Formula 1: approvato il budget cap differenziato

La F1 Commission venerdi ha votato il taglio dei costi: 145 milioni di dollari nel 2021, ma ha introdotto un valore standard per i team che acqustano parti di monoposto che sarà superiore al valore reale. Parte il BoP aerodinamico.

Formula 1: approvato il budget cap differenziato

La F1 Commission, riunita ieri in videoconferenza, hanno approvato una serie di nuove normative (tecniche e sportive) che entreranno in vigore nel breve e medio termine.

Si tratta di decisioni maturate nel corso di lunghe riunioni dei team principal svoltesi con cadenza settimanale negli ultimi due mesi, mirata a traghettare la Formula 1 in un nuovo ciclo resosi necessario dai problemi economici aggravatisi con la crisi COVID-19. Quanto deciso dai team sarà approvato ufficialmente la prossima settimana dal Consiglio Mondiale della FIA.

La novità più attesa (e discussa) è indubbiamente la normativa riguardante il budget cap che entrerà in vigore a partire dalla prossima stagione.

Con voto unanime è stato deliberato il tetto di 145 milioni di dollari per il 2021, con un calo progressivo che porterà il budget a disposizione dei team a 140 nel 2022, e 135 nel triennio 2023-2025.

Un compromesso che ha visto tutte le squadre allineate nella sua approvazione, con la soddisfazione di chi ha chiesto un calo significativo rispetto alla cifra inizialmente prevista di 175 milioni e chi ha temuto che eventuali decisioni prese sull’onda emotiva innescata dalle problematiche COVID-19 potessero portare a tagli più drastici.

È stato inoltre deciso che il budget definito fa riferimento ad una stagione con 21 Gran Premi, ed aumenterà o calerà di un milione in caso di aggiunta o cancellazione di un evento.

La voce di budget per sospensioni e cambi sarà standard

È stata definita una lista di componenti che alcune squadre acquistano dai top team, come ad esempio cambio e sospensioni, e ad ogni voce è stato associato un valore economico che non necessariamente rispecchierà il prezzo d’acquisto, una cifra che varierà a seconda del tipo di partnership che il team ha con il fornitore.

Quando una squadra acquisterà una o più di queste componenti dovrà inserire nelle sue spese (sottoposte al budget cap) il valore standard definito dal regolamento sportivo, e non il prezzo realmente speso. Non è invece ancora chiaro se questo criterio verrà applicato anche in merito all’acquisto delle power unit il cui prezzo è già fissato a 12 milioni di euro.

Approvato il BOP aerodinamico

La proposta di introdurre un sistema di tipo ‘Balance of performance’ aerodinamico (che Motorsport.com aveva riportato lo scorso 16 aprile) è stata approvata. A partire dal 2021 le ore a disposizione per lavorare in galleria del vento non saranno le stesse per tutte le squadre, ma seguiranno un criterio crescente partendo dalla prima posizione della classifica Costruttori del Mondiale 2020. Si inizierà definendo un monte ore standard, e solo per il 2021 sarà applicato un criterio con un delta meno significativo, poiché il prossimo anno i team dovranno realizzare un progetto completamente nuovo da portare in pista nel 2022.

Nel 2021 il team campione del Mondo potrà utilizzare il 90% del monte ore standard, un valore che incrementerà del 2,5% per ogni posizione nella classifica del Mondiale Costruttori. Nel caso di una griglia di partenza composta da dieci squadre, la squadra che la stagione precedente si è piazzata in ultima posizione, potrà beneficiare di un monte ore equivalente al 112,5 del valore standard.

Il sistema prevede una forchetta più grande a partire dal 2022: la squadra campione del Mondo potrà disporre solo del 70% del monte ore standard ed il gap tra i team salirà al 5%.

condivisioni
commenti
Video, Ghini: "John Elkann pensi a Toto Wolff"

Articolo precedente

Video, Ghini: "John Elkann pensi a Toto Wolff"

Prossimo Articolo

Ricciardo: "Il lockdown potrebbe prolungare la mia carriera"

Ricciardo: "Il lockdown potrebbe prolungare la mia carriera"
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Formula 1
4 ago 2021
Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

Formula 1
3 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021