MotoGP
02 ago
-
04 ago
Evento concluso
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
GP della Thailandia
04 ott
-
06 ott
G
GP del Giappone
18 ott
-
20 ott
G
GP d'Australia
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
31 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
38 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
52 giorni

Valentino Rossi ritrova la vittoria nella festa tricolore di Assen

condivisioni
commenti
Valentino Rossi ritrova la vittoria nella festa tricolore di Assen
Di:
25 giu 2017, 12:00

Il "Dottore" firma il successo numero 115 in carriera resistendo a Petrucci sotto la pioggia degli ultimi giri. Dovizioso è quinto, ma passa in testa al Mondiale perché Vinales cade. Sul podio Marquez davanti a Crutchlow.

L'astinenza è finita per Valentino Rossi: il "Dottore" non vinceva da ben 18 GP, ma si è decisamente rifatto oggi ad Assen con il successo numero 115 della sua carriera, al termine di una gara che ha regalato delle emozioni davvero incredibili, perché è iniziata con l'asciutto e si è chiusa sotto a qualche goccia di pioggia che ha reso l'asfalto molto insidioso.

Il nuovo telaio della Yamaha ha dato le risposte sperate al 9 volte iridato, che oggi è stato veloce in tutte le condizioni. All'inizio si è messo in terza posizione, alle spalle di Johann Zarco e di Marc Marquez, lasciando che fossero loro a comandare le operazioni nei primi dieci giri.

Poi all'11esimo passaggio ha infilato Marquez alla curva 1 ed un giro più tardi ha fatto lo stesso con Zarco, portandosi al comando. In quel frangente il pesarese aveva dato addirittura la sensazione di poter scappare, ma poi ad 8 giri dal termine ha cominciato a cadere qualche goccia di pioggia che ha reso tutto più complicato, perché quelli del gruppetto di testa non ne volevano sapere di rientrare per il cambio moto.

Valentino comunque è rimasto davanti quasi sempre, salvo per una piccola parentesi in cui ha ceduto la leadership ad uno strepitoso Danilo Petrucci, che a sua volta era agganciato al trenino di testa. Il portacolori della Ducati Pramac è stato l'unico a riuscire a rimanere aggaccianto a Rossi negli ultimi tre giri e ci ha provato fino alla fine, però si è dovuto inchinare alla voglia di vincere del "Dottore".

Anche per "Petrux" comunque si tratta di un risultato pesante, perché è il secondo podio nelle ultime tre gare, dopo quello del Mugello, anche se si è lamentato dell'ostacolo trovato nel doppiaggio di Alex Rins al'ultimo giro. Tornando a Valentino, per lui è un successo fondamentale anche in ottica Mondiale, perché Maverick Vinales è caduto verso metà gara (venendo evitato di un soffio da Andrea Dovizioso) e quindi ora il suo gap dalla vetta è di soli 7 punti.

E anche qui c'è una notizia importante per il Tricolore, perché in testa alla classifica iridata ora c'è la Ducati di Andrea Dovizioso, quinto sotto alla bandiera a scacchi, che ha sopravanzato di quattro lunghezze Vinales. Il forlivese ad un certo punto aveva rimontato di forza e si era riportato addirittura in seconda posizione, ma poi nel finale ha perso un po' ritmo ed ha chiuso alle spalle delle due Honda di Marc Marquez e Cal Crutchlow.

Proprio all'ultimo giro il campione del mondo si è reso protagonista di un bellissimo sorpasso ai danni del britannico, che gli vale punti importanti per la caccia al titolo, perché anche lui è a soli 11 punti da Dovizioso.

Staccatissimi invece tutti gli altri, a partire da Jack Miller, Karel Abraham e Loris Baz, che nel finale hanno approfittato di coloro che hanno deciso di rientrare ai box per il cambio moto per guadagnare parecchie posizioni. Nono posto per la Suzuki di Andrea Iannone, crollato nella seconda parte di gara dopo essere stato con i migliori all'inizio.

La top 10 poi si completa con l'Aprilia di Aleix Espargaro, giusto davanti alla KTM del fratello Pol. Disastrosa la gara di Dani Pedrosa, 13esimo al traguardo davanti a Johann Zarco, unico tra i primi ad optare per il cambio moto e pure penalizzato per aver superato il limite di velocità in corsia box.

Difficile giudicare poi la gara di Jorge Lorenzo: il maiorchino ha chiuso addirittura doppiato in 15esima posizione. Il confronto con le altre due Desmosedici GP oggi è stato veramente imbarazzante per un campione come lui.

Cla #PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   46 italy Valentino Rossi  Yamaha 26 41'41.149     169.9   25
2   9 italy Danilo Petrucci  Ducati 26 41'41.212 0.063 0.063 169.9   20
3   93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 26 41'46.350 5.201 5.138 169.6   16
4   35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 26 41'46.392 5.243 0.042 169.6   13
5   4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 26 41'46.476 5.327 0.084 169.6   11
6   43 australia Jack Miller  Honda 26 42'04.539 23.390 18.063 168.3   10
7   17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 26 42'18.131 36.982 13.592 167.4   9
8   76 france Loris Baz  Ducati 26 42'18.207 37.058 0.076 167.4   8
9   29 italy Andrea Iannone  Suzuki 26 42'18.315 37.166 0.108 167.4   7
10   41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 26 42'43.078 1'01.929 24.763 165.8   6
11   44 spain Pol Espargaro  KTM 26 42'50.533 1'09.384 7.455 165.3   5
12   53 spain Tito Rabat  Honda 26 42'51.270 1'10.121 0.737 165.3   4
13   26 spain Daniel Pedrosa  Honda 26 42'51.493 1'10.344 0.223 165.3   3
14   5 france Johann Zarco  Yamaha 26 43'16.804 1'35.655 25.311 163.7   2
15   99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 25 41'44.184 1 giro 1 giro 163.2   1
16   8 spain Hector Barbera  Ducati 25 41'56.943 1 giro 12.759 162.4    
17   42 spain Alex Rins  Suzuki 25 42'01.174 1 giro 4.231 162.1    
  dnf 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 24 38'59.934 2 giri 1 giro 167.7 Accident  
  dnf 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 17 27'07.172 9 giri 7 giri 170.8 Accident  
  dnf 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 13 21'10.245 13 giri 4 giri 167.3 Accident  
  dnf 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 11 17'34.224 15 giri 2 giri 170.6 Accident  
  dnf 94 germany Jonas Folger  Yamaha 9 14'34.142 17 giri 2 giri 168.3 Accident  
  dnf 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 8 12'56.939 18 giri 1 giro 168.3 Accident

Prossimo Articolo
Assen, Warm-Up: sotto al diluvio si mette in evidenza Jack Miller

Articolo precedente

Assen, Warm-Up: sotto al diluvio si mette in evidenza Jack Miller

Prossimo Articolo

Mondiale Piloti MotoGP: Dovizioso nuovo leader, Rossi a -7

Mondiale Piloti MotoGP: Dovizioso nuovo leader, Rossi a -7
Carica commenti