!

Il motorista giapponese è l'unico con una power unit evoluta: la FIA ha dato una deroga per lavorare a marzo ed aprile, appena prima del congelamento dei motori.

Vantaggio Honda: ha potuto lavorare durante il lockdown!

C’è una polemica sottotraccia che gira nel paddock di Formula 1, e riguarda la Honda. Nel Gran Premio d’Austria, primo appuntamento del Mondiale 2020, i giapponesi sono stati gli unici ad essere in pista con una power unit evoluta rispetto a quella utilizzata dei test di Barcellona, nonostante tra la fine marzo e l’inizio di maggio la FIA e le squadre abbiano concordato l’anticipo del periodo di lockdown che ai team viene imposto da anni nel mese di agosto.

La Honda è stato l’unico costruttore di power unit a riuscire a portare in pista un aggiornamento prima dell’entrata in vigore del congelamento, provvedimento che blocca lo sviluppo dei motori fino al termine del Mondiale. I giapponesi non hanno infranto i vincoli imposti dal regolamento, ma hanno sfruttato a loro vantaggio una deroga ottenuta dalla FIA nel mese di marzo.

Quando la Federazione Internazionale ha chiesto di anticipare la chiusura estiva, i dirigenti della Honda hanno chiesto l’autorizzazione a poter lavorare per quattro settimane tra aprile e maggio poiché in Giappone la normativa del lavoro prevede la chiusura obbligatoria delle attività nel mese di agosto.

Leggi anche:

La FIA ha concesso l’autorizzazione, e nel momento in cui è stata accordata non sembrava garantire alla Honda alcun vantaggio, semplicemente i giapponesi avrebbero lavorato prima degli altri motoristi per poi fermarsi in estate quando la concorrenza avrebbe recuperato il tempo concesso.

Ma pochi giorni dopo l’okay ricevuto dalla Honda, è stata approvata la proposta di congelare le power unit alla vigilia della prima gara del Mondiale 2020, impedendo di fatto la possibilità di lavorare sui motori dopo il Gran Premio d’Austria.

La Honda ha potuto così lavorare quattro settimane in più della concorrenza, che si trova ora impossibilitata a recuperare le quattro settimane concesse ai giapponesi prima del via della stagione a Spielberg.

Un ‘pasticcio’ regolamentare, causato dalla combinazione di due provvedimenti che singolarmente non avrebbero dovuto creare squilibri, ma una volta abbinati hanno garantito un vantaggio non indifferente ad un solo concorrente, con non poco disappunto da parte degli altri motoristi.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
1/10

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
2/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
3/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
4/10

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
5/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
6/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
7/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
8/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
9/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
10/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari e Mercedes con diverse filosofie di radiatori

Articolo precedente

Ferrari e Mercedes con diverse filosofie di radiatori

Prossimo Articolo

F1, GP d'Ungheria: track limits aggiunti in una terza curva!

F1, GP d'Ungheria: track limits aggiunti in una terza curva!
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021