Red Bull: il direttore sportivo Wheatley positivo al COVID-19

Il direttore sportivo della Red Bull, Jonathan Wheatley è risultato positivo al COVID-19 e quindi non parteciperà al Gran Premio del Bahrain di questo fine settimana.

Red Bull: il direttore sportivo Wheatley positivo al COVID-19

La Red Bull ha annunciato questa mattina, in vista del primo dei due appuntamenti sul Bahrain International Circuit, che Wheatley è risultato positivo al COVID-19 nell'ambito dei test effettuati prima dell'evento.

Wheatley ha avuto l'esito positivo quando si trovava ancora in Gran Bretagna. Questo significa che non sarà presente in Bahrain questo fine settimana e che si metterà in auto-isolamento secondo i dettami imposti dal governo britannico.

"Possiamo confermare che durante i test pre-gara obbligatori nel Regno Unito, il direttore sportivo Jonathan Wheatley è risultato positivo al COVID-19. In conformità con i protocolli ufficiali rimarrà in isolamento per un periodo di 10 giorni e non parteciperà al Gran Premio del Bahrain", si legge in una nota diffusa dalla Red Bull.

"I compiti di Jonathan saranno condivisi da alcuni membri del personale del team nel Gran Premio del Bahrain di questo fine settimana. Il suo test positivo comunque comunque non ha portato nessun altro membro della squadra all'isolamento, dopo il tracciamento dei contatti, quindi non influenzerà le operazioni a bordo pista della squadra".

Wheatley è l'ultima figura senior di un team di F1 ad aver contratto il Coronavirus a seguito dei test effettuati nelle ultime. I precedenti casi erano stati quello del direttore sportivo della Williams, Simon Roberts, e del responsabile della Pirelli, Mario Isola.

Roberts ha saltato il Gran Premio della Turchia dopo aver mostrato sintomi lievi ed essere risultato positivo poco prima della sua partenza per Istanbul, mentre Isola è risultato positivo il giorno della gara.

Tutto il personale della Formula 1 è tenuto a sottoporsi ad un test COVID-19 almeno ogni cinque giorni, nell'ambito dei rigidi protocolli che la FIA ha imposto per quanto riguarda le gare, anche se disputate a porte chiuse.

Nessuno è autorizzato ad entrare in circuito se avere l'esito di un test negativo, e tutti devono sottoporsi ad un secondo test entro 24 ore dal primo arrivo in pista.

L'ultima segnalazione ufficiale della Formula 1 e della FIA sul suo programma di screening ha rivelato tre positivi tra i 746 test completati tra il 13 ed il 20 novembre.

condivisioni
commenti
GP Bahrain: la Pirelli prova le gomme 2021 in FP2
Articolo precedente

GP Bahrain: la Pirelli prova le gomme 2021 in FP2

Prossimo Articolo

Mercedes: ecco perché il DAS non è stato usato in gara

Mercedes: ecco perché il DAS non è stato usato in gara
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021