F1, Barcellona, Libere 1: Mercedes rifila un secondo a tutti

Bottas è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP di Spagna: il finlandese ha tenuto dietro Hamilton per 39 millesimi, mentre Verstappen, terzo con la Red Bull, è quasi a un secondo. Le Ferrari non sono lontane dall'olandese con Leclerc, quarto, che precede Vettel di 11 millesimi di secondo con il nuovo telaio della SF1000. Debutta Nissany, pilota istraeliano, con la Williams al posto di Russell.

F1, Barcellona, Libere 1: Mercedes rifila un secondo a tutti

La Mercedes fa il vuoto nella prima sessione di prove libere del GP di Spagna. Valtteri Bottas è stato il più veloce con la W11 in 1'16"785 che è un tempo più veloce di 1"2 della sessione inizale dello scorso anno e 1" più lento della prima sessione dei test invernali (1'15"732) quando era fresco mentre questa mattina c'erano 29 gradi di aria e 42 gradi di asfalto.

Il finlandese, che ha colpito un uccello nel rettilineo opposto, ha preceduto di 39 millesimi il compagno di squadra Lewis Hamilton: un niente che evidenzia la netta supremazia delle W11 a Montmelò, visto che a parità di gomme il primo degli inseguitori è Max Verstappen con la Red Bull staccata di 939 millesimi.

La RB16 non sembra avere la "birra" necessaria per impensierire le frecce d'argento, visto che alle spalle sente l'alitare delle Ferrari che non sono lontane. Charles Leclerc è quarto con 1'17"970 a due decimi dall'olandese. Un inizio che non è male per la SF1000 anche se il gap dalle Mercedes è pesante: 1"1. La Rossa si colloca a essere terza forza perché anche Sebastian Vettel con il telaio nuovo si porta a 11 millesimi dal compagno di squadra, confermando una ritrovata forma dopo le deludenti gare di Silverstone.

Il tedesco sembra rinfrancato di essere arrivato a ridosso del compagno di squadra che, a inizio turno, si è esibito in prove aerodinamiche a velocità costante con un vistoso rasterello pieno di sensori montato dietro alle ruote posteriori. A Charles, pilota che resta, è affidato il lavoro di sviluppo.

Al quinto posto stupisce Romain Grosjean con una ritrovata Haas: il francese con 1'18"291 è arrivato a quattro decimi dalla SF1000 anche se paga un secondo e mezzo dalle imprendibili Mercedes, mentre Kevin Magnussen è nono con l'altra VF-20.

Soltanto settimo è Sergio Perez al rientro in F1 dopo aver saltato le due gare di Silverstone per la positività al COVID-19 con la Racing Point, ma il messicano ha subito fatto meglio di Lance Stroll decimo. All'ottavo posto c'è Alexander Albon con la Red Bull: il confermato pilota anglo-thailandese non riesce a trovare il passo per avvicinare Verstappen e il distacco dall'arancione è imbarazzante, visto che arriva quasi al secondo.

Carlos Sainz è 11esimo con la migliore McLaren: anche lo spagnolo beneficia di una nuova scocca dopo i surriscaldamenti che lo hanno condizionato in Inghilterra. L'iberico ha messo solo a 11 millesimi Lando Norris, ma in mezzo alle due MCL35 si è infilato Esteban Ocon con la migliore Renault 12esima.

Daniel Ricciardo anche al Montmelò non ha cercato la prestazione lavorando per la gara: non deve sorprendere se è solo 18esimo: lo vedremo più avanti nel pomeriggio. Pierre Gasly è 14esimo con l'AlphaTauri, tre posizioni meglio di Daniil Kvyat.

Antonio Giovinazzi si è confermato davanti a Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo di 76 millesimi, ma la C39 è stata davanti alle due Williams. La squadra di Grove non ha schierato George Russell per far debuttare Roy Nissany con la FW43: l'israeliano, a prescidenre da un testacoda nella prime fasi, ha bene impressionato nel confronto con il più esperto Nicolas Latifi, 19esimo.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes 33 1'16.785     218.245
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 29 1'16.824 0.039 0.039 218.134
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 26 1'17.724 0.939 0.900 215.609
4 Monaco Charles Leclerc Ferrari 27 1'17.970 1.185 0.246 214.928
5 Germany Sebastian Vettel Ferrari 27 1'17.981 1.196 0.011 214.898
6 France Romain Grosjean Haas 29 1'18.291 1.506 0.310 214.047
7 Mexico Sergio Perez Racing Point 31 1'18.471 1.686 0.180 213.556
8 Thailand Alexander Albon Red Bull 27 1'18.606 1.821 0.135 213.189
9 Denmark Kevin Magnussen Haas 28 1'18.620 1.835 0.014 213.151
10 Canada Lance Stroll Racing Point 31 1'18.643 1.858 0.023 213.089
11 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 33 1'18.733 1.948 0.090 212.845
12 France Esteban Ocon Renault 31 1'18.736 1.951 0.003 212.837
13 United Kingdom Lando Norris McLaren 32 1'18.744 1.959 0.008 212.816
14 France Pierre Gasly AlphaTauri 26 1'18.888 2.103 0.144 212.427
15 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 24 1'18.917 2.132 0.029 212.349
16 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 24 1'18.981 2.196 0.064 212.177
17 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 21 1'19.145 2.360 0.164 211.737
18 Australia Daniel Ricciardo Renault 31 1'19.230 2.445 0.085 211.510
19 Canada Nicholas Latifi Williams 30 1'20.334 3.549 1.104 208.604
20 Israel Roy Nissany Williams 25 1'20.664 3.879 0.330 207.750
condivisioni
commenti
Scommessa Ricciardo-Abiteboul: tatuaggio uguale per un podio
Articolo precedente

Scommessa Ricciardo-Abiteboul: tatuaggio uguale per un podio

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, GP di Spagna: Libere 2

LIVE Formula 1, GP di Spagna: Libere 2
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021