López: "Con questa zavorra avevamo già fatto anche troppi miracoli!"

Per la prima volta le Citroën non riescono ad accedere alla Q3; in Russia José María López ed Yvan Muller hanno dovuto accontentarsi di ragionare sulla griglia invertita, soffrendo il peso aggiuntivo imposto alle C-Elysée.

Giornata da dimenticare per la Citroën, che per la prima volta non piazza una C-Elysée in Q3 durante le qualifiche del WTCC.

Al Moscow Raceway le vetture francesi hanno sofferto parecchio sotto l'acqua, con José María López che non è riuscito ad andare oltre il sesto crono, mentre Yvan Muller ha ottenuto solo l'ottavo tempo.

"E' una sensazione molto strana non essere in Q3, ma prima o poi doveva accadere! - ha detto López - Stiamo correndo con 80kg di zavorra da inizio stagione, penso che fino ad oggi il nostro lavoro sia stato eccezionale, abbiamo fatto miracoli. Qui abbiamo visto che soffriamo di più, anche perché i nostri avversari sono molto competitivi. Abbiamo cercato di trovare il giusto bilanciamento della vettura fin dalle prime libere, ma non siamo riusciti ad avere abbastanza grip. La cosa positiva è che i miei principali avversari nella lotta per il titolo si sono classificati dietro a me, per cui cercherò di sfruttare la mia posizione per partire bene e raggiungere almeno il podio".

Muller ha aggiunto: "Mi pare evidente che le nostre performance non siano state così alte come in altre situazioni. Ma con 80kg di zavorra avevamo già fatto oltre il dovuto e penso che senza questa saremmo riusciti a centrare la Top5. Purtroppo in queste condizioni non possiamo lottare per la pole position. Quando ho visto che non sarei riuscito a raggiungere la Q3 ho provato a giocarmi il decimo posto. Non è la strategia che preferisco, ma il regolamento è fatto così".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Moscow Raceway
Sub-evento Sabato
Circuito Moscow Raceway
Piloti Yvan Muller , José María López
Team Citroën World Touring Car Team
Articolo di tipo Intervista