Citroën a -58 dal secondo Mondiale Costruttori

condivisioni
commenti
Citroën a -58 dal secondo Mondiale Costruttori
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
21 set 2015, 08:30

A 12 mesi dal primo trionfo i francesi possono fare il bis in Cina, paese dove il mercato dell'auto è importante.

Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team

Il team Citroën Total WTCC può assicurarsi a Shanghai, teatro delle prossime gare del WTCC, il Mondiale Costruttori.

Alla squadra transalpina basterà totalizzare 58 punti nei due round che si terranno in Cina il prossimo weekend. Tenuto conto del fatto che la media è di 87 punti realizzati in ogni evento del 2015, la Citroën è dunque molto vicina al successo.

La Cina è il mercato più grande del mondo (anche più della Francia) per Citroën, che nel 2014 ha visto le vendite arrivare a 320.000 unità, con la C-Elysée che è stata comprata da 100.000 persone.

Yves Matton, Team Principal della Citroën Racing, sa che vincere a Shanghai domenica potrebbe essere ancor più importante: "Vincere il nostro secondo Titolo a Shanghai sarebbe perfetto. Nulla è garantito e non dobbiamo certamente perdere la concentrazione fino al traguardo. Vogliamo dare spettacolo come facemmo lo scorso anno, quando realizzammo il nostro primo poker in una gara del WTCC."

Sébastien Loeb, José María López, Yvan Muller e il cinese Ma Qing Hua si dovranno dare da fare con le rispettive C-Elysée WTCC.

Prossimo articolo WTCC
Nicolas Lapierre in Cina coi primi punti in tasca

Articolo precedente

Nicolas Lapierre in Cina coi primi punti in tasca

Prossimo Articolo

Lopez: "A Shanghai chiudiamo la partita del Costruttori"

Lopez: "A Shanghai chiudiamo la partita del Costruttori"
Carica commenti