Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Alla Mercedes non basta il 26 per cento dei proventi

condivisioni
commenti
Alla Mercedes non basta il 26 per cento dei proventi
Di:
4 dic 2019, 08:06

Ola Kallenius, presidente Daimler, è al braccio di ferro con Liberty Media nella discussione dei diritti della F1. Lo svedese vuole che venga riconosciuto il ruolo della Stella dopo sei mondiali

Un mondiale la Ferrari lo ha vinto: non entrerà negli albi d’oro e per questo non verrà ricordato nella storia perché i titoli 2019 sono andati a Lewis Hamilton e alla Mercedes. Louis Camilleri e Mattia Binotto si sono aggiudicati quello che può essere considerato il… campionato finanziario.

La Scuderia ha messo le mani sulla fetta di torta più grossa nella divisione dei premi del nuovo Patto della Concordia che regolerà la F1 dal 2021 per i prossimi cinque anni.

Stando alle indiscrezioni che Motorsport.com ha raccolto, la Ferrari si è portata a casa il 38% della parte fissa del montepremi, facendosi riconoscere il valore storico del team che ha permesso al Cavallino di mantenere anche il diritto di veto sulle regole tecniche.

Questo blitz ha indispettito tutti gli altri team e, in particolare, la Mercedes. La Casa della Stella, infatti, avrebbe voluto un adeguato riconoscimento per i dodici titoli mondiali di fila (sei piloti e sei Costrittori), che stanno contrassegnando l’era ibrida.

Ola Kallenius, presidente Daimler, a denti stretti ha fatto sapere che gli americani di Liberty Media devono stare ai patti. Lo svedese è molto indispettito del ruolo che si vuole dare alla Mercedes, visto che sarebbe stato offerto un 26% della torta F1, mentre l’aspettativa sarebbe di arrivare addirittura al 32% della parte fissa.

È evidente che i due top team insieme si porterebbero via il 70% del bottino, lasciando le… briciole a tutti gli altri. E in questa lista ci sarebbe anche la Red Bull!

Una parte del Consiglio di Amministrazione era ad Abu Dhabi e Toto Wolff ha invitato Britta Seeger, 50enne di Bonn, responsabile vendite e marketing di Mercedes, sul podio per ritirare il trofeo dei Costruttori. Una mossa politica molto intelligente ed avveduta che spinge il board di Daimler a confermare la presenza in F1 dal 2021 in avanti.

E il quadro di Wolff nel dopo GP è stato chiarissimo: "La Formula 1 e le corse automobilistiche fanno parte del DNA di questa Casa, la prima Mercedes in assoluto è stata una macchina da corsa. Ma sta a noi, come team, diventare più efficienti, e fornire un solido piano industriale. Dobbiamo ridurre il contributo economico di Daimler e, se riusciremo a farlo, allora saremo in Formula 1 ancora molto a lungo”.

L’investimento di Daimler è stato di 40 milioni di dollari, una cifra che non è affatto iperbolica rispetto al budget che nel 2018 è stato di 311 milioni (parte telaio) al quale va aggiunto un altro centinaio di milioni per la parte motore di Brixworth.

Ma 2 titoli mondiali, 15 vittorie e 32 podi nella stagione 2019 quanto valgono? Il ritorno promozionale che Mercedes trae dalle corse è mostruoso, perché la F1 ha proprio cambiato il percepito della Casa tedesca che dal grande pubblico non è vista solo come un marchio premium ma anche espressione di sportività e innovazione tecnologica.

Ola Kallenius è un manager molto tosto, con buone conoscenze tecniche (ha diretto Brixworth): riuscirà a trovare un accordo con Chase Carey e Ross Brawn. E Toto Wolff saprà “tagliare” l’impegno della Casa madre ottimizzando le risorse a disposizione tenuto conto che nel 2021 scatterà il budget cap che fisserà i costi a 175 milioni (esclusi motori, piloti, viaggi e top management e le spese di marketing e hospitality.

Aspettiamoci una fumata bianca nell’anno. E poi Toto potrà trattare il rinnovo di Lewis…

Scorrimento
Lista

Britta Seeger, del consiglio di amministrazione Daimler, con il trofeo Costruttori ad Abu Dhabi

Britta Seeger, del consiglio di amministrazione Daimler, con il trofeo Costruttori ad Abu Dhabi
1/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, primo classificato festeggia sgommando

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, primo classificato festeggia sgommando
2/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Peter Bonnington, ingegnere di pista, Mercedes AMG, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggiano

Peter Bonnington, ingegnere di pista, Mercedes AMG, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggiano
3/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, spruzza champagne a Britta Seeger

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, spruzza champagne a Britta Seeger
4/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
5/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia sul podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia sul podio
6/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato e campione del mondo 2019, festeggia con il suo team

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato e campione del mondo 2019, festeggia con il suo team
7/20

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
8/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/20

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Chase Carey, Chairman, Formula 1

Chase Carey, Chairman, Formula 1
10/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia con il suo team

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia con il suo team
11/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, primo classificato

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, primo classificato
12/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia la vittoria

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggia la vittoria
13/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
14/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
15/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
16/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
17/20

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Mercedes AMG F1 W10, sospensione anteriore

Mercedes AMG F1 W10, sospensione anteriore
18/20

Foto di: Giorgio Piola

Mercedes AMG F1 W10, dettaglio dell'ala anteriore

Mercedes AMG F1 W10, dettaglio dell'ala anteriore
19/20

Foto di: Giorgio Piola

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
20/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Ocon al debutto Renault: "Il motore mi ha impressionato"

Articolo precedente

Ocon al debutto Renault: "Il motore mi ha impressionato"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: test Abu Dhabi, Giorno 2

Fotogallery F1: test Abu Dhabi, Giorno 2
Carica commenti