Redding: “Non ero nelle condizioni di battere Rea”

Scott Redding ammette di aver faticato durante il round di Teruel, in cui ha perso terreno in classifica da Jonathan Rea, che ora ha 36 punti di vantaggio.

Redding: “Non ero nelle condizioni di battere Rea”

Al termine del primo round di Aragon, Scott Redding ha ceduto il comando della classifica generale a Jonathan Rea, ma è stato il secondo appuntamento a MotorLand ad aver fatto precipitare la situazione in campionato al pilota Ducati, scivolato in Gara 1.

Il rookie del mondiale si è riscattato nella Superpole Race di domenica mattina, ma in Gara 2 ha tagliato il traguardo in terza posizione, ben lontano dalla Kawasaki del vincitore Rea e dalla Ducati del team Go Eleven di Michael Ruben Rinaldi. Alla luce di questi risultati, Redding è ora secondo in classifica a 36 punti di distacco dal pilota Kawasaki quando mancano tre round alla fine della stagione.

L’inglese non è riuscito a risolvere i problemi avuti in entrambi i weekend di gara su una pista che storicamente è una roccaforte Ducati: “È frustrante, perché ci sono un paio di punti della pista in cui non riesco a far lavorare la moto come voglio e perdo troppo tempo. Il problema è stato lo stesso per tutto il fine settimana, non potevo fare molto altro e la moto non mi ha aiutato. Non mi piace molto correre così”.

“Per questo sono caduto sabato – prosegue Redding – mi sono detto ‘mi accontento della quinta posizione o spingo per battere Rea?’ Allora ho spinto, ma non ero nella condizione di batterlo. Ho provato a dare tutto ciò che avevo, ma ho chiesto troppo alla moto rispetto a quanto mi permettesse. È brutto dover correre due volte su questa stessa pista, è stato come ricevere un calcio nelle palle. Ma abbiamo vinto la Superpole Race, un risultato che fa bene allo spirito ed al team. Spero che possiamo sistemare un po’ la moto, perché possiamo vincere gare. Ho solo bisogno di qualcosa in più dalla moto e ci siamo”.

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

In Gara 2, dopo la prima storica vittoria di Rinaldi nella prima manche, Redding ha deciso di passare alla mescola morbida SCX portata da Pirelli. Ma l’ex pilota MotoGP ha affermato di sapere per esperienza che usare la gomma della Superpole Race non avrebbe funzionato: “Ero preoccupato, per questo non l’ho mai usata. Ho espresso ai ragazzi del team cosa pensassi. L’abbiamo usata in Superpole Race e ho pensato che forse c’era qualcosa, ma dentro di me sapevo che non avrebbe funzionato. Comunque ho dato tutto”.

“In Superpole Race ho potuto spingere per tutta la gara, ma sentivo che non rimaneva molto. Abbiamo comunque deciso di montare questa gomma in Gara 2 e ho fatto ciò che pensavo avvenisse. Sono felice di essere nel podio, ma ho perso altri punti in campionato”.

La vittoria in Superpole Race è stata la prima della stagione non vinta da Rea, che dalla ripartenza ha sempre conquistato il successo nella gara breve. Secondo Redding è buono sia per lui sia per il team ed aggiunge: “Jonny ha sempre avuto un vantaggio nella Superpole Race, ma io ero proprio determinato a batterlo. Ho dato tutto ciò che avevo”.

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rea: “Rinaldi merita la promozione nel team ufficiale Ducati”

Articolo precedente

Rea: “Rinaldi merita la promozione nel team ufficiale Ducati”

Prossimo Articolo

SSP, tegola Cluzel: tibia e perone fratturati, verrà operato

SSP, tegola Cluzel: tibia e perone fratturati, verrà operato
Carica commenti
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021