Hamilton: "Brutto ultimo giro. Ho lavorato tanto per la gara"

Nonostante un ultimo tentativo in Q3 da dimenticare, Hamilton al Montmelo ha portato a casa la pole numero 92 della carriera. E domani avrà la chance di allungare sui diretti avversari per il titolo.

Hamilton: "Brutto ultimo giro. Ho lavorato tanto per la gara"

92 pole position in carriera. 100esima dell'era ibrida per la Mercedes. I numeri di Lewis Hamilton continuano a farsi sempre più impressionanti ogni gara che passa. Il pilota britannico ha ottenuto la partenza al palo del Gran Premio di Spagna.

La Mercedes ha mostrato la solita supremazia sugli avversari in Q3, attivando la solita mappatura "Strat 2" che rende le W11 delle vere e proprie frecce nere, imprendibili per chiunque. La lotta è stata anche in questo caso tra le due Mercedes, che si sono contese la pole.

Dopo un buon primo tentativo, Hamilton non è riuscito a migliorarsi. Bottas, però, ha fatto peggio di Hamilton, consegnando di fatto la pole al 6 volte iridato che domani avrà l'opportunità di partire davanti a tutti su una pista in cui i sorpassi non sono poi così scontati.

"Sono temperature a cui non siamo abituati", ha dichiarato Hamilton alla fine delle prove ufficiali svolte al Montmelo. "Qui d'estate fa molto caldo e noi, di solito, giriamo quando è più fresco. Qui non siamo mai stati a correre quando le temperature sono così alte, fisicamente è dura quando si va così veloce, in qualifica lo senti ancora di più e il dazio che paghi a livello fisico è abbastanza alto e anche le gomme faticano di più. Anche quando devi raffreddare le gomme, è difficile, perché poi le temperature comntinuano a salire".

"Pensavo di poter fare meglio e battere il mio tempo nel mio ultimo tentativo in Q3, però in realtà non ho fatto un gran giro. Ho commesso degli errori mentre il primo è stato discreto ed è stato sufficiente per fare la pole. Però il team ha fatto un lavoro eccezionale. Stiamo imparando costantemente. Ieri sono stato qui con il team fino alle 22:00 per eaminare tutti i dettagli, dove poter migliorare in tutti i dettagli, anche in ottica gara, perché la Red Bull è super veloce".

Hamilton ha sottolineato una volta di più come la vera difficoltà incontrata oggi sia stata a livello fisico, a causa del caldo e le alte temperature che in estate sono tipiche della Catalogna.

"Il vero problema qui è fisico. Abbiamo tantissimo stress anche in frenata e per le velocità che raggiungiamo. In curva, poi, per le sollecitazioni che subiamo, perché le forze G qui sono davvero notevoli. Con questo caldo dobbiamo stare attenti a come gestire l'acceleratore per non surriscaldare le gomme".

"Qui c'è parecchio vento, ci sono raffiche, vento che ti viene in faccia in Curva 1, mentre alla 4 lo abbiamo alle spalle. Il vento continua a cambiare di curva in curva, per questo dobbiamo capire bene dove spingere e dove trovare il limite senza perdere il controllo della macchina. E' quello che facciamo tutti e ho tantissimo rispetto per tutti i piloti che devono gestire le stesse nostre difficoltà".

Uno dei momenti decisivi nella gara di domani sarà certamente la partenza. Prima di arrivare a Curva 1 i piloti dovranno fare diverse centinaia di metri e questo potrebbe avvantaggiare chi partirà appena alle spalle di Lewis.

"Qui prima di arrivare in Curva 1 bisogna fare tanta strada. Quindi il lavoro non è certo completo. Sarà molto dura tenere la posizione dopo il via. Partiamo dalla posizione migliore, ma partire dalla pole qui non è semplice. Dovrò scattare nella maniera migliore possibile".

condivisioni
commenti
Il nuovo telaio non salva Vettel: "Ho avuto i soliti problemi"
Articolo precedente

Il nuovo telaio non salva Vettel: "Ho avuto i soliti problemi"

Prossimo Articolo

Ferrari in negativo: una giornata da dimenticare

Ferrari in negativo: una giornata da dimenticare
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021