Strategie Austria: Leclerc tentera la fuga, le Mercedes cuoceranno la Ferrari a fuoco lento?

condivisioni
commenti
Strategie Austria: Leclerc tentera la fuga, le Mercedes cuoceranno la Ferrari a fuoco lento?
Di:
30 giu 2019, 10:59

Il monegasco in pole scatta con le gomme soft, mentre i tre inseguitori (Verstappen e le due Mercedes) hanno scommesso sulle medie. L'idea delle frecce d'argento è di passare alle rosse nello stint finale perché col pieno non sono brillanti. La partita si giocherà anche sull'affidabilità.

La Mercedes per la prima volta dal Bahrain in questa stagione non è in prima fila con almeno una freccia d’argento. Valtteri Bottas e Lewis Hamilton (dopo la penalizzazione) occuperanno tutta la seconda fila dietro al poleman Charles Leclerc con la Ferrari e Max Verstappen con la Red Bull Racing.

Solo il monegasco scatterà al via con la mescola soft, mentre gli altri tre hanno preferito superare la tagliola della Q2 con le medie, per usare le gialle in partenza e allungare il primo stint.

Charles Leclerc, Ferrari SF90, lascia il garage

Charles Leclerc, Ferrari SF90, lascia il garage

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Il ferrarista, quindi, dovrà cercare di sfruttare il maggiore grip del pneumatico più morbido per cercare di allungare sugli inseguitori che giocheranno una partita decisamente diversa rispetto a Charles.

La Mercedes, in particolare, non ha mostrato un grande adattamento alla pista di Spielberg, rivelando un insolito nervosismo sul treno anteriore. E, stando alle indiscrezioni, la freccia d’argento si comporta peggio con il serbatoio pieno, mentre tende a migliorare man mano che la benzina si consuma.

Ecco la Mercedes W10 di Lewis hamilton nel box

Ecco la Mercedes W10 di Lewis hamilton nel box

Photo by: Giorgio Piola

Non deve sorprendere, quindi, se gli strateghi diretti da James Vowles hanno puntato sulla gomma media per il primo frame di gara, riservandosi di essere molto aggressivi nella parte finale della corsa. L’intenzione del muretto di Brackley è di passare alla mescola soft quando Leclerc sarà sulla gialla.

Se le temperature in crescita non cambieranno i valori di usura delle coperture (in quel caso per stare su una strategia a una sola sosta tutti i primi passeranno alle hard), aspettiamoci una gara con tattiche opposte.

Leclerc dovrà fare la “lepre”, mentre la Mercedes adotterà un passo più regolare nei primi giri, per uscire alla distanza, sempre che Verstappen, vincitore l’anno scorso sulla pista di casa, non si metta in mezzo facendo saltare i piani della Stella.

Toto Wolff parlando con Motorsport.com ha messo in evidenza un altro aspetto importante: l’affidabilità. Secondo il direttore di Mercedes Motorsport la Ferrari ha lavorato meglio sull’impianto di raffreddamento della Rossa, riuscendo ad avere una migliore efficienza aerodinamica con sfoghi dell’aria calda più chiusi.

Il manager austriaco non l’ha detto in modo esplicito, ma è evidente che con il gran caldo i tecnici di Brackley si augurano di… cuocere la Ferrari di Leclerc a fuoco lento. Sarà così, ma a giudicare dalle immagini sembrerebbe l'esatto contrario: sotto a sinistra si osserva la SF90 che ha una carrozzeria che sfoga anche sopra il triangolo superiore della sospensione posteriore, cosa che, invece, non accade sulla W10.

Ferrari SF90: ecco gli sfoghi delle pance per assicurare il raffreddamento della power unit

Ferrari SF90: ecco gli sfoghi delle pance per assicurare il raffreddamento della power unit

Photo by: Jerry Andre / Sutton Images

Mercedes F1 AMG W10, parte posteriore

Mercedes F1 AMG W10, parte posteriore

Photo by: Giorgio Piola

Forse Toto si riferiva alle aperture ai lati dell'abitacolo: entrambe le macchine mostrano le "branchie" ai lati dell'abitacolo e hanno lo sfogo a S dietro all'attacco dell'Halo sul telaio. In quest'area è indubbio il fatto che la Rossa, sotto a sinistra, risulti più chiusa rispetto alla Mercedes, sotto a destra.

Ferrari SF90 con le tre branchie di raffreddamento ai lati dell'abitacolo

Ferrari SF90 con le tre branchie di raffreddamento ai lati dell'abitacolo

Photo by: Giorgio Piola

Mercedes W10, ecco gli sfoghi d'aria ai lati dell'abitacolo con lo sportellino asportabile

Mercedes W10, ecco gli sfoghi d'aria ai lati dell'abitacolo con lo sportellino asportabile

Photo by: Giorgio Piola

I tecnici di Brackley hanno dei dubbi: l'immagine di Piola, infatti, ci evidenzia una interessante curiosità della W10.

Le "branchi" Mercedes hanno deviatori di flusso asimmetrici per fare in modo che l'aria calda influenzi il meno possibile il flusso destinato all'alettone posteriore, ma non deve sfuggirvi quel "tappo" all'inizio dello sfogo che può essere rimosso al pit stop qualora ci fosse il bisogno di aumentare il raffreddamento del motore Phase 2 nella seconda parte della gara.

Charles Leclerc al Red Bull Ring parte favorito all'inseguimento di quella prima vittoria che ha visto sfumare nel GP del Bahrain per un problema a un iniettore che è stato inibito da un problema elettronico. Come andrà a finire? Lo sapremo fra poco...

Prossimo Articolo
Mick Schumacher girerà sulla Ferrari F2004 di papà Michael al GP di Germania

Articolo precedente

Mick Schumacher girerà sulla Ferrari F2004 di papà Michael al GP di Germania

Prossimo Articolo

LIVE F1, GP d'Austria: Gara

LIVE F1, GP d'Austria: Gara
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie