Pepe Oriola centra il primo successo in Gara 1 allo Slovakia Ring

Prima vittoria nel WTCR per lo spagnolo e la Cupra nonostante un episodio che avrebbe potuto tagliarlo fuori dai giochi. Tarquini parte male ed è terzo. Giovanardi recupera e chiude quinto.

Pepe Oriola centra il primo successo in Gara 1 allo Slovakia Ring
Fabrizio Giovanardi, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
Nathanaël Berthon, Comtoyou Racing Audi RS 3 LMS
Andrej Studenic, Brutal Fish Racing Team Volkswagen Golf GTI TCR
Fabrizio Giovanardi, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
Rob Huff, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR
Mato Homola, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Gabriele Tarquini, BRC Racing Team Hyundai i30 N TCR
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR

Pepe Oriola può festeggiare il primo successo nel WTCR grazie al successo di Gara 1 centrata allo Slovakia Ring. Il pilota del team Campos ha condotto la maggior parte della gara ma ha rischiato di subire una penalità perché in occasione della ripartenza dopo l'ingresso in pista della safety car, resosi necessario a causa della vettura di Vervisch rimasta ferma in pista, ha rallentato eccessivamente.

I commissari hanno semplicemente sventolato la bandiera bianco nera ed Oriola è riuscito così a tagliare il traguardo in prima posizione precedendo Jean-Karl Vernay. Il successo del pilota del team Campos è stato certamente agevolato dalla brutta partenza del poleman Tarquini che ha consentito ad Oriola di salire subito in seconda piazza.

Lo spagnolo ha subito messo nel mirino Aurelien Comte, salito in prima posizione al via, ed è riuscito a prendere il comando delle operazioni al secondo giro. Da quel momento Oriola ha iniziato a spingere prendendo un buon margine sugli inseguitori, ma i suoi sforzi sono stati vanificati quando la safety car è intervenuta in pista per consentire ai commissari di rimuovere la vettura di Frederic Vervisch.

La ripartenza è avvenuta al settimo passaggio ed il passo lento tenuto da Oriola ha rischiato di pregiudicare il successo finale. I commissari, in ogni caso non hanno voluto punire lo spagnolo che è così riuscito a transitare in prima posizione sotto la bandiera a scacchi.

Vernay si è così dovuto accontentare del secondo gradino del podio, mentre Tarquini, unico pilota Hyundai non penalizzato dopo le qualifiche, è riuscito ad acciuffare la terza piazza superando Comte al terzo giro.

Ottimo il quinto posto di Fabrizio Giovanardi che è riuscito a recuperare ben 7 posizioni rispetto alla partenza ed ha regalato dei punti che fanno morale al Team Mulsanne. Giovanardi è riuscito ad entrare subito in top ten nel corso del primo giro ed ha regalato spettacolo compiendo l'ultimo sorpasso ai danni di Yann Ehrlacher.

Quest'ultimo è stato l'unico pilota del Munnich Motorsport a completare la gara, mentre il suo compagno di team Esteban Guerrieri è stato colpito nel retrotreno in partenza ed è stato costretto inizialmente ad una lunga sosta ed infine al ritiro. 

Settimo posto per Tom Coronel che ha così eguagliato il suo miglior risultato stagionale, mentre alle sue spalle Denis Dupont ha centrato i primi punti precedendo Aurelien Panis e Nathanael Berthon che ha così completato la top ten.

Yvan Muller e Thed Bjork sono riusciti a recuperare dal fondo della griglia sino a giungere in dodicesima e tredicesima posizione, mentre Rob Huff e Mehdi Bennani hanno sofferto parecchio concludendo in diciannovesima e ventunesima piazza.

Cla # Pilota Vettura Gap
1 74 ESP Pepe Oriola Seat  
2 69 FRA Jean-Karl Vernay Audi 1.734
3 30 ITA Gabriele Tarquini Hyundai 2.374
4 7 FRA Aurélien Comte Peugeot 5.525
5 88 ITA Fabrizio Giovanardi Alfa Romeo 5.773
6 68 FRA Yann Ehrlacher Honda 7.357
7 9 HOL Tom Coronel Honda 7.725
8 20 BEL Denis Dupont Audi 8.190
9 21 FRA Aurelien Panis Audi 8.993
10 23 FRA Nathanaël Berthon Audi 9.813
11 8 HUN Norbert Nagy Seat 11.557
12 48 FRA Yvan Muller Hyundai 12.383
13 11 SWE Thed Björk Hyundai 12.594
14 70 SVK Mato Homola Peugeot 13.395
15 44 CZE Petr Fulin Seat 13.767
16 31 ITA Kevin Ceccon Alfa Romeo 14.019
17 52 GBR Gordon Shedden Audi 15.569
18 27 FRA John Filippi Seat 15.856
19 12 GBR Rob Huff Volkswagen 22.247
20 63 BEL Benjamin Lessennes Honda 22.917
21 25 MAR Mehdi Bennani Volkswagen 24.338
22 17 SVK Andrej Studenic Volkswagen 24.575
23 5 HUN Norbert Michelisz Hyundai 1 Lap
24 66 HUN Zsolt David Szabo Seat 2 Laps
  86 ARG Esteban Guerrieri Honda 5 Laps
  22 BEL Frederic Vervisch Audi 8 Laps

 

condivisioni
commenti
Tarquini in pole, Michelisz secondo. E' dominio Hyundai allo Slovakia Ring
Articolo precedente

Tarquini in pole, Michelisz secondo. E' dominio Hyundai allo Slovakia Ring

Prossimo Articolo

Nagy e Michelisz conquistano le pole per Gara 2 e 3 allo Slovakia Ring

Nagy e Michelisz conquistano le pole per Gara 2 e 3 allo Slovakia Ring
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021