Test MotoGP Losail, Giorno 1: Vinales precede le Ducati dopo 4 ore

Alla conclusione della quarta ora c'è il pilota della Yamaha davanti a tutti, tallonato dalle Rosse di Petrucci e Dovizioso. Bene Mir, quarto con un nuovo telaio Suzuki. Rossi è nono, Marquez 11esimo.

Test MotoGP Losail, Giorno 1: Vinales precede le Ducati dopo 4 ore

Come era prevedibile, a Losail la "temperatura" si è scaldata al calare del sole nella prima giornata dei test collettivi di MotoGP in Qatar. Dopo 4 ore, infatti, la classifica inizia ad avere un aspetto che può dare un'idea dei valori in campo.

Dopo aver iniziato con il piede giusto in Malesia, la Yamaha si è mostrata piuttosto a suo agio anche sul tracciato del Qatar, perché Maverick Vinales ha issato la M1 davanti a tutti con un crono di 1'55"388, che comunque rimane lontano un paio di secondi dalla pole position dello scorso anno.

Nella sua scia però sembrano aver fatto un passo avanti deciso le Ducati, anche se questo non deve stupire, visto che negli ultimi due anni a Losail ha sempre vinto Andrea Doviziso. Il forlivese al momento è terzo, staccato di 90 millesimi da Vinales, e 36 millesimi davanti a lui c'è il compagno di squadra Danilo Petrucci.

Tra le altre cose, sembra che nel box della Casa di Borgo Panigale stiano lavorando sull'utilizzo del sistema holeshot non solo in partenza, ma anche quando la moto è in movimento. Le altre Desmosedici GP per il momento però sono più distanziate: Jack Miller è decimo, Johann Zarco 15esimo e Pecco Bagnaia 19esimo.

In quarta posizione si è portato un ottimo Joan Mir, che nel suo box ha anche una Suzuki con un telaio dotato di un rinforzo in carbonio. Lo spagnolo viaggia con 148 millesimi di ritardo, mentre il compagno di squadra Alex Rins è sceso in pista solo pochi minuti prima dello scadere della quarta ora, quindi è 18esimo.

A completare la top 5 c'è la Yamaha in versione Spec A di Franco Morbidelli, con il compagno nel team Petronas Fabio Quartararo che invece occupa la settima. Tra le due M1 si è infilata l'ottima Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro: la nuova moto della Casa di Noale sembra confermare anche qui i grandi progressi mostrati in Malesie. Inoltre qui hanno due moto 2020 a disposizione sia lo spagnolo che Bradley Smith.

Nono tempo per ora per Valentino Rossi, che con la sua Yamaha viaggia con un ritardo di sette decimi, alle spalle anche della KTM di Pol Espargaro. Come avrete notato, nelle prime dieci posizioni quindi non c'è neanche una Honda. La migliore è quella del campione del mondo in carica Marc Marquez, che occupa l'11esima piazza a 1".

Lo spagnolo sta valutando le condizioni della spalla operata lo scorso novembre e al momento non sembra ancora aver trovato il ritmo migliore. Dopo essere stato leader al termine delle prime due ore, il fratello Alex è invece precipitato al 16esimo posto, ma è anche incappato in due scivolate, dalle quali fortunatamente sembra essersi rialzato senza particolari conseguenze.

Test MotoGP Losail - Giorno 1, i tempi dopo 4 ore

Pos Pilota Moto Tempo Giri
1 Maverick Vinales Yamaha 1'55”388 10
2 Danilo Petrucci Ducati 1'55”442 19
3 Andrea Dovizioso Ducati 1'55”478 24
4 Joan Mir Suzuki 1'55”536 13
5 Franco Morbidelli Yamaha 1'55”680 22
6 Aleix Espargaro Aprilia 1'55”685 19
7 Fabio Quartararo Yamaha 1'55”694 20
8 Pol Espargaro KTM 1'56”069 14
9 Valentino Rossi Yamaha 1'56”088 16
10 Jack Miller Ducati 1'56”176 23
11 Marc Marquez Honda 1'56”479 24
12 Miguel Oliveira KTM 1'56”492 16
13 Takaaki Nakagami Honda 1'56”493 20
14 Cal Crutchlow Honda 1'56”573 18
15 Johann Zarco Ducati 1'56”610 27
16 Alex Marquez Honda 1'56”783 25
17 Tito Rabat Ducati 1'56”848 29
18 Alex Rins Suzuki 1'56”859 3
19 Pecco Bagnaia Ducati 1'57”066 23
20 Bradley Smith Aprilia 1'57”610 21
21 Iker Lecuona KTM 1'57”713 19
22 Brad Binder KTM 1'57”848 24
condivisioni
commenti
Test MotoGP Losail, Giorno 1: Alex Marquez al top dopo 2 ore

Articolo precedente

Test MotoGP Losail, Giorno 1: Alex Marquez al top dopo 2 ore

Prossimo Articolo

Test MotoGP Losail, Giorno 1: Rins nella grande doppietta Suzuki

Test MotoGP Losail, Giorno 1: Rins nella grande doppietta Suzuki
Carica commenti
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021
La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader Prime

La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader

L'esplosione immediata del rookie della Ducati Pramac ha aggiunto un nuova stella all'elenco sempre più lungo dei piloti che possono ambire a fare grandi cose in MotoGP. Per lui, come per tanti altri, si prospetta un grande futuro, anche se al momento all'orizzonte non si vede ancora un talento capace di prendere l'eredità di quella leadership che è stata prima di Valentino Rossi e poi di Marc Marquez.

MotoGP
6 apr 2021