Hungaroring, Libere 3: Vettel svetta e promuove le novità della Ferrari

condivisioni
commenti
Hungaroring, Libere 3: Vettel svetta e promuove le novità della Ferrari
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
29 lug 2017, 10:10

La Ferrari monopolizza le prime due posizioni con Vettel che sigla il nuovo record della pista. Il tedesco con le nuove soluzioni rifila mezzo secondo a Raikkonen, mentre le Mercedes sono più lontane. Massa rinuncia a girare: correrà di Resta.

Sebastian Vettel promuove le novità portate dalla Ferrari a Budapest e fissa il nuovo primato della pista dell'Hungaroring nel corso della terza sessione di prove libere del GP d'Ungheria in 1'17"017, un tempo sensazonale che distrugge il primato di Barrichello del 2004 di un secondo e mezzo!

Il tedesco ha ottenuto la prestazione nel secondo tentativo, migliorando di sette decimi la prestazione precedente, mostrando un buon equilibrio della Rossa che ieri non si era visto. Seb ha lasciato a quasi mezzo secondo il compagno di squadra autore di 1'17"492: Kimi Raikkonen che ha proseguito a girare con la SF70H in configurazione standard e la differenza puttosto evidente è emersa chairamente.

La squadra di Maranello, quindi, ha proseguito a fare delle prove comparative, riuscendo a portare davanti a tutti entrambe le monoposto del Cavallino, le uniche che hanno sfondato il muro dell'1'18" insieme a Valtteri Bottas, terzo con 1'17"914, ma staccato di oltre otto decimi da Vettel, mentre è parso meno a suo agio con le gomme Supersoft Lewis Hamilton che invece volava quando ha girato con gli pneumatici Soft.

L'inglese ha rinunciato al primo quarto d'ora di lavoro, mostrando una tranquillità imperturbabile che, per il momento, non è stata corroborata dalle prestazioni visto che si è accontentato del quinto tempo, non riuscendo a sfruttare le gomme a mescola morbida con le quali ha sommato un paio di errori guidando oltre il limite.

Max Verstappen ha scavalcato una Mercedes: l'olandese si è preso la quarta posizione con un buon 1'18"194, ma la Red Bull torna comunque ad essere la terza forza. Daniel Ricciardo non ha ripetuto la prestazione di ieri, peggiorandola di tre decimi: l'australiano non è andato oltre l'1'18"714 con le gomme Supersoft, ma il pilota della Red Bull non è riuscito a completare il lavoro programmato perché ha dovuto accostare la sua RB13 a bordo pista per un problema al cambio che si è bloccato in quinta marcia e si è dovuto accontentare dell'ottavo posto.

Ottima la prestazione di Stoffel Vandoorne che si è arrampicato al sesto posto con la McLaren ad appena due decimi da Lewis Hamilton con un insperato 1'18"638, rivelando un indubbio salto di qualità della monoposto di Woking. Fernando Alonso che festeggia il 36esimo compleanno si tiene il nono tempo, pagando un paio di decimi dal belga, ma lo spagnolo si è fermato prima.

A completare la top ten ci sono i due della Renault con Nico Hulkenberg (che pagherà cinque posizioni in griglia di partenza per la sostituzione del cambio) ottimo settimo, mentre Jolyon Palmer è decimo: una volta tanto l'inglese non commette errori pacchiani e si porta nelle posizioni che competono alla R.S.17.

Felipe Massa ha provato a stare in macchina nonostante i malori che lo hanno debilltato nella notte: il brasiliano non riesce a guidare con il grande caldo e ha deciso di interrompere la sessione. Lascerà l'abitacolo della Williams a Paul di Resta come vi avevamo anticapato su Motorsposrt.com.

Le due Toro Rosso hanno chiuso in una morsa la Force India di Esteban Ocon: Carlos Sainz ha concluso 11esimo e Danil Kvyat 13esimo.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 17 1'17.017     204.780
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 16 1'17.492 0.475 0.475 203.525
3 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 15 1'17.914 0.897 0.422 202.423
4 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 25 1'18.194 1.177 0.280 201.698
5 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 14 1'18.434 1.417 0.240 201.081
6 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 18 1'18.638 1.621 0.204 200.559
7 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 20 1'18.699 1.682 0.061 200.404
8 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 7 1'18.714 1.697 0.015 200.365
9 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 14 1'18.884 1.867 0.170 199.934
10 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 19 1'18.956 1.939 0.072 199.751
11 55 spain Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Renault 22 1'19.300 2.283 0.344 198.885
12 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 22 1'19.352 2.335 0.052 198.754
13 26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 23 1'19.455 2.438 0.103 198.497
14 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 22 1'19.609 2.592 0.154 198.113
15 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 21 1'19.622 2.605 0.013 198.080
16 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 19 1'19.895 2.878 0.273 197.404
17 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 12 1'20.255 3.238 0.360 196.518
18 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 24 1'20.379 3.362 0.124 196.215
19 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 24 1'20.446 3.429 0.067 196.052
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 19 1'20.748 3.731 0.302 195.318

 

Prossimo Articolo
Colpo di scena: Massa non sta bene, sarà sostituito da di Resta

Articolo precedente

Colpo di scena: Massa non sta bene, sarà sostituito da di Resta

Prossimo Articolo

Ferrari: la "scimitarra" sul fondo è stata rivista per l'Ungheria

Ferrari: la "scimitarra" sul fondo è stata rivista per l'Ungheria
Carica commenti