Ecco la lezione chiave che la Honda ha imparato nella stagione 2018 di F1

Una marcia indietro della FIA prima del Gran Premio di Suzuka ha fatto capire al motorista giapponese quanto sia importante comunicare nel motorsport.

Ecco la lezione chiave che la Honda ha imparato nella stagione 2018 di F1
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR13
Daniil Kvyat, Toro Rosso STR13
Sean Gelael, Scuderia Toro Rosso STR13

La Honda è stata costretta ad abortire un cambiamento pianificato sulla sua power unit aggiornata a Suzuka dopo essere stata sorpresa da una istruzione, fornita poco prima della partenza della gara, con la quale è stata obbligata al ritorno alle impostazioni di ritardo dell’accensione differente da quella utilizzato in qualifica.

Una richiesta scritta per apportare questo cambiamento in condizioni di parco  chiuso era stata approvato dal delegato tecnico della FIA Jo Bauer.

La Honda è stata poco felice di questo cambiamento dell’ultimo minuto, ma la questione si è poi ridotta ad un disaccordo sullo scopo e l’impatto di questa modifica.

Questa vicenda ha portato la Honda a scrivere una lettera alla Federazione per fare chiarezza su come si sia giunti a questa decisione, e si è rivelata una lezione cruciale per mantenere i contatti con il legislatore così da riuscire a raggiungere i livelli di Mercedes e Ferrari.

Masashi Yamamoto, boss di Honda motorsport, ha dichiarato a Motorsport.com: “Questa storia ci ha insegnato quanto sia importante la comunicazione. Quello che è accaduto mostra quanto siano complicate le regole della FIA”.

“La comprensione dei dati cambia a seconda del punto di vista. Da quello nostro pensavamo di avere ragione, ma quando abbiamo analizzato i dati dall’ottica della Federazione pensavamo che fossero loro ad avere ragione. Non possiamo dire con certezza chi fosse nel giusto, ma ora abbiamo una maggiore comprensione di insieme”.

A prescindere dalle performance in pista e dall’affidabilità, la Honda ritiene che sia stata la maggiore comunicazione con Toro Rosso, rispetto agli anni in McLaren, il più importante progresso compiuto in questa stagione.

Il motorista si è affidato alla scuderia italiana per comunicare con la FIA per gran parte dell’anno.

“Quest’anno abbiamo parlato con Franz Tost e ci ha fornito alcune informazioni sulla FIA, le sue risorse ed i regolamenti”.

“Anche noi parliamo direttamente con la Federazione, ma il team ci supporta negli elementi chiave dei regolamenti”.

Compiere progressi nel capire come discutere direttamente con la FIA ha segnato un grande passo avanti per la Honda. Il motorista ha anche riconosciuto l’impatto della differenza tra la cultura europea e quella giapponese.

Yamamoto si è detto soddisfatto dei progressi compiuti sino ad ora ed ha affermato come sia fondamentale per la Honda continuare ad essere ancora più comunicativa la prossima stagione quando dovrà fornire anche la Red Bull.

“Rispetto agli ultimi tre anni, le comunicazioni con la FIA e la FOM stanno migliorando. Credo che il modo in cui abbiamo comunicato con la FIA a Suzuka non fosse del tutto corretto, ma adesso abbiamo risolto”.

“Una tendenza delle persone giapponesi è quella di essere un po’ titubanti quando si deve dire qualcosa a tutti, ma questo è il Motorsport e dobbiamo vincere insieme”.

“Per riuscire in questo obiettivo dobbiamo essere maggiormente aperti nel comunicare e dobbiamo dire quello che pensiamo”.

condivisioni
commenti
Vettel alla Ferrari: "Comunichiamo meglio. Io ti prometto che nel 2019 darò tutto per vincere il titolo!"

Articolo precedente

Vettel alla Ferrari: "Comunichiamo meglio. Io ti prometto che nel 2019 darò tutto per vincere il titolo!"

Prossimo Articolo

Nuovo mandato d'arresto per Ghosn: accusato di abuso di fiducia nel suo incarico in Nissan

Nuovo mandato d'arresto per Ghosn: accusato di abuso di fiducia nel suo incarico in Nissan
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021