Leclerc e Sainz: "Sbagliato assegnare i punti oggi"

Il monegasco e lo spagnolo hanno elogiato l'operato di Michael Masi nell'attendere per capire se il meteo avrebbe dato una tregua, ma hanno criticato la scelta di assegnare un punteggio dimezzato per una gara mai corsa.

Leclerc e Sainz: "Sbagliato assegnare i punti oggi"

Quella andata in scena in Belgio è stata una delle peggiori figure mai compiute dalla Formula 1 nella sua storia. La gara che sarebbe dovuta scattare alle 15 è rimasta in stand by per 3 ore e 17 minuti a causa della pioggia che non ha mai risparmiato il tracciato di Spa-Francorchamps.

Dopo infiniti rinvii Michael Masi ha deciso che le monoposto si sarebbero dovute accodare alle spalle della safety car per prendere il via di una corsa durata poi appena 3 giri trascorsi sempre dietro la vettura guidata da Maylander.

Una figuraccia in mondovisione che ha sottolineato la totale assenza di rispetto per il numeroso pubblico in pista rimasto ad aspettare sotto la pioggia per ore.

Nonostante le critiche all’operato di Michael Masi piovute sui social dagli appassionati, Carlos Sainz e Charles Leclerc hanno difeso la scelte prese dal direttore di gara.

Lo spagnolo, oggi classificato decimo, ha sottolineato come l’aderenza dell’asfalto fosse praticamente inesistente e come la visibilità in pista fosse nulla.

“Tutte le decisioni prese sono state corrette. Le condizioni meteo erano davvero difficili, non si vedeva nulla, e quando corri a 300 Km/h non puoi guidare perché rischi troppo in un circuito come questo dove è facile avere un incidente”.

Sainz ha poi evidenziato come sia stato corretto scendere in pista per saggiare le condizioni dell’asfalto, ma ha criticato duramente la decisione di assegnare un punteggio dimezzato al termine di una corsa che non si è mai disputata.

 “Avremmo dovuto provare ad uscire per capire le condizioni del tracciato ma non per assegnare i punti. Abbiamo visto che non si poteva guidare, ma non penso che oggi si sarebbero dovuti assegnare i punti. Questo mezzo punto non me lo merito”.

Analoghe critiche sono arrivate anche da Charles Leclerc. Il monegasco è riuscito a recuperare 3 posizioni grazie alla penalità rimediata da Bottas in Ungheria, a quella inflitta a Norris per la sostituzione del cambio ed al disastro combinato da Perez prima della partenza, ma i due punti ottenuti con l’ottavo posto hanno lasciato Leclerc interdetto.

 “La gestione è stata corretta. Siamo partiti provando a guidare in queste condizioni e non ci siamo riusciti. Poi ci abbiamo riprovato e credo sia stato giusto, ma è strano prendere punti per una gara che non è mai iniziata”.

“I due punti di oggi valgono poco, ma la decisione di aspettare e provare a correre è stata giusta”.  

condivisioni
commenti
Max, Russell e Hamilton: "Non c'erano le condizioni per correre"
Articolo precedente

Max, Russell e Hamilton: "Non c'erano le condizioni per correre"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: nel GP del Belgio vince il maltempo

Fotogallery F1: nel GP del Belgio vince il maltempo
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021