F1, Gran Bretagna, Libere 2: Stroll stupisce, Albon sbatte

Le Mercedes si nascondono nella seconda sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna con Bottas terzo e Hamilton quinto. Le frecce svettano nel long run, mentre la sessione è comandata dal sorprendente Stroll con la Racing Point davanti ad Albon di appena 90 millesimi. L'anglo thailandese ha poi sbattuto con la Red Bull causando la bandiera rossa. Leclerc è quarto con la Ferrari, male Vettel alle prese con tanti problemi tecnici.

F1, Gran Bretagna, Libere 2: Stroll stupisce, Albon sbatte

Dov'è sparita la Mercedes? Si nasconde e preferisce lavorare per la gara, trascurando la simulazione da qualifica con le gomme Soft. E, allora, se le frecce nere giocano a un ruolo da comprimarie, tocca a Lance Stroll prendersi le luci dei riflettori nella seconda sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna. Il canadese è stato il più veloce con la Racing Point con il tempo di 1'27"274 ottenuto con le Soft.

Una prestazione tutt'altro che strepitosa considerando che il rilievo risulta mezzo secondo più lento rispetto allo scorso anno a causa del vento mutevole (raffiche di 25 km/h) e dell'alta temperatura (35 gradi di aria e 49 gradi di asfalto!) che da domani non ci sarà più (le previsioni danno un calo di una decina di gradi).

La Racing Point si conferma una spina nel fianco per tutti: la Mercedes rosa è stupefacente anche nelle mani del canadese che si toglie qualche sassolino dalla scarpa per essere stato considerato solo un figlio di papà, mentre ha mostrato indubbie doti sui curvoni veloci di Silverstone.

Lance ha difeso l'onore della squadra di Silverstone, visto che Sergio Perez è finito in panchina per il Covid e il sostituto Nico Hulkenberg deve prendere le misure alla RP20 dopo un lungo periodo di inattività e il settimo posto dimostra che il tedesco non si è troppo arrugunito.

La Racing Point è la monoposto con l'ala più carica eppure è la F1 più prestazionale. Dietro all'otimo Stroll c'è Alexander Albon che è staccato di appena 90 millesimi da Lance. L'anglo-thailandese aveva bene impressionato, ma a 44 minuti dalla fine del turno ha sbattuto a Stowe sbattendo contro le barriere con la sua Red Bull che è uscita malconcia sul lato sinistro.

L'impatto è avvenuto a 195 km/h, ma il pilota è uscito incolume dall'impatto dopo aver perso la vettura per un violento sovrasterzo, confermando l'instabilità della RB16, una macchina difficile da domare. Non si è capito quale potrebbe essere il potenziale del tam di Milton Keynes perché Max Verstappen ha abortito il suo giro per la bandiera rossa sventolata per il compagno di squadra.

L'olandese ha impressionato nel long run mantenendo il passo delle Mercedes: la Red Bull, quindi, sembra una sfidante per le frecce nere con Valtteri Bottas terzo a 157 millesimi dalla vetta.

A Brackley non sono preoccupati, ma anzi si sono un po' nascosti: Lewis Hamilton è quinto a tre decimi. L'inglese per la prima volta si è lamentato di una W11 con molto sovrasterzo e un bilanciamento che non gli piaceva, ma si metterà a posto.

Fra le due Mercedes si è infilato Charles Leclerc con la Ferrari. La SF1000 paga tre decimi dalla testa e sembra difendersi sul giro secco, ma attenzione a non illudersi, perché nella sequenza del long run sono emersi i soliti guai. La Rossa sembra aver trovato un assetto Rake più estremo con ali che sono le più scariche in circolazione.

Sebastian Vettel non ha chiuso un giro pulito a conclusione di una giornata tribolata: in mattinata non ha girato per un problema all'intercooler del turbo (poi riparato e non sostituito) che gli ha fatto perdere tutta la sessione. Nel pomeriggio non è andata meglio: i meccanici gli hanno dovuto sostituire la pedaliera perché sentiva qualcosa che stava sfregando contro la gamba sinistra, per cui il 18esimo tempo non conta.

Bene Carlos Sainz sesto con la McLaren davanti a Hulkenberg al rientro e a Pierre Gasly con l'AlphaTauri. Chiude la top 10 Daniel Ricciardo nono con la Renault davanti a Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo. Antonio Giovinazzi è solo 13esimo, ma è solo a un decimo dal compagno.

In difficoltà Lando Norris con la McLaren e non stupisce Esteban Ocon con una Renault piena di novità. Di Verstappen 14esimo abbiamo detto, mentre Daniil Kvyat è 15esimo con la AT01 davanti a Romain Grosjean con la Has e George Russell con la Williams. Male Nicolas Latifi spesso in testacoda...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Canada Lance Stroll Racing Point 29 1'27.274     243.000
2 Thailand Alexander Albon Red Bull 13 1'27.364 0.090 0.090 242.749
3 Finland Valtteri Bottas Mercedes 30 1'27.431 0.157 0.067 242.563
4 Monaco Charles Leclerc Ferrari 30 1'27.570 0.296 0.139 242.178
5 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 27 1'27.581 0.307 0.011 242.148
6 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 35 1'27.820 0.546 0.239 241.489
7 Germany Nico Hulkenberg Racing Point 28 1'27.910 0.636 0.090 241.242
8 France Pierre Gasly AlphaTauri 31 1'27.997 0.723 0.087 241.003
9 Australia Daniel Ricciardo Renault 30 1'28.112 0.838 0.115 240.689
10 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 35 1'28.159 0.885 0.047 240.560
11 United Kingdom Lando Norris McLaren 26 1'28.169 0.895 0.010 240.533
12 France Esteban Ocon Renault 35 1'28.219 0.945 0.050 240.397
13 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 31 1'28.256 0.982 0.037 240.296
14 Netherlands Max Verstappen Red Bull 23 1'28.390 1.116 0.134 239.932
15 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 29 1'28.426 1.152 0.036 239.834
16 France Romain Grosjean Haas 27 1'28.564 1.290 0.138 239.460
17 United Kingdom George Russell Williams 26 1'28.771 1.497 0.207 238.902
18 Germany Sebastian Vettel Ferrari 23 1'28.860 1.586 0.089 238.663
19 Denmark Kevin Magnussen Haas 27 1'28.898 1.624 0.038 238.561
20 Canada Nicholas Latifi Williams 35 1'29.958 2.684 1.060 235.750

 

condivisioni
commenti
McLaren: due profili in più nel barge board

Articolo precedente

McLaren: due profili in più nel barge board

Prossimo Articolo

Racing Point attende un chiarimento sulla quarantena di Perez

Racing Point attende un chiarimento sulla quarantena di Perez
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021