Davies, addio a Ducati: “Ci sono opzioni, ma non mi accontento”

Chaz Davies lascia Ducati con una splendida vittoria in Gara 2, ma il suo futuro è ancora incerto. Dopo sette anni a Borgo Panigale, le strade del gallese e del team ufficiale si separano, ma Davies cerca una soluzione che gli permetta di essere ancora competitivo.

condivisioni
commenti
Davies, addio a Ducati: “Ci sono opzioni, ma non mi accontento”

Con la fine della stagione 2020 si conclude anche l’avventura di Chaz Davies in Ducati. Il gallese lascia infatti il team ufficiale dopo sette anni, ma lo fa in grande stile, dominando Gara 2 e portando a Borgo Panigale un altro successo, il 28esimo con la sua firma. Il finale del campionato è stato sicuramente emozionante sia per il pilota sia per il team, che hanno festeggiato la seconda vittoria dell’anno, ma stavolta con un sapore diverso.

“Mi sento sollevato ad essere onesto, è stato emozionante finire la stagione in questo modo – commenta Davies al termine di Gara 2 – tutti i ragazzi del team sono un gruppo di persone meravigliose, uno dei miei ragazzi mi ha dato una lettera su due pagine A4. Mi hanno scritto dei bei messaggi sul serbatoio per la gara. Tutti avevano le lacrime agli occhi fin dalla griglia di partenza. Mi chiedevo se i ragazzi fossero ancora concentrati (ride; ndr). Li ho guardati sulla griglia e ho ricordato alcuni momenti insieme. Mi sono rattristato e ho dovuto ricordare a me stesso che stavo per Dovevo tornare di nuovo dell'umore giusto. Ha funzionato, è un finale perfetto, non lo definirei agrodolce”.

Leggi anche:

Sette anni sono molti, Chaz Davies e Ducati hanno vissuto momenti di gloria ma hanno anche affrontato periodi difficili, che il gallese ricorda così: “Molti dei miei meccanici hanno attraversato alti e bassi con me per molti anni. Hanno vissuto i giorni difficili del 2014, poi il successo e poi di nuovo i giorni difficili. Ma non hanno mai smesso di avere fiducia in me, a volte nemmeno io riuscivo a capire perché mi supportassero così tanto. Mi sono sempre stati accanto, ora è difficile pensare che le nostre strade di separano”.

Ducati e Davies si separano dopo sette stagioni, condite da 28 vittorie che lo hanno portato spesso a lottare per il titolo con l’ormai leggendario Jonathan Rea. L’arrivo della quattro cilindri ha messo in difficoltà il gallese, che però sembrava aver trovato fiducia in sella alla Panigale V4R: “Al momento abbiamo un'ottima moto. Sono sempre stato d'accordo con i ragazzi sul fatto che questa moto avesse un grande potenziale. Ma dovevamo ancora sbloccare alcune aree e ci stavamo lavorando. Purtroppo ci è voluto molto tempo per essere costantemente veloci. Eravamo già veloci lo scorso anno, ma ora siamo nella posizione giusta. Non voglio sembrare arrogante, ma penso di aver fatto il mio lavoro”.

La fine del rapporto con Ducati è ancora più complicata per Davies, che al momento non ha opzioni per il 2021. Il suo futuro infatti è ancora incerto, ma ha più volte dichiarato di voler proseguire solo a patto di trovare le condizioni che gli permettano di lottare per le posizioni di vertice: “Ci sono possibilità, ma non sono un pilota che si accontenta di un risultato tra i primi cinque o di un terzo posto. Ora devo staccare per un po’, con più tempo si può lavorare su idee e soluzioni. Non posso valutare cosa ci vorrà per ottenere il supporto di cui ho bisogno per poter lottare per il campionato. Ma il tempo potrebbe aiutarmi. Quindi potrebbe essere un vantaggio”.

