Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"

Il pilota olandese aveva capito che la Casa giapponese poteva lasciare la Formula 1 dopo aver firmato il rinnovo del contratto con la Red Bull fino al 2023: "ho avuto la chiara sensazione che non sarebbero rimasti". E Horner ha aggiunto: "Abbiamo capito qualcosa quando ci hanno detto che avrebbero anticipato al 2021 il motore previsti per il 2022. Sembrava una bella notizia, ma...".

Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"

Max Verstappen non è rimasto stupito dall’annuncio della Honda che a fine 2021 abbandonerà la F1. L’olandese ha ammesso di aver capito che “qualcosa stava succedendo”.

La Red Bull per il 2022 dovrà trovare un nuovo fornitore di motori che sostituisca la Casa giapponese, dopo aver ufficialmente annunciato la scorsa settimana che uscirà del Circus.

Il pilota olandese ancora prima che i nipponici notificassero le loro intenzioni al team di Milton Keynes, aveva intuito che non sarebbero rimasti.

"Posso dire che ne avevo la sensazione - ha detto Max prima del Gran Premio dell'Eifel - . Certo, non ne ho mai parlato, ma avevo compreso la situazione ben prima dell’annuncio. È un gran peccato, ma è una scelta comprensibile da parte loro".

Verstappen ha detto che i suoi sospetti sulla partenza della Honda sono nati ​​dopo che aveva rinnovato con la Red Bull fino al 2023…

"Sicuramente la decisione è arrivata dopo che avevo firmato l'accordo con Red Bull - ha spiegato l’olandese - ma non si sono mai impegnati a lungo, quindi c’era da aspettarsi qualcosa del genere. Non si è mai sicuri, ma lo stesso vale anche per le squadre. Voglio dire, firmi un accordo con loro, ma è difficile sapere cosa succederà tra cinque anni?”.

“Quindi, la situazione è quello che è. E la situazione che coinvolge il mondo intero non sta sicuramente aiutando".

Anche Christian Horner, team principal della Red Bull, ha avuto qualche sentore sulla fuga della Honda. L’inglese non ha nascosto che un campanello d'allarme era suonato già a settembre quando la Casa automobilistica giapponese aveva deciso di anticipare di un anno il progetto del motore 2022.

"Quando siamo stati informati che la Honda voleva anticipare il debutto del motore 2022 al 2021 mi ha fatto venire qualche dubbio. Certo la notizia si poteva leggere in senso positivo, ma dopo che ci siamo parlati hanno chiarito che la loro intenzione sarebbe stata quella di ritirarsi dalla F1”.

"La Honda è stata estremamente cortese e aperta con la Red Bull oltre che essere molto corretta visto che ci hanno dato il tempo utile a trovare una soluzione".

"E’ un peccato - ha aggiunto Verstappen – perché noi continueremo a spingere così come continueranno a farlo anche loro. Ovviamente se ne andranno, ma non adesso. Ci divertiremo ancora, visto che l’anno prossimo porteranno un motore del tutto nuovo per lottare fino alla fine”.

condivisioni
commenti
Vettel: "Chi scalderà le gomme avrà un gran vantaggio"
Articolo precedente

Vettel: "Chi scalderà le gomme avrà un gran vantaggio"

Prossimo Articolo

Red Bull: scoperto un soffiaggio sotto l'ala anteriore

Red Bull: scoperto un soffiaggio sotto l'ala anteriore
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021