SBK, Donington, Razgatlioglu: “Felice del secondo posto, ma avrei voluto vincere”

Il pilota del team Puccetti conquista due secondi posti nella domenica di Donington, confermando i passi in avanti di Kawasaki e dimostrando di poter essere della parte. Ora i podi non gli bastano più e va a caccia del primo successo.

SBK, Donington, Razgatlioglu: “Felice del secondo posto, ma avrei voluto vincere”

Il tracciato di Donington si conferma amico di Toprak Razgatlioglu, che qui lo scorso anno ha conquistato il suo primo podio nel Mondiale Superbike ed oggi, in Gara 2, ha sfiorato il primo trionfo. La pista inglese è indubbiamente favorevole alla Kawasaki, che però dimostra anche di essere cresciuta sul fronte tecnico. Con un pizzico di esperienza in più, il giovane pilota turco dà prova del suo talento e, nelle prime fasi di gara, riesce anche a tenere a bada l’inarrestabile Jonathan Rea.

Nel finale si deve arrendere allo strapotere del pilota di casa, che vince e vola in testa alla classifica. Ma l’alfiere del Team Puccetti eguaglia in questa seconda manche il miglior risultato di sempre, un secondo posto che lo spinge a non accontentarsi più. Le voci che lo vogliono nel team ufficiale l’anno prossimo a fianco del Campione in carica si rincorrono con un’insistenza sempre maggiore ed in questa domenica inglese Toprak vola, restando davanti anche al più esperto Leon Haslam.

Leggi anche:

Una domenica da incorniciare per Razgatlioglu, secondo anche nella Superpole Race (grazie anche all’esclusione di Tom Sykes). Il turco si riscatta così dopo un sabato incolore, in cui non è andato oltre la tredicesima posizione: “Sono felice di questo secondo posto, ma avrei voluto vincere. Rea era molto forte oggi. Negli ultimi tre giri ho provato a stare con lui, ma non è stato possibile. Alla curva 11 ho frenato davvero forte, ma all’uscita non sono riuscito a tenere la corda perché scivolavo. Negli ultimi giri ho provato delle linee diverse, ma continuavo a scivolare”.

“Vedevo che in uscita di curva Jonathan aveva un buon grip – afferma Razgatlioglu facendo riferimento alle ultime tornate di Gara 2 – ho provato a stare con lui, ma io avevo un buon grip solo con la seconda marcia, con la prima non ne avevo. Lui alla curva 7 scivolava di meno, io invece molto. Ma nel complesso sono contento della mia gara, l’ho sorpassato un paio di volte e abbiamo dato vita ad un mini duello. Ma non è stata una lotta facile, perché lui è un campione. Comunque questa gara ho provato a vincerla, sto iniziando a sentirmi meglio. La moto è buona, ci manca solo un po’ di potenza”.

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
1/4

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
2/4

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
3/4

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
4/4

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
SBK, Donington, Bautista: “Fatichiamo, ma il setup della Ducati è al massimo dello sviluppo”

Articolo precedente

SBK, Donington, Bautista: “Fatichiamo, ma il setup della Ducati è al massimo dello sviluppo”

Prossimo Articolo

SBK, Donington, il capolavoro di Rea: “Fatico a crederci, è il weekend migliore della stagione”

SBK, Donington, il capolavoro di Rea: “Fatico a crederci, è il weekend migliore della stagione”
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021