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati con la medaglia

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati con la medaglia
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati si congratula con Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati secondo nella classifica mondiale

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati si congratula con Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati secondo nella classifica mondiale
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Leon Camier, Barni Racing Team

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Leon Camier, Barni Racing Team
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati, Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati con la medaglia

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati con la medaglia
13/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
19/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
20/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati

Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

SSP300, Estoril: Perez e Meuffels vincono, Buis è campione

Articolo precedente

SSP300, Estoril: Perez e Meuffels vincono, Buis è campione

Prossimo Articolo

Fotogallery SBK: Estoril, ultimo atto della stagione 2020

Fotogallery SBK: Estoril, ultimo atto della stagione 2020
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Estoril
Sotto-evento SBK Gara 2
Location Circuito Estoril
Piloti Chaz Davies
Team Ducati Aruba.IT
Autore Lorenza D'Adderio
I 10 piloti MotoGP che hanno fatto la storia della Superbike Prime

I 10 piloti MotoGP che hanno fatto la storia della Superbike

Superbike e MotoGP hanno sempre viaggiato in parallelo, ma spesso si sono incrociate attraverso i piloti, che hanno messo la propria firma sia nelle derivate di serie sia nel mondiale prototipi, scrivendo pagine importanti della storia di entrambe le categorie.

WSBK
6 feb 2021
WSBK 2021: si apre la caccia a Rea Prime

WSBK 2021: si apre la caccia a Rea

Si è conclusa la due giorni di test pre-stagionali per la Superbike sulla pista di Jerez. Il tracciato spagnolo, però, è stato oggetto di incessante pioggia, che ha costretto i team a rimanere ai box per lungo tempo. Ecco cosa ci aspetta per questo 2021 del mondiale delle derivate di serie

WSBK
23 gen 2021
SBK, i 10 migliori momenti della stagione 2020 Prime

SBK, i 10 migliori momenti della stagione 2020

La stagione 2020 del mondiale Superbike ci ha regalato momenti intensi e gare memorabili. Abbiamo selezionato i migliori dieci momenti del campionato, in attesa di ripartire con la stagione 2021, in cui assisteremo a nuovi emozionanti pezzi di storia da scrivere e ricordare.

WSBK
21 gen 2021
Honda, il rientro ufficiale di HRC ha progetti ambiziosi Prime

Honda, il rientro ufficiale di HRC ha progetti ambiziosi

Honda è tornata in veste ufficiale nel mondiale Superbike grazie al supporto di HRC, con un progetto rinnovato. Nel 2020 ha raccolto un podio, il primo di una lunga serie, spera la squadra giapponese, che vuole tornare in vetta il prima possibile.

WSBK
15 gen 2021
Fotogallery: Rea, il sei volte campione diventato leggenda Prime

Fotogallery: Rea, il sei volte campione diventato leggenda

Ripercorriamo con una serie di immagini i sei titoli mondiali vinti da Jonathan Rea, ormai diventato leggenda della Superbike. Dal 2015 al 2020 nessuno è stato in grado di fermare il suo dominio e nel 2021 Kawasaki-Rea sarà ancora il binomio da battere.

WSBK
8 gen 2021
Yamaha, la terza forza nel mondiale SBK dal futuro giovane Prime

Yamaha, la terza forza nel mondiale SBK dal futuro giovane

Nella lotta fra Kawasaki e Ducati si è inserita Yamaha, che sta crescendo in maniera progressiva diventando la terza forza in campo nel mondiale Superbike. Dal 2021 inoltre vanterà una rosa di piloti giovani ed è già proiettata verso il futuro.

WSBK
1 gen 2021
Kawasaki-Rea, il binomio vincente che vuole ancora battere record Prime

Kawasaki-Rea, il binomio vincente che vuole ancora battere record

Jonathan Rea e Kawasaki hanno conquistato il sesto titolo consecutivo piloti e costruttori. Il 2020 è solo l’ennesimo anno ricco di successi per il binomio da record, che punta a confermarsi ancora nel 2021 con la nuova ZX-10RR.

WSBK
21 dic 2020
Ducati, l’anti-Rea rimane incompiuta. Ancora una volta Prime

Ducati, l’anti-Rea rimane incompiuta. Ancora una volta

Ducati ha concluso la stagione 2020 ad un solo punto da Kawasaki nella classifica costruttori. La casa di Borgo Panigale ha sfiorato il titolo, perdendo il confronto con Rea anche nella classifica dei piloti. Ma cosa è mancato al team italiano per mettere un freno allo strapotere del sei volte campione del mondo? Ducati riparte da questo interrogativo in vista di un 2021 ambizioso.

WSBK
19 dic 2020